Passa ai contenuti principali

Accostiamoci a Geova: Studio con testi biblici | Settimana del 27 Luglio

Studio biblico di congregazione | Informazioni di studio per il libro: Accostiamoci a Geova

cl cap. 28 §§ 1-9 (30 min)


CAPITOLO 28

“Tu solo sei leale”


1, 2. Perché si può dire che il re Davide conosceva la slealtà?


IL RE Davide conosceva la slealtà. A un certo punto il suo regno fu scosso da intrighi e complotti, anche da parte dei suoi stessi connazionali. Per di più fu tradito da alcune che si potevano ritenere le persone più vicine a lui. Per esempio Mical, la prima moglie, inizialmente “era innamorata di Davide” e senza dubbio lo sosteneva nelle sue imprese. In seguito, però, “in cuor suo cominciò a disprezzarlo”, considerandolo “proprio come . . . uno degli uomini dalla testa vuota”. — 1 Samuele 18:20; 2 Samuele 6:16, 20.
1 Samuele 18:20 Ora Mical, figlia di Saul, si era innamorata di Davide, e lo riferivano a Saul, e la cosa gli piacque.
2 Samuele 6:16 E accadde che quando l’arca di Geova entrò nella Città di Davide, Mical, figlia di Saul, guardò giù dalla finestra e vedeva il re Davide che saltava e danzava in giro dinanzi a Geova; e in cuor suo cominciò a disprezzarlo.
2 Samuele 6:20 Davide ora tornò a benedire la sua propria casa, e Mical, figlia di Saul, uscì incontro a Davide e quindi disse: “Come si è reso glorioso oggi il re d’Israele quando oggi si è scoperto agli occhi delle schiave dei suoi servitori, proprio come si scopre interamente uno degli uomini dalla testa vuota!”

2 Poi ci fu Ahitofel, consigliere personale di Davide. I suoi consigli erano apprezzati come se fossero stati la diretta parola di Geova. (2 Samuele 16:23) Col tempo, però, quel confidente di fiducia diventò un traditore e si unì a una ribellione organizzata contro Davide. E chi fu l’istigatore del complotto? Proprio uno dei figli di Davide: Absalom. Quell’intrigante opportunista “continuò a rubare il cuore degli uomini d’Israele”, presentandosi come re rivale. La rivolta di Absalom dilagò al punto che il re Davide fu costretto a fuggire per mettersi in salvo. — 2 Samuele 15:1-6, 12-17.
2 Samuele 16:23 E il consiglio di Ahitofel, con cui consigliava in quei giorni, era proprio come quando un uomo domanda della parola del [vero] Dio. Così era tutto il consiglio di Ahitofel sia per Davide che per Absalom.
2 Samuele 15:1-6 E dopo tali cose avvenne che Absalom si faceva fare un carro, con cavalli e con cinquanta uomini che correvano davanti a lui. 2 E Absalom si alzava di buon’ora e stava al lato della strada [che conduceva] alla porta. E avveniva che quando qualche uomo aveva una causa per cui doveva venire dal re per il giudizio, allora Absalom lo chiamava e diceva: “Di quale città sei?” ed egli diceva: “Il tuo servitore è di una delle tribù d’Israele”. 3 E Absalom gli diceva: “Vedi, le tue ragioni sono buone e rette; ma da parte del re non c’è nessuno che ti dia ascolto”. 4 E Absalom continuava a dire: “Oh fossi io nominato giudice nel paese, affinché venisse da me ogni uomo che ha una causa o un giudizio! Allora gli farei certamente giustizia”. 5 Accadeva anche che, quando un uomo si avvicinava per inchinarsi davanti a lui, gli tendeva la mano e lo afferrava e lo baciava. 6 E Absalom continuò a fare una cosa simile a tutti gli israeliti che venivano dal re per il giudizio; e Absalom continuò a rubare il cuore degli uomini d’Israele.
2 Samuele 15:12-17 Inoltre, quando offrì i sacrifici, Absalom mandò a [chiamare] Ahitofel il ghilonita, consigliere di Davide, dalla sua città, Ghilo. E la cospirazione continuò a rafforzarsi, e presso Absalom il popolo cresceva continuamente di numero. 13 A suo tempo un informatore venne da Davide, dicendo: “Il cuore degli uomini d’Israele è dietro ad Absalom”. 14 Subito Davide disse a tutti i suoi servitori che erano con lui a Gerusalemme: “Levatevi, e fuggiamo; poiché non ci sarà scampo per noi a causa di Absalom! Andate in fretta, affinché egli non si affretti e davvero non ci raggiunga e rechi su di noi ciò che è male e colpisca la città col taglio della spada!” 15 A ciò i servitori del re dissero al re: “Secondo tutto ciò che il mio signore il re scelga, ecco i tuoi servitori”. 16 Il re uscì dunque con tutta la sua casa ai suoi piedi, e il re lasciò dieci donne, concubine, ad aver cura della casa. 17 E il re continuò a uscire con tutto il popolo ai suoi piedi; e si fermarono a Bet-Merac.

