Definizione di Digestione| Concetto di Digestione

Significato di Digestione


Dal latino digestĭo, la digestione è l'azione e l'effetto di Digest. Questo verbo si riferisce alla attività svolta dal sistema digestivo che consiste di trasformare gli alimenti in sostanze assimilate dall'organismo.
Digestione, quindi, implica la trasformazione di aver digerito il cibo. Alimenti, attraverso questo processo, diventano sostanze più semplici che possono essere assorbiti dall'organismo. Organismi eterotrofi (ad esempio animali) si basano sulla digestione per ottenere energia da materia organica che ingeriscono, perché il cibo viene convertito in minerali e sostanze nutritive necessarie per la sussistenza.
È importante notare che la digestione avviene a diversi livelli: subcellulare, cellulare e pluricellulari. L'apparato digerente è composto da varie organizzazioni coinvolte nei processi di digestione chimica e meccanica. Il primo passo è di tipo meccanico (la dimensione del cibo è ridotta), mentre i seguenti sono chimici (per preparare il cibo per assorbimento).
Processo alimentare quindi inizia con ingestione (alimento nella bocca), prosegue con la digestione (meccanica e chimica per convertire le molecole complesse in sostanze più semplici, quindi raggiunto l'assorbimento (sostanze nutritive andare ai capillari circolatori e linfatici attraverso osmosi) e termina con l'escrezione (materiali non digeriti sono eliminate dalla defecazione).)
In senso simbolico, la digestione è relativo alla meditazione di consapevolezza qualcosa da capire si o sofferenza di essere sopportare con pazienza: "ancora posso non digerire la notizia", "Perdere il mio lavoro era per me un abbastanza difficile da digerire."
Pubblicato per scopi didattici
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano