Storia e cultura del cioccolato | Malattie e condizioni.

Se ti senti curioso circa le origini del cioccolato piacevole, imparare un po' di più sulla sua storia, la cultura e il suo valore nutritivo.
La storia del cioccolato torna indietro parecchie colture. Abbiamo conoscenza, tutto è iniziato il 30 luglio 1502, quando Cristoforo Colombo è stato trovato di fronte l'isola di Guanajo, nelle vicinanze dell'America centrale. Un kayak mozzafiato con un capo azteco a bordo si avvicinò a loro; offrendo un piccolo quadrato di quattro navi, armi, tessuti lussuosi e qualche sorprendente mandorle. Prima la curiosità del Colon e la vostra, Aztec ha spiegato a loro che questi costituivano la valuta del paese, inoltre, li hanno usati per fare una bevanda molto apprezzata da indigeni
Cristóbal Colón e il suo equipaggio partì per l'Europa, non rendendosi conto che quello che avevano nelle loro mani erano "fave di cacao", che dal quale uscì il cioccolato.
Diciassette anni più tardi Hernán Cortés ha intrapreso la conquista del Messico. Che cosa era la sua sorpresa quando lui era appena atterrato per iniziare il combattimento e li ha sorpresi con un ricevimento spettacolare. Credendo che Hernán Cortés era la reincarnazione di Quetzacoatl (un bondadodso Dio che ha lasciato il paese annunciando il suo ritorno un giorno), l'imperatore Moctezuma coperto loro ricchezze; tra gli altri, ha sottolineato l'effettiva piantagione di cacao, cui fagioli sono stati anche utilizzati come monete.

Coltivazione di cioccolato

La coltivazione del cioccolato potrebbe essere riassunto nelle seguenti fasi:
  • Trattamento dei fagioli.
  • Deposito.
  • Pulizia.
  • Torrefazione o tostatura un processo delicato e importante.
  • Frantumazione.
  • Misto.
  • Macinazione.
Nell'ultima fase, si ottiene una pasta che seguirà due percorsi: Beh verrà utilizzato per la produzione di cacao in polvere (che è inteso per la fabbricazione di bevande al cioccolato, gelato, dessert e pasticceria), o cioccolato (come cioccolato, compresse, ecc).

Valore nutritivo di cioccolato

Cioccolato contiene nutrienti molto benefiche per il corpo ed è associato con sensazione di benessere e umore.
Contiene un potere di alta energia: cacao porta quasi 300 calorie per 100 grammi e cioccolato, a seconda della sua composizione, fornisce tra 450 e 600 calorie. È un alimento ricco di grassi, carbonio carboidrati e proteine, vitamine A, E, B1, B6; e minerali, quali sodio, potassio, calcio, fosforo, Ferro e magnesio. Inoltre, aggiungere al cioccolato al latte, l'assunzione di calcio è aumentato significativamente.
Essendo in sostanza di origine vegetale, che è il grasso corporeo del cioccolato ha un basso tasso di colesterolo. Pertanto, è un ottimo alimento per coloro il cui lavoro comporta usura fisica e per gli atleti.
Pubblicato per scopi didattici
Questo sito web non fornisce consigli medici, diagnosi o trattamento
Malattie e condizioni