3. Che fiducia aveva Davide?


3 Non ci fu nessuno che rimanesse leale e fedele a Davide? Durante tutte le sue avversità Davide sapeva che qualcuno c’era senz’altro. Chi? Niente meno che Geova Dio. “Con qualcuno leale agirai con lealtà”, disse Davide a Geova. (2 Samuele 22:26) Cos’è la lealtà, e in che modo Geova ne è il massimo esempio?
2 Samuele 22:26 Con qualcuno leale agirai con lealtà;Col potente senza difetto ti comporterai senza difetto;

Cos’è la lealtà?


4, 5. (a) Cos’è la “lealtà”? (b) Che diversità c’è fra lealtà e fedeltà?


4 La “lealtà”, in base al termine usato nelle Scritture Ebraiche, è una benignità che si attiene amorevolmente a un obiettivo e non molla finché non consegue lo scopo che si prefigge. È più che fedeltà. Dopo tutto, uno potrebbe essere fedele solo per senso del dovere. Invece la lealtà si basa sull’amore. La parola “fedele” si può riferire anche a cose inanimate. Per esempio, il salmista definì la luna un “testimone fedele nei cieli nuvolosi” a motivo della regolarità con cui compare la notte. (Salmo 89:37) Ma la luna non si può definire leale. Perché? Perché la lealtà è un’espressione di amore, qualcosa che le cose inanimate non possono manifestare.
Salmo 89:37 Come la luna sarà fermamente stabilito a tempo indefinito,E [come] testimone fedele nei cieli nuvolosi”. Sela.

La luna è definita un testimone fedele, ma solo le creature intelligenti possono rispecchiare la lealtà di Geova

5 Secondo il significato scritturale, la lealtà è un sentimento forte. Indica che fra due persone esiste un buon rapporto. La lealtà non è incostante. Non è come le onde del mare sospinte da venti mutevoli. Al contrario, la lealtà, o amore leale, ha la stabilità e la forza per superare i peggiori ostacoli.

6. (a) Quanto è rara la lealtà fra gli esseri umani, e come lo indica la Bibbia? (b) Qual è il modo migliore per imparare cosa significa essere leale, e perché?


6 È vero che oggi la lealtà è rara. Troppo spesso amici intimi sono “disposti a spezzarsi l’un l’altro”. Sempre più sentiamo di coniugi che si dividono. (Proverbi 18:24; Malachia 2:14-16) Il tradimento è così comune che potremmo trovarci a ripetere le parole del profeta Michea: “Il leale è perito dalla terra”. (Michea 7:2) Anche se gli esseri umani spesso non mostrano amorevole benignità, o lealtà, questa è una delle principali caratteristiche di Geova. In realtà il modo migliore per imparare cosa significa effettivamente essere leale è esaminare come manifesta Geova questo importante aspetto del suo amore.
Proverbi 18:24 Esistono compagni disposti a spezzarsi l’un l’altro, ma esiste un amico che si tiene più stretto di un fratello.
Malachia 2:14-16 E avete detto: ‘A motivo di che cosa?’ A motivo di questo, che Geova stesso ha recato testimonianza fra te e la moglie della tua giovinezza, verso la quale tu stesso hai agito slealmente, benché essa sia la tua compagna e la moglie del tuo patto. 15 E ci fu uno che non [lo] fece, poiché aveva ciò che rimaneva dello spirito. E che cercava quello? Il seme di Dio. E voi vi dovete guardare rispetto al vostro spirito, e nessuno agisca slealmente verso la moglie della sua giovinezza. 16 Poiché egli ha odiato il divorzio”, ha detto Geova l’Iddio d’Israele; “e colui che ha coperto di violenza la sua veste”, ha detto Geova degli eserciti. “E vi dovete guardare rispetto al vostro spirito, e non dovete agire slealmente.
Michea 7:2 Il leale è perito dalla terra, e fra il genere umano non c’è nessun [uomo] retto. Son tutti in agguato per lo spargimento di sangue. Cacciano, ognuno il suo proprio fratello, con una rete a strascico.

L’impareggiabile lealtà di Geova


7, 8. Come mai si può dire che solo Geova è leale?


7 La Bibbia dice di Geova: “Tu solo sei leale”. (Rivelazione 15:4) Come mai? Sia esseri umani che angeli non hanno a volte manifestato notevole lealtà? (Giobbe 1:1; Rivelazione 4:8) E che dire di Gesù Cristo? Non è il principale “leale” di Dio? (Salmo 16:10) Allora, come mai si può dire che solo Geova è leale?
Rivelazione 15:4 Chi veramente non ti temerà, Geova, e non glorificherà il tuo nome, perché tu solo sei leale? Poiché tutte le nazioni verranno e adoreranno dinanzi a te, perché i tuoi giusti decreti sono stati resi manifesti”.
Giobbe 1:1 C’era un uomo nel paese di Uz il cui nome era Giobbe; e quell’uomo si mostrava irriprovevole e retto, e temeva Dio e si ritraeva dal male.
Rivelazione 4:8 E in quanto alle quattro creature viventi, ciascuna d’esse ha rispettivamente sei ali; intorno e di sotto sono piene d’occhi. E non hanno riposo giorno e notte, mentre dicono: “Santo, santo, santo è Geova Dio, l’Onnipotente, che era e che è e che viene”.
Salmo 16:10 Poiché non lascerai la mia anima nello Sceol.Non permetterai che il tuo leale veda la fossa.

8 Prima di tutto ricordiamo che la lealtà è un aspetto dell’amore. Poiché “Dio è amore”, essendo la personificazione stessa di questa qualità, chi può manifestare lealtà in modo più completo di Geova? (1 Giovanni 4:8) Angeli ed esseri umani possono rispecchiare gli attributi di Geova, ma solo Geova è leale in sommo grado. Essendo “l’Antico di Giorni”, ha manifestato lealtà più a lungo di qualsiasi creatura terrena o celeste. (Daniele 7:9) Quindi Geova è l’essenza stessa della lealtà e manifesta questa qualità in un modo che nessuna creatura può uguagliare. Esaminiamo alcuni esempi.
1 Giovanni 4:8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Daniele 7:9 “Continuai a guardare finché furono posti dei troni e l’Antico di Giorni si sedette. Il suo vestimento era bianco proprio come la neve, e i capelli della sua testa erano come lana pura. Il suo trono era fiamme di fuoco; le ruote d’esso erano un fuoco ardente.

9. In che modo Geova è “leale in tutte le sue opere”?


9 Geova è “leale in tutte le sue opere”. (Salmo 145:17) In che modo? Il Salmo 136 risponde citando diversi atti salvifici di Geova, inclusa la straordinaria liberazione degli israeliti attraverso il Mar Rosso. È significativo che ogni versetto di questo salmo sia puntualizzato dalla frase: “Poiché la sua amorevole benignità [o lealtà] è a tempo indefinito”. Questo salmo è incluso nei “Punti su cui meditare” a pagina 289. Leggendo questi versetti sarete senz’altro colpiti dai molti modi in cui Geova dimostrò amorevole benignità al suo popolo. Sì, Geova mostra lealtà ai suoi servitori fedeli ascoltando le loro grida di aiuto e intervenendo al tempo fissato. (Salmo 34:6) Il leale amore di Geova per i suoi servitori non vacilla finché rimangono leali.
Salmo 145:17 Geova è giusto in tutte le sue vieE leale in tutte le sue opere.
Salmo 136:1-26 Rendete grazie a Geova, poiché egli è buono:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito; 2 Rendete grazie al Dio degli dèi:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito; 3 Rendete grazie al Signore dei signori:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito; 4 A Colui che fa cose meravigliose, grandi, da solo:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito; 5 A Colui che fece i cieli con intendimento:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito; 6 A Colui che tese la terra sopra le acque:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito; 7 A Colui che fece le grandi luci:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito; 8 Anche il sole per il dominio del giorno:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito; 9 La luna e le stelle per il dominio congiunto della notte:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;10 A Colui che abbatté l’Egitto nei loro primogeniti:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;11 E a Colui che fece uscire Israele di mezzo a loro:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;12 Con mano forte e con braccio steso:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;13 A Colui che divise il Mar Rosso in parti:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;14 E che fece passare Israele in mezzo ad esso:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;15 E che scosse Faraone e le sue forze militari nel Mar Rosso:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;16 A Colui che fece camminare il suo popolo nel deserto:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;17 A Colui che abbatté grandi re:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;18 E che uccideva re maestosi:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;19 Anche Sihon re degli amorrei:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;20 E Og re di Basan:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;21 E che diede il loro paese come eredità:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;22 Un’eredità a Israele suo servitore:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;23 Che durante la nostra bassa condizione si ricordò di noi:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;24 E che ripetutamente ci strappò via dai nostri avversari:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;25 Colui che dà cibo a ogni carne:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito;26 Rendete grazie all’Iddio dei cieli:Poiché la sua amorevole benignità è a tempo indefinito.
Salmo 34:6 6 Questo afflitto chiamò, e Geova stesso udì.E lo salvò da tutte le sue angustie.

Clicca sull'immagine per Scaricare informazioni complete in file digitale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…