Che cosa è Istinto umano | Concetti di Psicologia

L'uomo, nella sua evoluzione, è passato attraverso diverse fasi. In linea di principio, pur mantenendo una stretta parentela con gli animali, predominavano istinti. Più tardi, le sensazioni e le emozioni sono diventate determinante. Quando era già più avanzato nel suo cammino, gli esseri umani ha iniziato a valorizzare i sentimenti. Ciò non significa, naturalmente, che l'individuo è stata spogliata di tutti gli istinti, i sentimenti e le emozioni, perché sono estremamente necessarie per il mantenimento della vita umana. Ciascuna di queste fasi ha la sua funzione esistenziale fondamentale per la sopravvivenza dell'umanità.
L'istinto, dal latino instinctu, è qualcosa di innato di essere vivo, un tipo di intelligenza al suo livello più primordiale. Egli guida l'uomo e gli animali che presentano un grado più elevato nel suo percorso attraverso la vita, nella sua azione, che mira alla salvaguardia di essere gli istinti sono acquistati in esperienze, nel confronto con certe situazioni e le risposte a loro e poi ereditati dalle successive generazioni. Si manifestano negli uomini, per la maggior parte, attraverso le reazioni a determinate emozioni.
È fondamentale per la conservazione della razza umana l'esistenza dell'istinto, ci motiva ad agire quando necessario. Ma, sicuramente, l'uomo non dovrebbe, nella sua fase attuale, se si lascia dominare gli istinti, altrimenti egli animalizes e possibile commit brutali atti. L'istinto può essere convertito in intelligenza quando l'individuo può agire mosso dalla volontà e decisione propria, non solo dagli impulsi. Quando il soggetto agisce basato principalmente in questi, si sta comportando secondo Sigmund Freud, nel campo del principio di piacere – in realtà, questo concetto freudiano ha causato una polemica al momento perché la società vittoriana non poteva ammettere che parte del suo essere era comandata, nei momenti di gioia e voluttà, irresistibile impulso e ripetitivo, indipendente dalla sua verrà e non per motivi più nobili.
Durante alcuni tempi, terapisti cognitivi mettere l'idea freudiana dell'uomo sottomesso da istinti animali in piano secondario, ma attualmente neuroscienziati come Donald w. Pfaff e Jaak Panksepp rescue questo concetto e più, concepire il processo istintivo umano sul nostro comportamento come qualcosa di ancora più rudimentale, che è stato immaginato da Freud. Essi sono più come primati quanto potremmo supporre. Sulla porzione anatomica e chimico che è stato designato come ID, il nostro cervello è molto simile a quella dei mammiferi che abitano nel nostro indirizzo come animali domestici.
Ci sono diversi tipi di istinti, ma fondamentalmente la psicoanalisi fondata da Sigmund Freud, determina due principali istinti, in lotta costante all'interno di ognuno di noi – Eros, nella sfera della vita e Thanatos, morte. Essi regolano le nostre tendenze naturali per la costruzione e la distruzione. È essenziale che essi sono in equilibrio, così da avere un sano sviluppo emotivo e mentale.
Si dice spesso che gli istinti, quando deviare la sua traiettoria considerata normale, è convertito in drive-thru dell'inconscio che porta l'individuo all'azione con l'obiettivo di rovesciare uno stato di tensione. Prima qualcuno che risveglia un'attrazione sessuale, l'unità conduce ad un atto concreto, caratterizzato come obiettivo sessuale. Biologicamente, l'istinto è per la riproduzione umana; psicanaliticamente, il fuoco nel mantenimento della specie è sostituito da centratura sulla questione del piacere e, da questo punto di vista, vedete quello che gli psicoanalisti considerano perversità come mera pulsione, poiché ciò che si esegue non è altro che la necessità di rilassarsi una tensione sessuale. Così, da questo punto di vista, questa forma di suono dell'Unione sessuale evidenzia una perversione dell'istinto. Tuttavia, ciò non significa che non ci sono deviazioni sessuali, quale estrapolano il comportamento sessuale normale ed equivalgano l'uomo bestia, o meglio, spesso portano ad un livello inferiore a quello della maggior parte degli esseri considerati irrazionali.
Pubblicato per scopi didattici
Cultura e scienza