Passa ai contenuti principali

Testamento digitale legale digitale profilo, o eliminarlo? | Malattie e condizioni.

Il testamento digitale risponde alla necessità di mettere a verbale su che cosa vogliamo fare con la nostra identità e il patrimonio digitale - la serie di interazioni su Internet - una volta che siamo morti.
Il patrimonio digitale è l'insieme delle interazioni facciamo la gente su Internet tramite email, foto, video, file, commenti, post, ecc., che abbiamo trovato in rete e condivisione tramite gli account di posta elettronica, social network, Blog, le imprese bancarie e digitale. E, come tutti i beni, può essere lasciato ad altri dopo la nostra morte sotto forma di ereditarietà.
Tuttavia, così altre persone saranno ereditano la nostra eredità digitale e prendere l'identità che abbiamo forgiato in rete, i dati che abbiamo caricato e password per proteggere i nostri profili e le transazioni, è necessario lasciare la prova del nostro desiderio in questo senso utilizzando ciò che è noto come testamento digitale, può anche raccogliere il nostro desiderio di scomparire completamente da Internet nel qual caso tutti gli account e i profili creati da noi devono essere eliminati quando siamo morti.
Attualmente, non esistono leggi che regolano questi aspetti, così entrambi se vogliamo lasciare in eredità a una o più persone il nostro patrimonio digitale, come se noi preferiamo che esso essere eliminato, dobbiamo produrre un documento con le nostre attività nella rete e includerlo nella nostra volontà che indichi chiaramente il nostro desiderio.

Il futuro della tua identità digitale

Alcune pagine web e i social network hanno preso provvedimenti per colmare il vuoto giuridico e permettere agli utenti di decidere – anche attraverso Internet - cosa vogliono fare con la loro identità digitale quando muoiono. È il caso di Facebook e Google, ad esempio.
Il social network c'è un'opzione da cui può essere rimosso l'account e una casa in cui un membro della famiglia può comunicare la morte e, dopo aver verificato che è vero, la rete consente di dati cancellati, o mantenere la pagina del defunto in modo commemorativo.
Il testamento digitale può anche ritirare il nostro desiderio di scomparire da Internet, nel qual caso tutti gli account e i profili creati da noi devono essere eliminati quando siamo morti
Google, per parte sua, attivato entro il 2013 una nuova dispongono così all'utente di progettare il futuro del tuo profilo digitale su Google+, Gmail, YouTube, Bloggero Google Drive. Con uno strumento chiamato Manager di conti inattivi, l'utente può scegliere i dati di accounting per essere rimossi dopo un periodo di inattività come determinato da lui, o scegliere un contatto attendibile di ricevere le informazioni che essi contengono.
L'uso delle nuove tecnologie ha introdotto nuovi requisiti e in questo caso è in gioco la riservatezza degli utenti e potenziali pericoli, come l'uso improprio dei dati e l'usurpazione di identità; per questo motivo, e mentre la legislazione stabilisce una giornata, una buona soluzione è quello di introdurre presso il notaio Testamento una clausola specifica che affronta la gestione dell'identità digitale quando non sei.
Pubblicato per scopi didattici
Questo sito web non fornisce consigli medici, diagnosi o trattamento
Malattie e condizioni

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…