Passa ai contenuti principali

Biografia di Virgilio Dávila | Poeta portoricana.

(Virgilio Dávila Cabrera; TOA Baja, 1869 - Bayamón, 1943) poeta portoricana. Figlio di un insegnante, ha studiato presso il Collegio dei gesuiti di Santurce, primaria e secondaria nell'Istituto civile della stessa località.
Studiò insegnamento e nel 1890 fondò una scuola di basic e Università a Bayamon, che ha esercitato la professione di insegnamento fino alla fine del XIX secolo. Fu sindaco della città di Bayamón e co-fondatore nel 1909, insieme al proprietario del Colon, delle Chantecler settimanale. Anche suo figlio José Antonio Dávila (1898-1941) fu un insigne scrittore lirico.
Nel 1903 è stato pubblicato il suo primo libro di poesie, chiamato patria, un insieme di liriche ritratti di personalità di spicco dell'arte e la cultura portoricana, come José de Diego, Federico Degetau e Lola Rodríguez de Tió, del paesaggio dell'isola ed esaltazione romantica dell'amore. Nel 1904 fu uno degli scrittori che hanno messo la lirica al proprietario di Braulio Colon scuola di canto .
Sua seconda opera, vivente ed amorevole (1912), già avverte il modernista influenza esercitata dalla poesia Rubén Dario, soprattutto per quanto riguarda le forme e la continuità nel tema natale (il jibarito, acquerello...). Aromi della terra pubblicata nel 1916 e l' anno seguente villaggio prima, forse i suoi due opere più conosciuto e impregnato dei costumi locali, ma allo stesso tempo completamente modernista lingua e aspetto formale. Nel 1928 pubblicò un libro per i miei nipoti, che ha mostrato la sua capacità di scrivere poesia indirizzata al lettore bambino.
Virgilio Dávila è considerato uno dei principali esponenti della corrente letteraria modernista nel suo paese, ma anche "bevuto" romanticismo di Victor Hugo e messicano Salvador Díaz Mirón. In ogni caso, Davila sempre mantenuto il proprio stile basato sulla semplicità, ha mostrato nelle sue poesie una profonda sensibilità per la cultura nativa e introdotto l'elemento jíbaro sottoforma di folcloristici dipinti raffiguranti paesaggi e personaggi da Puerto Rico.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…