Che cosa è Storia della psicologia | Concetti di Psicologia

Psicologia -psiche (mente) + logia (studio) = studio della mente e processi mentali, comportamenti, desideri, percezioni, motivazione. Questi studi sono stati fatti dai filosofi, che stavano cercando di capire la mente umana attraverso l'osservazione del comportamento.
Negli ultimi 25 anni del XIX secolo, psicologia evoluta come disciplina scientifica distinta con propri metodi e linee di studio e non più di una branca della filosofia, come si è visto fino ad allora.
La direzione della nuova scienza fu influenzata dallo psicologo tedesco Wilhelm Wundt, che aveva idee precise sulla forma della nuova scienza, che stabilisce gli obiettivi, oggetti di studio, i metodi e i temi di ricerca. Tuttavia, parecchi altri psicologi sono emerse e formate gruppi di studi, creando così le correnti di pensiero, che non sempre sono d'accordo con l'altro.
Per una teoria o un evento per essere considerati scientifici, la loro riproduzione è necessaria in un ambiente controllato, e che i risultati sono prevedibili. Dopo diverse opere teatrali, un evento o la teoria che è "prevedibile", diventa un fatto scientifico. Così, non appena un singolo evento isolato, per una valutazione psicologica fatta.

Correnti di pensiero

Meccanismo (ventunesimo secolo. XVII) – dottrina per cui i processi naturali sono capaci di spiegazione e meccanicamente determinato dalle leggi della fisica e della chimica e come metafora, l'orologio, che rappresenta il funzionamento dell'universo. Di questa teoria, l'idea di determinismo, che è la convinzione che ogni azione è determinata dagli eventi del passato. Si pone, anche, la nozione di riduzionismo, che è l'idea che, per comprendere un'idea o un fatto, complesso sarebbe ridurli a idee o fatti più semplici, come smontare un orologio, per capire il suo funzionamento.
Questa corrente di pensiero aveva seguaci illustri come il filosofo inglese Thomas Hobbes (1588-1679), il filosofo francese René Descartes (1596-1650) e il fisico italiano Giovanni Borelli (1608-1679).
Empirismo (ventunesimo secolo. XVII) – inseguimento di conoscenza dall'osservazione della natura e l'assegnazione di tutta la conoscenza all'esperienza, cioè solo se viene a conoscenza, attraverso l'esperienza di studio.
Pubblicato per scopi didattici
Cultura e scienza