RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Biografia di Adolf Hitler | Leader nazista

ADS

La politica espansionistica del leader nazista ha condotto l'Europa alla seconda guerra mondiale, il più letale nella storia.
La prima guerra mondiale aveva lasciato la Germania ha sconfitta politicamente ed economicamente, in un processo frustrato implementando democrazia liberale che andrà a sostituire ex monarchie. Ciò, accoppiato con le radici della loro tradizione militare e nazionalismo romantico secondo cui lo stato era l'incarnazione dello spirito del popolo, come pure certe abitudini autoritarie della società tedesca, era un eccellente terreno di coltura per qualsiasi socialism nazionale, così in voga al momento.
Adolf Hitler aggiunto magistralmente l'elemento di razzismo per formare miscela esplosiva e paranoico che galvanizaría un'intera nazione. Ha ottenuto il sostegno di un esercito ferito in suo onore; gli industriali di fronte i sindacati e le paure dell'ideologia marxista; una frustrato borghesia e il proletariato «vittima di sindacati e partiti politici». Sapeva come attirare tutti I odiare gli ebrei, come un elemento di coesione e proporre la superiorità di aria di gara come l'unico valido per la dominazione del mondo.

Adolf Hitler
Sua opera Mein Kampf (la mia battaglia) divenne Vangelo delle masse, senza essere trattata in politica con il libro sacro della vita e delle idee del Leader Supremo, senza essere qualsiasi confessione dell'autore, nonostante il titolo. Come spiegato nella, la razza Ariana è superiore per natura; lo stato è l'unità di "sangue e suolo"; l'ulteriore è l'incarnazione dello stato e quindi del popolo... Niente di nuovo. Ma la più efficace arma per la sconfitta più crudele di chi l'ha usato, il più grande genocidio della storia e la distruzione dell'Europa.

Legami di sangue

La ricerca di una storia di famiglia che potrebbe giustificare lo squilibrio di Hitler richiesto la costruzione di storie diverse circa le loro origini. L'oscurità dei pochi dati effettivi e la scarsa affidabilità di alcuni degli scarichi da lui nel suo libro Mein Kampf, ha aiutato a farli crescere. Così, c'è stata speculazione circa possibile alcolismo da suo padre, su cui questo è morto confinati in un istituto mentale, o che sua madre era una prostituta e aveva un nonno ebreo. Nessun di queste ipotesi sono stato testato e solo possiamo dire con assoluta certezza che Adolf Hitler nacque il 20 aprile 1889 a Braunau alla Locanda, città di confine dell'Alta Austria, e fu il terzo figlio del matrimonio formato dall'ispettore di dogana Alois Hitler e la sua terza moglie, Klara Pólzl.
Si presuppone che suo nonno era Johann Georg Hiedler, Miller della Bassa Austria, che, nel 1842, sposò una contadina, Maria Anna Schicklgruber, che hanno già avuto un figlio naturale di cinque anni, Alois, il cui padre era, a quanto pare, che la propria Hiedler, ma ha dato il suo nome. Quasi quarant'anni dopo, nel 1876, Johann Nepomuk Hiedler, fratello del precedente, è apparso con Alois davanti al sacerdote della parrocchia di Döllersheim e chiesto che annullato la registrazione la parola "illegittima" e lo pose come Alois Hiedler da espresso desiderio del padre. Johann-Georg era vent'anni seppelliti e sua madre trenta, ma il prete acconsentì. Alois, il prossimo anno della loro legittimazione, cambiato il suo cognome Hiedler, di origine ceca, da Hitler, simile alla sua forma fonetica.
Alois Hitler era entrato il servizio imperiale in dogana a diciotto anni e fino al 1895 ha lavorato come funzionario in diversi villaggi del bordo austrobavara. Aveva contratto matrimonio con Anna Glass nel 1864, molto più vecchio di lui, che morì senza eredi nel 1883. Un mese più tardi sposò Franziska Matzelberger, che già gli aveva dato un figlio, Alois e tre mesi dopo il matrimonio gli diede una figlia, Angela, l'unico con cui Adolf aveva mantenere rapporti per tutta la vita, e la cui figlia Geli Raubal è venuto a cadere in amore. Questa seconda moglie morì anche poco più tardi della tubercolosi. Nel gennaio 1885, Alois sposò Klara Pólzl, terza moglie. A maggio era nato Gustav. Entrambe questo e una figlia nata nel 1887, morì nella sua infanzia. Nel 1889 nacque Adolf e Paula.
Adolf Hitler aveva sei anni quando suo padre andò in pensione. La famiglia poi sinistra Passau, sua destinazione finale, si trasferì a Hafeld-am-Traun, quindi a Lambach e finalmente comprato una casa a Leonding, villaggio alla periferia di Linz. Ci Hitler avrebbe trascorso la sua infanzia e per questo motivo è considerata la ' città natale del Führer "e quindi centro di pellegrinaggio nazista. Suo padre morì il 3 gennaio 1903, lasciando una pensione alla vedova. Due anni dopo sua madre ha venduto la casa di diecimila scudi e si stabilì a Linz.

Un giovane Hitler
Nell'estate del 1905 Adolf ha concluso i suoi studi di obbligo, perché loro mediocri prestazioni nella Realschule avevano procurato l'espulsione senza ottenere alcun titolo. Quando sua madre morì, nel 1907, si trasferì a Vienna con i soldi di ereditarietà. Disegno come un hobby e spera di diventare un pittore accademico. Si iscrive per il test di accesso presso l'Accademia di belle arti, ma fallito l'esame di ammissione. L'anno seguente, ha incontrato molti dei suoi disegni e tornò all'Accademia, ma l'istituzione, dopo aver osservato loro, questa volta non è nemmeno ammesso alla prova.
Fu allora, alla fine dell'anno 1908, quando è venuto in contatto con attraverso le teorie di Liebenfels antisemitismo. Già in loro si profila il germe della sua ideologia successiva: Liebenfels fu chiamato Arioheroiker (Ariana 'heroes') la razza bionda di signori e di fronte esseri inferiori, il Affingen ('scimmiesche'), per concludere che la necessità di pagare la decima a quest'ultimo era biologicamente giustificata, perché eliminerebbe la progenie del meticciato.
Durante tutto l'anno seguente Hitler consumato quantità di quei volantini razzisti. Già allora vivono miseramente, aveva esaurito il patrimonio e non funziona; Esso è ospitato in una residenza per uomo indigente e fame nel loro girovagare di Vienna. Inoltre, non ha presentato a ripetute chiamate per il servizio militare e, all'età di twenty-four-età in cui ha cessato l'obbligo di inserire righe-, attraversò il confine tedesco, stabilendosi a Monaco di Baviera.

Il germe

Le autorità austriache hanno scoperto la sua sorte e fu costretto a comparire al suo consolato a Monaco di Baviera e poi assunzione del Comitato di Salisburgo. Lì, data la sua condizione fisica debole, fu dichiarato non adatto e inutile per la milizia. Il 16 agosto 1914 è stato presentato come volontario all'esercito tedesco: la prima guerra mondiale aveva cominciato. Ferito e gasati nella parte anteriore, fu premiato ferro due croci al merito militare di secondo e prima classe, onorare questo molto raro per un sergente, come era l'ultima.

Hitler, acclamato dalla folla
Secondo i testimoni, era un soldato coraggioso e vinto la simpatia dei suoi superiori presto grazie al suo marcato antisemitismo. Fu nominato ufficiale della Reichswehr, l'esercito regolare, la propaganda e si dedicò alla predicazione l'ideale nazionalista e alla lotta contro i bolscevichi tra i suoi compagni, dando conferenze numerose. Il 12 settembre 1919 fu incaricato di partecipare a un Assembly del lavoratore incipiente partito tedesco (DAP) al fine di raccogliere informazioni su questa associazione. Hitler impressioni scambiate con il Presidente del DAP, Anton Drexler e tutto sarebbero finito lì, forse, se esso non aveva ricevuto poco dopo una carta postale in quanto la direzione del partito (quindi non ha avuto più di cinquanta membri) ha comunicato il vostro reddito nella stessa.
Nel marzo dell'anno seguente lasciò la milizia per dedicarsi completamente alla sua attività politica; Fu allora che il partito aggiunto al suo nome socialista nazionale, diventando il Nationalsozialistische Deutsche Arbei-terpartei (cui abbreviazione sarebbe emerso il nazista di parola), e Hitler divenne il capo della propaganda. Come tale egli è riuscito a reclutare eccezionali personaggi della società Munich, essenzialmente nazionalista, in misura minore, i lavoratori, il cui numero stava diminuendo come NSDAP cerato, e amava definirsi la presidenza, dopo Drexler.
Nel novembre 1923, seguendo l'esempio di Mussolini in Italia, tentato un colpo di stato, conosciuto come il putsch del 1923. I due leader del tentativo, Hitler e Ludendorff, furono arrestati e processati; suo fallimento gli valse una pena di cinque anni in prigione, che era solo nove mesi a causa di pressione dai suoi compagni. La prima bozza del Mein Kampf, dettato da Rudolf Hess è emerso da questo soggiorno nella prigione di Landsberg.

Hitler e Ludendorff, protagonisti del putsch
La crisi economica del 1929 ha permesso il nazista partito uno sviluppo considerevole. Nel 1932 apparve alle elezioni presidenziali e anche se è stato sconfitto, ha vinto tredici e mezzo milione di voti. Nel gennaio del 1933 ha tenuto il Ministero degli affari esteri con il conservatore Von Papen. Hitler si sciolse il Parlamento, ha cominciato una campagna finanziata dai magnati della Ruhr (Von Thyssen, Otto Wolff, Voegeler) segnato dalla violenza della Schutz Staffel, SS, polizia militarizzata del partito nazista e l'incendio del Reichstag di Berlino, il 27 febbraio, fatto che utilizzato a suo favore attribuendo la paternità alla sovversione comunista e che gli ha dato in piedi per istituire uno stato di emergenza.
Erano i passi necessari per porre fine ai loro avversari. In primo luogo ha promulgato una legge vagamente destinata a ripristinare 'il funzionamento della razza', ma che in realtà serve per eseguire il debug gli ebrei e marxisti dello stato, e che in generale tutto ciò che occupano un posto ambita dai nuovi capi nazisti. Dopo il suo primo incontro con Mussolini, il 14 giugno 1934, a Venezia, la sede del nazionalsocialismo e Hitler (Goebbels, Göring e Heinrich Himmler, Heydrich) viene scaricato dalla sua una volta apprezzato Ernst Röhm e altri oppositori al regime: Gregor Strasser, Schleicher, Kahr, alla testa di un centinaio, tutti eseguiti a bruciapelo che si chiamava "Notte dei lunghi coltelli" (30 giugno 1934). Von Papen fu risparmiata dalla combustione attraverso la protezione del maresciallo Von Hindenburg, ancora Presidente del Reich; ma nel caso in cui egli doveva dimettersi dalla sua posizione come viceministro degli esteri, si recò a Vienna come ambasciatore e più successivamente ha continuato a servire Hitler ad Ankara.

Con maresciallo Von Hindenburg
Morì il 2 agosto 1934 invecchiato Reich presidente Paul von Hindenburg e Hitler, grazie ad una legge promulgata nello stesso istante, è diventato capo supremo dello stato, unificata sia ministeri (cancelleria di stato) e l'esercito giurò fedeltà al Führer e cancelliere Adolf Hitler ". A quel tempo le SS aveva oltre centomila uomini guidati da un contadino di ex fan che, secondo alcuni, superato con incoscienza proprio Führer: Himmler.

III ° Reich

Sotto la finta del culto del dovere e il gergo prussiano, il nuovo stato riflette i tratti del suo Creatore: efficace, ma disordinato, aggressivo e centralizzata. Hitler era fedele alla tradizione Viennese: si alzò a mezzogiorno e protetto da un gran numero di segretarie con i visitatori filtrantesi rango ministeriali, ha ricevuto solo che lo voleva e solo per un paio di minuti. La loro vitalità è comparso durante la notte, quando suo terrore che conduce alla solitudine per mantenere ampi monologhi fino all'alba.
Non c'erano nessuna riunione di governo. Le leggi promulgate da ordini succinti e versioni successive solo sarebbe sufficiente con una bizzarra osservazione. Suoi irriducibili segnando tutte le loro occorrenze spontanee e trasmettendoli alla nazione come gli ordini del Führer. C'è qui una storia che nasce, o non, certamente illustrativi: Hitler detto suoi compagni, di fronte la Chiesa di San Mateo de Monaco, la prossima volta non voglio vedere questo mucchio di pietre. Si riferiva ai carichi di pietre da lastrico che erano impilate vicino all'ingresso, ma sua osservazione viene interpretato come un'allusione alla Chiesa e questo viene demolito senza più il giorno successivo.
Correndo così meccanismi di governo di una nazione di 70 milioni di persone e nonostante tutto ha funzionato; Grazie alla vostra intuizione, il naso, la scelta sistematica di soluzioni praticabili. La politica sociale ha avuto un effetto straordinario sulle masse. L'ordinazione di opere che, secondo lui, misti fatti «socialismo» per il «socialismo teorico»: prestiti "sposare" che ha guidato la creazione di nuove famiglie; protezione e riposo alle madri; l'invio massiccio di colonie di bambini (il primo anno di 370.000) di vacanza; Servizi, asili; opere con quanto strano come denominazioni di "rilievo di inverno", 'casa', 'forza attraverso la gioia' e campagne con titoli come «luce», «aree verdi in compagnia», «la bellezza del lavoro», «Dipartimento di svago» o "educazione popolare", tutti sono progettati con una visione strategica per il futuro e per un popolo che è venuto fuori la miseria.
Nel frattempo, Himmler ha tenuto mezzo milione di persone in 20 campi di concentramento e campi di lavoro cento e sessanta e che escluse i milioni di ebrei, polacchi, sospettosi, Soviet prigionieri di guerra dell'antisemitismo e sovversivi che passato attraverso i campi e morirono nelle camere a gas o furono annientati dal lavoro. In primo luogo clandestinamente, poi più aperto, lo sterminio stava rispondendo agli obiettivi enunciati nel Mein Kampf. E anche la politica estera; come Mussolini, Hitler ha aiutato Franco nella sua lotta contro la Repubblica. Quindi egli mimetizzato, con il nome di "lotta contro il bolscevismo", l'alleanza con i dittatori. Giappone che attacca, potrebbe minacciare la parte posteriore dell'Unione Sovietica, che, con la Francia, erano le più grandi minacce.

Hitler e Mussolini
Alla fine del 1937, ha deciso di raccogliere tutti i paesi di lingua tedesca fino a quando le potenze occidentali erano di riarmarsi. Per l'allarme di più conservatore dell'esercito, ostile all'ala SS, sbarazzati di Blomberg, Von Neurath e respinto il comandante in capo della Wehrmacht, Von Fritsch, accusandolo dell'omosessuale e al capo di Beck, assumendo il comando stesso.
Garantire l'adesione del Duce, nel marzo del 1938 ha afferrato Austria. Nel mese di settembre, con la paura della guerra in loro favore e occidentale anti-comunismo, ha ottenuto la firma della convenzione di Monaco di Baviera, che ha vinto un quarto della Cecoslovacchia. Il 15 marzo 1939, come organizzato della Secessione slovacca, messo sotto la loro protezione di Boemia-Moravia e occupato Memel. Da aprile ha rivendicato i distretti tedeschi della Polonia, rafforzato la sua alleanza con l'Italia attraverso il patto d'acciaio, 22 maggio e ha firmato il patto di neutralità germano-sovietica. Il 1 settembre ha invaso la Polonia, innescando la seconda guerra mondiale.

Addio a Berlino

La dominazione di Hitler si diffuse presto in tutta Europa. Il 22 giugno 1941 attaccò l'Unione Sovietica e il fallimento contro Mosca lo ha spinto a prendere il comando dell'esercito stesso. Anche alla fine del 1942 l'azienda riusciva. Quell'anno era stata già annunciato, anche se vagamente, la "soluzione finale alla questione ebraica" e lo sterminio degli ebrei in tutta Europa sono stati. In Polonia solo costruire nuovi accampamenti: Auschwitz-Birkenau, Chelmno, Majdanek, Treblinka, Sobibor, Belzec. Tra cui gli ebrei russi, la stima meno pessimista a più di 4 milioni di vittime.
Il 10 settembre aveva ottenuto la massima espansione dei tedeschi in Unione Sovietica. La guerra era stagnante e l'avversario costringendo la Germania a difendersi. Nel mese di novembre, le forze alleate sbarcarono in Marocco e Algeria, e nel gennaio 1943 la Conferenza anglo-americana a Casablanca ha richiesto la capitolazione incondizionata. Un mese più tardi, l'esercito tedesco dovrebbe cedere a Stalingrado. Goebbels ha poi dichiarato "total war".
Durante i seguenti mesi, tuttavia, potenza tedesca era decadente sopraffatto da diversi eventi. In aprile e maggio che la resistenza si ribellò nel Varsavia ghetto e l'italo-tedesco Afrika-Korps capitolò in Tunisia. Nel mese di luglio gli alleati entrati nella fase di massa bombardamento di Amburgo e distrussero gran parte della città; giorno 10 inglesi e americani sbarcarono in Sicilia e 25 è caduto Mussolini. Quindi l'Italia dichiarò guerra alla Germania. 1 dicembre incontro durante la conferenza di Teheran, Roosevelt, Churchill e Stalin ha sollevato l'auspicabilità di smembrare la Germania. Nel giugno 1944, gli alleati sbarcarono in Normandia.

Dopo l'attacco di Rastenburg (luglio 1944)
Hitler, molestati, subì inoltre un attacco pianificato da un gruppo di ufficiali, quando era nel suo quartier generale a Rastenburg (Prussia orientale) e ha provocato lesioni non gravi. Per vendetta, avesse eseguito almeno duecento resistente elite politico-militare e Kluge e Rommel si suicidò. Il 25 settembre ha chiamato forze popolari come un ultimo tentativo per proteggere "l'impero". Indossato dalle sconfitte, era solo un malato mentale. Tuttavia, considerata ancora in trionfo attraverso le armi segrete in preparazione e supervisionò anche l'ultima offensiva tedesca nelle Ardenne. Poi tornò al bunker della cancelleria.
Nell'aprile 1945, Adolf Hitler, completamente isolata, salvo per un tribunale già ridotto di sicofanti e sua amante Eva Braun e Goebbels, visto anche come suoi servi fedeli una volta cercando di smettere: Göring, che stava cercando di accelerare la fine inevitabile; Himmler, che hanno anche tentato di contattare il nemico... Fedele a se stessa, come espresso nel 1939, mai avrebbe pronuncia la parola "resa". Giorno 13 fornito con Göring sopra la morte del suo Roosevelt disprezzato. I 20 restituito per dare loro pochi seguaci dal loro sesto anniversario. Le truppe russe, nel frattempo, continuarono la loro inesorabile avanzata verso Berlino.
Nelle prime ore del 29 aprile, l'ordine di un ufficiale di stato civile è presente davanti a lui e sposato con Eva Braun, sua ' allievo fedele "che aveva conosciuto quando era Hoffmann, il fotografo, negozio dipendente nel 1932, alcuni mesi quando il suo primo amore, Geli Raubal, la figlia del suo fratellastro, si suicidò in casa di Hitler a Monaco di Baviera. Hitler ed Eva Braun già pianificato di uccidere se stessi, quando hanno deciso il loro matrimonio. Il Führer aveva appena ricevuto è stata di poche ore la notizia dell'esecuzione del lungolago di Benito Mussolini come. Quindi aveva ordinato che essi envenenasen al loro pastore tedesco, Blondi. Alla fine della cerimonia ha dato l'eredità politica di denominazione Admiral Dönitz come suo successore. Il giorno successivo, 3 nel pomeriggio hanno sentito due colpi: Hitler ed Eva Braun era morto.

Verso la fine della guerra Hitler
Mentre i due corpi sono stati consumati dalle fiamme nel giardino del bunker, Bormann ha detto alla radio Dönitz che Hitler aveva nominato suo successore, ma nascose la morte del Führer anche venti-quattro ore in più. Durante questo periodo, lui e Goebbels cercato di nuovi negoziati con i sovietici; ma e ' stato uno sforzo inutile. Quindi hanno telegrafato nuovamente a Dönitz informandolo della morte. La notizia è stata data radio il 1 ° maggio con sfondo di Wagner e Bruckner, implicando che il Führer era stato un eroe che è caduto il bolscevismo di lottare fino alla fine. Quella sera si è tenuta che una fuga in massa e molti erano quelli che sono riusciti a fuggire da Berlino. Goebbels preferito ad avvelenare i loro figli, poi ucciso sua moglie colpo e ucciso da un colpo solo. Il 7 maggio 1945 fu firmato la capitolazione a Reims e il 9 è stata ripetuta la firma a Berlino. Lo stesso giorno tutte le ostilità sono stati sospesi in fronti europei. Il terzo Reich era sopravvissuto suo creatore esattamente sette giorni.

Adolf Hitler e il nazismo

All'inizio del secolo apparve gli inizii di un'ideologia che anni più pomeriggio cristallizzate nel socialism nazionale, dottrina, conosciuto anche con il nome del nazismo. I principi del nazionalsocialismo, rinforzato dalla teoria della superiorità della razza ariana, sono caratterizzati da suo antisemitismo, sua avvocatura di azione e violenza e autoritarismo.
Sostenitore di queste teorie, Adolf Hitler si unì a Monaco di Baviera per il partito dei lavoratori tedeschi dopo la prima guerra mondiale. Nel 1920, il partito adottò il nome di lavoro partito tedesco socialista nazionale e, l'anno seguente, Hitler divenne loro capo. Nel libro la mia battaglia (Mein kampf) Adolf Hitler viene descritto il programma del movimento, aggiunto che alcuni vago socialista e idee anti-capitalista, che successivamente furono abbandonati. Socialism nazionale reclutato suoi seguaci principalmente tra smobilitati ufficiali, soldati e membri della metà inferiore classe.

Manifesto del partito socialista nazionale
con la leggenda Germania Live!
Il partito aveva organizzato unità militari, le Sturmabteilungen (SA), più popolarmente conosciuta da "camicie brune" a causa del colore delle loro uniformi. Accanto a questi, la Schutzstaffeln (SS), legata alle proprie unità d'elite Hitler con giuramento, dovuto la sicurezza interna dello stato di carica. Sostenendo che il partito sarebbe governato da un unico leader, il Führer, Adolf Hitler emerse come leader indiscusso della stessa. La svastica o svastica è stato scelto come l'emblema e, con il braccio destro alzato il saluto è stato introdotto nel 1926 e l'esclamazione "Heil Hitler".
Il movimento crebbe con velocità inattesa, dovuta in gran parte per l'intelligente uso propagandistico del sogno di una patria recuperati, libero dai vincoli imposti dal trattato di Versailles; Si è sviluppato anche dalla paura del comunismo e le tensioni sociali causate da disoccupazione e depressione economica. I nazisti usarono la violenza per eliminare gli avversari e, grazie ad una pubblicità attraente e una tattica intelligente, Hitler giunse al potere legalmente per essere nominato cancelliere del terzo Reich (1933), poi a partire la dittatura del partito. Le masse sono state catturate dalle spettacolari parate militari, perfettamente organizzati; dai suggestivi rituali delle riunioni di partito e di efficace slogan sulla grandezza del paese. Tutti i cittadini sono stati accuratamente controllati dalla Gestapo, la temuta polizia segreta.

Nazista a Norimberga (1934)
Hitler non era il teorico del nazismo (limitata cultura avrebbe impedito lo è), e filosofia vitalista scortese di cui fu eretto nel vettore derivava piuttosto da correnti irrazionale e autoritarie che erano già apparso nella tradizione tedesca ed europea dei secoli passati (da Bobineau a H. S. Chamberlain o da Spengler a teorico il razzismo nazista reale) (, Alfred Rosenberg). D'altra parte, sì fu l'organizzatore spietato ed eccellente, il primo movimento nazista e lo stato tedesco, allora.
Loro convinzioni e interessi politici ha trionfato grazie al rigore con cui sempre applicate le leggi della violenza e l'assoluta mancanza di rispetto per qualsiasi tipo di opposizione, anche interne, come il drammatico episodio di la notte dei lunghi coltelli, 30 giugno 1934, quando furono spazzati via tutti i leader nazisti con capricci di indipendenza insieme a suoi seguaci. Sapeva di essere interprete della frustrazione e le contraddizioni di una società distrutta dalla guerra, aggravato dalla mancanza di lungimiranza dei vincitori e la pressione delle condizioni che hanno imposto.
I nazisti nascose la sua natura spietata e anti-democratico dopo una filosofia di confusione che si mescolava il evocaciones alla tradizione romantica di una Germania "barbarica" ma vitale, il culto e l'esaltazione della forza come una manifestazione, disprezzo per gli ideali democratici, visto come un segno evidente di debolezza e bassa virilità, l'esaltazione razzista del popolo tedesco destinato a distruggere e sostituire le altre razze, inferiore e decadente e questioni politiche più concrete come la controversia che circonda il trattato di Versailles, la militarizzazione dell'economia e della vita nazionale attraverso l'introduzione a tutti i livelli di Führerprinzip (principio gerarchico) e la necessità di un'enorme espansione industriale come l'unica soluzione alla crisi economica.
L'idea della superiorità della razza Ariana ha condotto al genocidio: 6 milioni di ebrei e membri di altre razze (chiamati "inferiori" dai nazisti, tra cui gli zingari) sono stati uccisi nei campi di concentramento. È uno dei crimini contro l'umanità più mostruoso che mai si è verificato nella storia universale.

Mia lotta

Anche se è di seconda mano, Hitler espresse personalmente questi principi nella sua autobiografia spirituale, la mia lotta (Mein Kampf, 1925), che, nel 1961, è stato pubblicato in parte inediti del maggior parte teorico-programatico carattere. Il lavoro è stato scritto nel 1924 (durante i nove mesi di prigione che è andato nella fortezza di Landsberg, attraverso il putsch di Monaco di Baviera nel 1923) e pubblicato anche a Monaco di Baviera gli anni 1925 e 1927, in due volumi, che ha raggiunto enorme diffusione fino a potenza il regime nazista (4 milioni di copie fino al 1939).
La prima parte della mia lotta è autobiografica in natura e ricostruisce la sua giovinezza in Austria e in particolare, il periodo di Vienna (fino al 1912), quando nella mente inquieta di Hitler germinati i sogni di grandezza tedesca e l'odio antisemita; il periodo di Monaco di Baviera; partecipazione alla guerra, che Hitler è entrato come volontario in un reggimento di Baviera; l'azione attivista in "Deutsche Arbeiterpartei" di estrema destra, con la loro priorità bassa fatta di nazionalismo, razzismo, superiorità germanica; la Fondazione del partito nazista.
In seguito, particolari autobiografici e propagandista predicazione, gli scorci di un'assurda filosofia della storia e la mistica della razza sono mescolati in modo tale che essi costituiscono il manuale del nazismo. In particolare, il principio di razziale e la superiorità tedesca. "Che parla di una missione del popolo tedesco sulla terra, deve sapere che questo può consistere solo nella formazione di uno stato che ritiene, come sua meta suprema, la conservazione e lo sviluppo degli elementi più nobili e più intatti del nostro lignaggio ("Volkstum"), a tutta l'umanità... "
La concezione borghese e judeomarxista, contrariamente alla filosofia del Volk ha detto che l'importanza dell'umanità è legata agli elementi fondamentali della razza. Questa concezione vede nell'uomo solo un mezzo per un fine: la conservazione della sostanza razza dell'uomo. Pertanto non credono nell'uguaglianza delle razze, ma, insieme alle loro differenze, riconosce una gerarchia di valori e promuove la migliore e la vittoria più forte. Da queste premesse che discende già in modo esplicito tutto l'esaltazione "Ariana" e il genocidio che ha preso posto più tardi. Egli non era solo affermare: "deve trasformare a tutto il tedesco e renderlo un nuovo tipo di uomo", o "fustigar le masse di gettarle avanti anche con violenza isterica", ma per stabilire che "solo chi è sano può procreare, che escandoloso è di generare figli insalubri o difettosi".

Smettere di militari
L'antisemitismo è il centro di tutta questa dottrina: è necessario distruggere il "insetto", vietare il matrimonio misto che genera "mostri scimmie metà uomini e metà" e finire con il seme ebraico in terra tedesca. D'altra parte, il principio antidemocratico e gerarchico dei migliori finisce nell'esaltazione della personalità "unica", vale a dire, il capo; Di conseguenza, il Führerprinzip: "ci sono decisioni della maggioranza, ma solo persone responsabili. Ogni uomo ha i suoi consiglieri di lato, ma la decisione è una questione di un singolo uomo. Avrà soltanto l'autorità e il diritto di inviare: Parlamento sarà limitato a dare consigli, ma nessuna macchina fotografica può decidere votando. Questo principio, che associa l'autorità assoluta con piena responsabilità, creerà gradualmente un'elite di teste".
E così come l'interno della gerarchia più pura e forte, quindi è anche presunto popolo tedesco eserciterà, come un puro Ariano, suo dominio sopra tutti gli altri, dopo aver distrutto il nemico all'interno, l'ebreo. Qui anche la teoria di "spazio vitale" come necessario per l'espansione del dominio germanico, innanzitutto, per la completa unificazione del mondo germanofono. La stessa presunzione di una missione divina è in questa superiorità del tedesco e la persecuzione degli ebrei ("ebreo di combattimento, difendendo il lavoro del Signore").
Lo sviluppo della mia lotta era un'agenda politica più immediata. Dalle previsioni apocalittiche, Hitler era disceso alla domanda radicale revisione del trattato di Versailles e l'umiliazione della Francia. Tuttavia, da allora Hitler prevedeva che l'espansione della Germania avrebbe avuto luogo verso le pianure dell'est meglio che nella presentazione di Oocidente.

Manifesto invita ad arruolarsi in Marina
Il libro, scritto in condizioni di totale eccitazione propagandistico, sfida tutti senso critico, cioè, non è motivo nessun principio o affermazione. Ogni proposta è la pena per la sua violenza dura, ogni idea ha storia culturale non più che la pubblicità razzista e nazionalista più recente (da Spengler a Moeller e di Feder Die Juden, che è l'unico autore di questa "tradizione", ricordata da Hitler) e una grande ammirazione per Nietzsche e Wagner male interpretato; senza alcuna finezza o originalità, come non-odio senza misura e più immediato misticismo razza.
La cruda violenza, potrebbe essere stato il dogmatismo di ripetizione inexhausta e il frivolisation primitivo precisamente che hanno costituito la forza di penetrazione e la propagazione disumana delle loro formule. Qualunque sia il dittatore messo in pratica dieci anni più tardi era perfettamente esposti in questo libro, ma nonostante questo non si sentiva così minacciato per cercare di fermare, prima che fosse troppo tardi, il fanatico pericoloso che ha annunciato nelle sue pagine.

Adolf Hitler e la seconda guerra mondiale


Per comprendere le cause che hanno portato alla seconda guerra mondiale dovrebbe comprendere come le relazioni internazionali sono state sviluppate nel periodo interbellico (1919-1939), fase segnata dalle conseguenze del trattato di Versailles e la crisi economica del 1929. E ' stato principalmente in Germania, dove c'erano una serie di economica e sociale le circostanze che hanno favorito lo sviluppo del fascismo tedesco. Tutti i Paesi stabilirono, sulla scia della crisi economica del 29, politiche di intervento dello stato nelle loro economie. Ma era nei regimi totalitari, per motivi di sviluppo demografico e soprattutto in Germania, dove lo spazio abitativo era legato al sentimento nazionalista. Questo fatto è una chiara conseguenza del trattato di Versailles che, nel corso del tempo, ha portato la politica espansionistica tedesca che ha portato alla guerra.
Gli storici sono d'accordo sul ruolo di Hitler come la causa della guerra. Non si dovrebbe dimenticare che Hitler ha fatto uso del potere che gli ha dato la sua costituzione di agire come capo delle forze armate delle forze (Wehrmach) e organizzare un alto comando delle forze armate che ha inviato. Hitler ha raggiunto l'Unione con l'Austria (Anschluss) e l'acquisizione dei Sudeti, che è stato ammesso dalle democrazie occidentali alla conferenza di Monaco (1938), negoziati che sono stati oggetto di molte critiche da parte dei paesi europei, soprattutto diretto a Chamberlain, primo ministro britannico. Il passo successivo, l'occupazione del cosiddetto corridoio di Dantzig, fu l'evento che portò alla seconda guerra mondiale.

Gli eserciti

Le democrazie occidentali non avevano firmato alleanze formali che li uniscono al pericolo tedesco, anche se c'erano alleanze dopo l'arrivo di Hitler al potere come l'Ill-Fated patto di Stresa. Ogni degli alleati contro l'asse (Roma-Tokio - Berlino), futures aveva sviluppato in modo radicalmente diverso loro guerra mediatica: Francia migliorato e sviluppato il suo sistema di trincee (la famosa linea Maginot), prevedendo una guerra di posizioni durante la prima guerra mondiale, ma questo sistema di trincee non andava di là di Olanda e Belgio, perché essa si basava sulla sua neutralità.

Hitler in una parata
Per quanto riguarda la Gran Bretagna, non ha sviluppato un'arma che sarebbe diventato vitale (, ad esempio, è stata la portaerei), ma era giusto in due armi base: radar e aviazione. L'URSS, per parte sua, aveva enormi risorse umane; un altro gigante globale, Stati Uniti d'America, all'inizio della guerra non mantenuta una grande capacità militare, ma concentrato la sua produzione industriale per la fabbricazione di armi, tra cui corazzate, portaerei e bombardieri.
Nel caso tedesco, i termini del trattato di Versailles ha richiesto la smilitarizzazione del paese, che significava che hanno scartato le vecchie armi; per questo motivo, quando Hitler visto nell'esercito e il mezzo di industria di guerra per promuovere la produzione, assorbire la disoccupazione e favorire la sua politica di annessione, orientato alla politica economica della Germania verso la produzione di armi moderne, soprattutto carri armati e dell'aviazione. Anche se il re licenziò la fabbricazione di elementi portanti di velivolo e altre navi di superficie, ha costruito una grande flotta di sommergibili. Non si deve dimenticare che la Germania ha avuto un grande sviluppo economico e il significativo potenziale tecnico, sia nella metallurgia e nell'industria chimica e potenza, di grande applicazione nell'industria di guerra. Tuttavia, il debole della Germania e punto decisivo nello sviluppo della guerra era la loro mancanza di taluni beni essenziali, tra cui ferro.

L'invasione della Polonia e dell'Europa occidentale

Una volta che la Germania ha firmato il patto di patti di non aggressione con l'Unione Sovietica di Stalin, Hitler era con le forze per continuare la sua politica espansionistica, annettendo il corridoio di Dantzig che separava i territori della Prussia dal resto della Germania. Dopo l'invasione della Polonia (settembre 1939), la Germania occupò la Posnania, l'alta Slesia e, successivamente, il resto del territorio polacco.

Hitler annuncia l'invasione della Polonia nel Reichstag
In questa invasione ha preso posto un nuovo sistema tattico conosciuto da allora come un fulmine di Guerra: armi importanti risorse, sopra tutte le divisioni di carri armati, che hanno impedito una risposta rapida ed efficace del nemico sono stati impiegati in esso. Nel frattempo, l'URSS, in conformità con una clausola segreta del lato trattato, occupò la parte orientale della Polonia, territorio che era appartenuto alla Russia zarista.
Dopo l'occupazione della Polonia, la Germania ha ricevuto un ultimatum da Francia e Gran Bretagna. Nel trattato di Monaco sulla questione dei tedeschi di Sudeten era impegnata a difendere i pali di un simile assalto, che era prevedibile secondo il programma politico nazista. Non accettando Germania, gli alleati dichiararono guerra. In quel momento, andando oltre il patto con la Germania, Russia iniziò l'occupazione dei territori del Baltico e la Finlandia, con grande sospetto da Hitler.
Germania, prima della guerra e il pensiero circa gli effetti di un incidente simile a effettuate da alleati durante la prima guerra mondiale, essere utilizzato nel promuovere autarchia economica (autosufficienza e bassa dipendenza sull'esterno). Ma non riuscivo a creare tutti i prodotti di sostituzione e, ad esempio, il ferro era un materiale indispensabile per la sua industria di guerra. Esso dipendeva il ferro scandinavo, così iniziò l'occupazione della Danimarca e della Norvegia dal 1940, allo stesso tempo che ha cominciata la campagna occidentale: invase la Francia attraverso il Belgio e l'Olanda, rendendo inutile francese linea di difesa (linea Maginot), come l'azione è stata effettuata utilizzando una manovra avvolgente con uso massiccio di carri armati (Panzer) e divisioni unità specializzate come l'aviazione (Lufftwaffe) e i paracadutisti che stavano distruggendo i punti chiave.
I governi dei paesi occupati si trasferì a Londra. Hitler messo in atto i governi proalemanes (collaboratori) e stabilito un nuovo metodo di amministrazione e di occupazione. Di conseguenza, le truppe tedesche riuscirono a raggiungere il canale ma, inspiegabilmente, ci siamo fermati per due giorni nella loro avanzata, dando tempo ai francesi e inglesi potrebbe ri-imbarcare le sue truppe in Gran Bretagna.
Più tardi, Germania riuscita ad occupare la parte nord della Francia, momento in cui Maresciallo Pétain è stata effettuata con il potere della Francia e concordato un armistizio con Hitler. In questo modo, la Francia è stata divisa in due: una zona trafficata, dando il controllo di Hitler, la capitale e attraverso l'Atlantico e una zona di giurisdizione francese che ha avuto relativa sede del governo stabilito a Vichy. Nel frattempo, generale Charles de Gaulle, che non ha accettato questo patto, organizzato da resistenza interna di Londra attraverso la radio, lanciando slogan di un comitato nazionale della Francia libera.

Hitler e Mussolini
Con la resa della Francia era solo Gran Bretagna, guidato una coalizione di governo presieduto da Churchill, che ha promesso di resistere a costo di sangue, sudore e lacrime è stato disposto. L'invasione delle isole da parte della Germania (la battaglia d'Inghilterra) era impossibile, dato che gli alleati avevano l'uso di un'arma chiave: radar. Germania non aveva né un potente marine né ora né, la padronanza dello spazio aereo. Nel frattempo, approfittando della campagna tedesca in Occidente, l'URSS è riuscito a recuperare tutti i territori ceduti al governo nella pace di Brest-Litovsk nel 1918.

La guerra in Nord Africa e l'invasione dei Balcani

Una volta che la Francia firmò l'armistizio, Mussolini decise che Italia entrò in guerra per soddisfare le sue ambizioni territoriali nei Balcani e in Africa del Nord. In autunno, Italia occupato la Grecia dall'Albania, ma greci e britannici riusciti a respingerli. In Africa del Nord ha cercato di occupare l'Egitto dalla loro colonia della Libia, ma anche sono state respinte.
Hitler, che già stava pensando l'attacco all'URSS, ha dovuto deviare parte delle sue truppe e mezzi a sostegno del suo alleato disastroso. In Nord Africa, Rommel, testa dell'Africa Korps (truppe meccanizzate del deserto), è riuscito a raggiungere la città egiziana di El Alamein, dove le truppe di Montgomery britannici riuscirono a respingerli a causa di inferiorità in serbatoi e scarsità di cibo e carburante. Nei Balcani, le truppe tedesche ha cercato di risolvere l'italiano e occuparono l'area per essere sicuri che la fornitura di petrolio rumeno. Paesi balcanici (Romania, Bulgaria, Ungheria) ha deciso di aderire al patto tripartito, firmato tra Germania, Italia e Giappone nel 1940 e conosciuta come la Roma-Tokio - asse Berlino. Germania si è conclusa l'occupazione dei Balcani con l'invasione di Creta nel 1941.

L'invasione della Russia

Mentre la Germania e l'URSS aveva un patto di non aggressione Patti, i annexations effettuati da Stalin notevolmente disturbato Hitler. Germania non voleva dare il vostro spazio vivente e, allo stesso tempo, visto come il suo più grande nemico del sistema bolscevico; per questo motivo, Hitler accuratamente preparati operazione Barbarossa per conquistare l'URSS e, più tardi, piegare il potere britannico nel Medio Oriente. Nel luglio 1941 ha cominciato la campagna di Russia, a cui sono stati inviati tre corpi degli eserciti: Nord (Leningrado), verso il centro (Mosca) e Sud (Ucraina). I russi hanno firmato un accordo con gli inglesi e allo stesso tempo spostato sua industria verso l'interno in modo che non sarebbe caduta in mani tedesche.

Pearl Harbour: Stati Uniti d'America entra in guerra

Gli americani, che inizialmente volevano rimanere rigorosamente neutrale, ha cominciato gradualmente a servire gli interessi degli alleati, un fatto che è diventato evidente quando Roosevelt, Presidente degli Stati Uniti d'America, che il Congresso approva il diritto di prestito e leasing permettendo alleati a riempire tutti i tipi di armi e materiali senza dover pagare al momento dell'acquisto. Esso stava aiutando con tutti i soldi che la lotta contro la Germania.
D'altra parte, il Giappone ha cominciato a trattare con le colonie britanniche, francesi e olandesi nel Pacifico e nell'est con supporto, in molti casi, nazionalisti indigeni. Giappone necessario spazio vitale ma anche bisogno di rifornimenti che Stati Uniti gli rifiutò sostenendo la Cina, un paese che era in conflitto con l'impero del Sol Levante. L'intervento degli Stati Uniti sembrava imminente, ma il Giappone ha voluto dare un colpo di sorpresa e, senza una preventiva dichiarazione di guerra, bombardata la base navale di Pearl Harbour (Hawaii). Il giapponese ha avuto un precedente patto di patti di non aggressione con la Russia e cominciò ad occupare, senza grossi problemi le isole del Pacifico (Filippine, Thailandia, Birmania...), che si aggiunge alle precedenti conquiste dell'Indocina e dell'Indonesia.
Di conseguenza, gli Stati Uniti dichiarò guerra il Giappone e, successivamente, in Italia e Germania, universalizzazione sicuramente conflitto. L'entrata in guerra degli americani ha fatto tutta la differenza: non solo era la più grande potenza economica e industriale, ma che non ho dovuto spendere soldi per difendere il suo territorio. 86.000 carri armati e 300.000 aerei fabbricati per la guerra.

La controffensiva alleata

Fino a metà del 1942 i tedeschi hanno preso l'iniziativa nelle campagne militari, ma dal 1943, iniziarono le prime vittorie alleate: nel Pacifico, gli attacchi giapponesi su basi americane di Midway e Guadalcanal sono stati arrestati, mentre nell'Atlantico la produzione di imbarcazioni e sottomarini degli alleati erano avanti lo sforzo tedesco.
In Nord Africa, le truppe di Rommel furono sconfitte dall'atterraggio di Eisenhower in Marocco e Algeria e dall'offensiva di Montgomery in Egitto, che ha iniziato, poi l'atterraggio in Italia. Nella parte anteriore sovietico, le truppe tedesche furono sconfitte a Stalingrado pur avendo le migliori truppe.
Il peso offensivo è caduto su tre grandi potenze: l'Unione Sovietica, Stati Uniti d'America e Gran Bretagna. Fronti orientale e del Pacifico erano riservati per i russi e gli americani rispettivamente; Nel frattempo, in Europa occidentale e l'Africa, gli americani e britannici hanno concordato una strategia di svolgere e quelli infine hanno vinto dalla superiorità dei suoi caschi blu. L'iniziativa di attaccare in Europa era in Nord Africa, inglesi e americani.

Battaglia di Stalingrado
Dopo essere stato sconfitto l'Africa Korps nel 1943, è stato lo sbarco dei francesi in Sicilia per passare alla penisola italiana da sud e a nord. Poi Mussolini è stato preso dal prigioniero, il sistema politico è stato trasformato e l'Italia dichiarò guerra alla Germania. Da allora, gli alleati iniziarono il bombardamento sistematico della Germania per demoralizzare e distruggere i punti vitali.
Ma l'attacco decisivo è venuto dall'Inghilterra, con lo sbarco in Normandia, mentre i sovietici hanno fatto prima i tedeschi e liberarono orientale e centrale con il sostegno dei guerriglieri della resistenza. Occidentale e Sovietica si sono riuniti a Berlino, ma l'entrata in città era riservato per le truppe di Stalin, che ha preso la capitale, giorni dopo il suicidio di Hitler nel maggio 1945.
Nel Pacifico, l'offensiva contro il Giappone è stato condotto dal generale MacArthur e Nimitz, che hanno conquistato le posizioni nella zona di fronte alla resistenza che oppone i giapponesi e i kamikaze. Entrata in guerra contro il Giappone dall'Unione Sovietica è stato il lancio della bomba atomica di Nagasaki e Hiroshima, come un mezzo per ottenere la capitolazione del Giappone. La firma si è verificato nella nave americana Missouri, prima di MacArthur. La guerra terminò il 2 settembre 1945.

Un nuovo ordine

Poco dopo scoppiò la guerra, belligeranti iniziarono a preparare la pace: quelli dell'albero secondo loro progetti autoritari e imperialistici e secondo i principi democratici e la libertà del popolo di Western. Conferenze preparatorie includono la Carta Atlantica (agosto 1941), dove Churchill e Roosevelt definiti obiettivi comuni: solo la pace e la distruzione della tirannia nazista. Allo stesso modo, il parlava di conferenze di Yalta e Potsdam di questi scopi, dando alla zona liberata dai sovietici a questi mentre l'Occidente era sotto l'influenza degli alleati. Germania dovrebbe essere diviso in quattro parti amministrati, rispettivamente, di Inghilterra, URSS, Stati Uniti d'America e Francia.
La conseguenza imprevista di queste conferenze è stata la creazione di due grandi potenze, Stati Uniti e l'URSS, che ha cominciato a dominare gli affari di mondo a scapito della Gran Bretagna e, in generale, da tutta Europa. D'altra parte, la guerra ha causato il movimento di decolonizzazione e la divisione del mondo in due blocchi, stabilito dal fatto di scegliere i nuovi paesi di influenza occidentale e Sovietica. Il grande sconfitto ha cominciato a ricevere sostegno economico e politico da parte degli alleati e sono stati integrati nel blocco occidentale.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata