Definizione di Diffusione | Concetto di Diffusione


Significato di Diffusione

Diffusione, dal latino propagatĭo, è l'azione e l'effetto di diffusione. Questo verbo significa garantire qualcosa riesce a siti diversi da quelli dove si verifica; estendere o ritardare qualcosa; estendere o moltiplicare per generazione o altri mezzi di riproduzione.
Esempi: 'dobbiamo pensare a come possiamo raggiungere la diffusione del calore per evitare il freddo', "la diffusione dell'epidemia è fuori controllo", "Il governo è preoccupato a causa della diffusione dei casi di insicurezza".
Come un fenomeno fisico, la diffusione è associata con la conduzione delle onde da un trasmettitore a un ricevitore. La base fisica della diffusione dipende dalla gamma di frequenza intervallo di lunghezza d'onda più idonea per passare.
La radio è un tipo di telecomunicazione che si sviluppa dalla propagazione delle onde radio. Il comportamento di queste onde è correlato alla frequenza delle bande dello spettro radio.
Il trasmettitore produce un'onda portante che agisce su un conduttore elettrico (l'antenna). Attraverso il movimento della carica elettrica indotta dall'antenna onda, può trasformare l'audio wave, contenuti video, ecc. Così, il ricevitore acquisisce l'onda e la converte in informazioni che possono essere compresi dal pubblico.
In senso più generale, la diffusione è relativo alla replica di certi fenomeni o infezione. Se si dice che l'obesità si sta diffondendo nel mondo, questo significa che i casi di persone in sovrappeso sono più frequenti nei diversi paesi.
Pubblicato per scopi didattici
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano