Passa ai contenuti principali

Biografia di Thomas Jefferson | Presidente degli Stati Uniti.

Terzo Presidente degli Stati Uniti d'America (Shadwell, Virginia, 1743 - Monticello, Virginia, 1826). Thomas Jefferson ha appartenuto all'aristocrazia di grandi proprietari terrieri del sud, posizione che era stata completata da avvocato. Le sue preoccupazioni intellettuale avvicinati da idee liberali, facendogli lasciare la religione e la filosofia delle luci.

Thomas Jefferson
Ha iniziato a partecipare nella politica della Virginia dal 1769, a favore della tolleranza religiosa e formazione pubblica uguale. Quando intensificato il conflitto tra Gran Bretagna e le sue tredici colonie nordamericane, Jefferson ha difeso i diritti, la pubblicazione di un saggio di taglio radicale (breve rassegna dei diritti dell'America britannica, 1774).
Durante la seguente guerra d'indipendenza, Thomas Jefferson fu eletto delegato dalla Virginia nel continentale convenzione di Filadelfia (1775), dove si distinse come oratore e come autore di dichiarazioni politiche. Ha scritto la bozza della dichiarazione di indipendenza (1776), che riflette le idee di Locke; ha giustificato la ribellione per le trasgressioni del rey Jorge III contro i diritti riconosciuti ai cittadini dalla Costituzione non scritta della Gran Bretagna; sua difesa della democrazia, dell'uguaglianza, del diritto dei popoli a disporre di se stessi e di un diritto naturale degli uomini "alla vita, libertà e il perseguimento della felicità hanno segnato la storia ulteriore degli Stati Uniti.
Un altro documento fondamentale di ciò che è stato stimolante era l' Ordinanza del nordovest (1787): esso è stato regolato il modo per espansione delle tredici colonie originali in grandi territori da colonizzare in Occidente, che li istituisce governatori nominati dal Congresso fino a raggiungere entità demografica sufficiente per essere ammessi come Stati dell'Unione.
Thomas Jefferson fu governatore della Virginia nel 1779-81. Poi è stato membro del Congresso, senza successo difendendo l'abolizione della schiavitù. Ambasciatore degli Stati Uniti a Parigi (1785-89) ha preso la sua esperienza per consigliare che il primo governo è emerso dalla rivoluzione francese (1789). Più tardi fu nominato primo segretario di stato (ministro degli esteri) Stati Uniti d'America (1790-93) di Washington.
Da allora quel volta ha affrontato il Segretario del tesoro, Hamilton, che delinea il primo sistema bipartisan americano: Hamilton, leader del «federalisti centralista» o semplicemente «federalisti» (storia ideologica del partito repubblicano), destinati a rafforzare il potere del governo federale nel servizio dell'espansione dell'Unione e dell'egemonia dei capitalisti da nord; Jefferson, leader del «Repubblicani federalisti» o semplicemente «repubblicani» (precursori del partito democratico), ha difeso l'autonomia degli Stati, soprattutto per proteggere gli interessi del sud e un modello democratico dei piccoli agricoltori indipendenti.
Nel 1796, Thomas Jefferson ha perso le elezioni presidenziali contro il federalista John Adams, che, sotto una disposizione costituzionale poi abrogata, divenne Vice Presidente candidato come secondo più votato (1797-1801). Infine, ha vinto le elezioni nel 1800 e il 1804, così è stato presidente dal 1801 al 1809.
Punti salienti dei suoi due mandati è stato il consolidamento di una divisione delle funzioni tra i poteri costituzionali, per cui il governo federale sarebbe responsabile di difesa e politica estera, lasciando agli stati un'ampia autonomia politica interna; Ciò ha condotto a praticare le loro convinzioni filosofiche circa la necessità di limitare il potere di salvaguardare la libertà.
Jefferson ha favorito anche l'espansione futura degli Stati Uniti, per acquisire il vasto territorio della Louisiana (1803) in Francia e che permettono di migliorare l'esplorazione ovest di Lewis e Clark (1804-06). Seguendo l'esempio di Washington, non sono andato a una terza rielezione (nel 1808 il Madison anche repubblicano), si ritirò per coltivare hobby più intellettuale (1809) e fondata l'Università della Virginia (1819).
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…