Biografia di Stieg Larsson | Scrittore e giornalista.

(Karl Stig-Erland Larsson;) Skellefteå, Västerbotten, 1954 - Stoccolma, 2004) scrittore e giornalista svedese. Specializzata in gruppi di estrema destra, è salito alla ribalta dopo la sua morte in seguito alla pubblicazione della sua trilogia di romanzi Millennium, uno dei più grandi fenomeni editrice degli ultimi decenni. A partire dal 2009 l'effetto di Larsson è diventato inoltre schermi cinematografici con il rilascio e il successo della versione cinematografica dei suoi romanzi.

Stieg Larsson
Il piccolo Stieg nacque a Skellefteå, nella provincia amministrativa di Västerbotten, figlio di genitori adolescenti con risorse limitate, che lo ha portato quindi a vivere con i nonni nella piccola città di Norsjb. Suo nonno, un comunista anti-fascista, profondamente coinvolto nella lotta per i diritti dei lavoratori che erano stati imprigionati in un campo di lavoro, sarebbe un'influenza determinante per lui. Ci sono persone che conosceva Larsson che quando nel 1962, in seguito alla morte del vecchio, fu costretto a tornare con i genitori (che all'epoca già avevano un altro figlio), non hanno saputo adattare; Non volevo vivere con loro, non erano più partner nel mondo. Egli lasciò casa all'età di sedici anni.
Erano i primi anni degli anni settanta quando fu coinvolto nella politica e ha iniziato la sua militanza nel Kommunistiska Arbetareförbundet (lega dei comunisti lavoratori). Era a quel tempo quando, dopo due anni di servizio militare obbligatorio, viaggiato spesso in Africa e, come corrispondente di guerra, testimone di prima mano della guerra civile in Eritrea. Anche allora, durante una manifestazione contro la guerra in Viet Nam, ha incontrato chi sarebbe stato il suo compagno per il resto dei suoi giorni, Eva Gabrielsson.
Anche se egli non ha perseguito la carriera nel giornalismo, tra il 1977 e 1999 Larsson ha lavorato come giornalista e grafico per l'Agenzia Tidningarnas Telegrambyra (TT). Allo stesso tempo, l'impegno alla lotta contro il razzismo e destra movimenti lo porta a fondare il progetto anti-violenza Stop il razzismo nella metà degli anni 1980 di promuovere anni più tardi, nel 1995, la Fondazione Expo, cui rivista, Expo, sarebbe stato direttore. Mentre ha pubblicato diversi libri di giornalismo investigativo sui gruppi nazisti in Svezia e le connessioni scure tra l'estrema destra e la politica e della finanza, diventando come esperto in materia che è stato richiesta da Scotland Yard e dall'OSCE.
Expo, giornale di ricerca dedicata al monitoraggio l'ascesa del razzismo in Svezia, è diventato un punto di riferimento in Scandinavia, paragonabile per la British Searchlight. È scomodi pubblicazioni per alcuni piccoli gruppi, in modo che loro autori sono costretti a rimanere anonimo per rappresaglie. Larsson ha ricevuto così tante minacce che dovevano optare per la metropolitana: non contenute nei documenti ufficiali o in elenchi telefonici; anche potrebbe sposare suo partner per paura che qualsiasi carta potrebbe rivelare la loro sorte.
In mezzo a questa vita semi-clandestina e persecuzioni, Larsson si rifugiò nella sua grande passione: i libri. Grande lettore, appassionato di fantascienza (è stato Presidente della società che riunisce gli appassionati del genere in Scandinavia e diretto un paio di fanzine specializzate) e gli appassionati di romanzo detective, iniziò a scrivere la sera per divertirsi.
Essere dinamico come una delle saghe più famose degli ultimi decenni, la trilogia di Millennium. Ogni giorno, dopo il lavoro e fino alle 3 o 4 del mattino, prendendo esorbitante quantità di caffè e fumare sigarette compulsivamente, Larsson creerebbe una delle coppie più memorabile date letteratura criminale: Lisbeth Salander, l' hacker complesse e ribelle, socialmente disadattato, tatuato e piena di piercing e suo contrappunto, Mikael Blomkvist, un giornalista investigativo che è chiaramente un alter ego della propria Larsson.
Così ha scritto, in tre anni, più di 2.200 pagine della saga. Tuttavia, l'autore non avrebbe mai vedere i suoi libri pubblicati: 9 novembre 2004, giorni dopo aver consegnato al suo editore il terzo volume della serie e poco prima della pubblicazione del primo, Stieg Larsson è morto vittima di un attacco di cuore, senza per essere testimone del loro stesso successo. Suo partner per più di 30 anni non poteva godere correttamente, dal momento che, non essendo sposata, svedese legislazione non consentì di ereditare; diritto d'autore passato al padre e il fratello di Larsson, che il giornalista non aveva visto per molti anni.

Uomini che odiano le donne (2009)
La prima rata del millennio, dal titolo Man som hatar kvinnor (letteralmente, uomini che odiano le donne, 2005) è stata pubblicata in Svezia pochi mesi dopo la morte dell'autore ed è stato un vero fenomeno editoriale che presto si diffuse in altri paesi come Regno Unito e Francia. In spagnolo, è apparso nel 2008 sotto il titolo di uomini che odiano le donne. Il successo fu anche immediato e innescato tali larssonmania nello stesso anno ha colpito librerie il secondo volume, la ragazza che giocava con il fuoco e una lattina di benzina (Flickan som lekte med elden; letteralmente, la ragazza che giocava con il fuoco, 2006). Non soggiorno dietro il terzo volume, Luftslottet som Luftslottet (il castello in aria che soffiava, 2007), pubblicato in spagnolo nel 2009 come la regina al Palazzo delle correnti d'aria, che in un solo giorno sono stati venduti più di 200.000 copie.
La dipendenza che ha generato le avventure di Mikael Blomkvist e Lisbeth Salander sembrava non avere fine. A metà del 2009, i tre libri erano stati tradotti in più di quaranta lingue e avevano superato la cifra di 10 milioni di copie vendute. Solo in volumi Svezia 3 milioni, vale a dire, un libro era stato venduto per ogni tre abitanti. In Spagna, la trilogia ha superato più di 1 milione di vendite, e nell'ottobre 2009 il primo volume pubblicato era 65 settimane ininterrotte nel nostro elenco dei dieci più venduto libri.
Se il successo della carta è stato smussato, meno non era che dell'adattamento cinematografico di tre romanzi della serie. Diretto da Niels Arden Oplev e interpretato da attori Michael Nyqvist e Noomi Rapace svedese, essi sono stati girati nel 2009 e ha rotto i record di incassi in tutta Europa. Il successo di queste produzioni europee immediatamente catturato l'attenzione di Hollywood, che ha già prodotto nel 2011 la "versione americana" della prima rata della serie. Intitolata The Girl with the Dragon Tattoo, è stato diretto da David Fincher e comprendeva nel cast con star Daniel Craig, stella del Bond più recenti e Rooney Mara al ruolo di Lisbeth. Ci si aspetta che la seconda e la terza portata lo screening camere durante il 2012 e 2013.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici