Biografia di Sofocle | Poeta tragico.

(Colona, oggi parte della corrente di Atene, Grecia, 495 BC-Atene, 406 A.C.) Poeta tragico greco. Figlio di un agiato armaiolo chiamato Sofilo, all'età di sedici anni fu eletto direttore del coro di ragazzi per celebrare la vittoria di Salamina. Nel 468 A.C. e divenne noto come autore tragico per vincere il concorso teatrale organizzata annualmente ad Atene durante le feste di dionisos, cui sovrano negli anni precedenti era stato Eschilo a Eschilo.

Sofocle
Inizia così una carriera letteraria senza precedenti: Sofocle è venuto a scrivere fino a 123 tragedie per le feste, che è stato assegnato, stimato 24 vittorie, contro i 13 che era riuscito a Eschilo. Divenne una figura importante in Atene, e la sua lunga vita ha coinciso con il momento del massimo splendore della città.
Amico di Erodoto e Pericle, non ha mostrato troppo interesse nella politica, nonostante che è stato eletto due volte estratego e partecipò alla spedizione ateniese contro Samo (440), evento raccolta nelle sue vite paralleledi Plutarco. Sua morte ha coinciso con la guerra con Sparta, che significherebbe l'inizio della fine della regola ateniese e disse che l'esercito attacca concluso una tregua, così che il suo funerale ha potuto celebrare correttamente.
Sua produzione enorme, tuttavia, soltanto sette tragedie complete sono conservate oggi, a parte alcuni frammenti: Antigone, Edipo re, Andrea, Las Traquinias, Filottete, Edipo a Colonna ed Electra. Sofocle sono l'introduzione di un terzo personaggio nella scena, dando maggiore gioca per il dialogo e il fatto di dare complessità psicologica all'eroe del lavoro.
In Antigone oppone due leggi: la città e il sangue; Antigone vuole dare sepoltura al fratello morto, che era salito contro la città, contro l'opposizione del tiranno Creonte, che negavano la sepoltura a dare l'esempio per la città. La tensione del confronto rimane in ogni momento la complessità e l'equilibrio e il destino tragico si abbassa oltre i due, così entrambi corrisponde anche la "hybris", eccessivo orgoglio.
Edipo rey è forse la più famosa delle sue tragedie e così Aristotele ha ritenuto nella sua poesia come il più rappresentativo e perfetto delle tragedie greche, che in cui il meccanismo catartico finale raggiunge il suo culmine migliori. È anche un eccellente campione di chiamato tragica ironia, che le espressioni dei personaggi acquisiscono un senso distinto di cui essi intendono; Questo il caso con Edipo, impegnato a trovare colpa per sua disgrazia e la sua città e condannata a scoprire che questo colpevole è lo stesso, per aver trasgredito, ancora una volta, la legge di natura e di sangue per uccidere suo padre e si trovano con sua madre, anche a malincuore.
Lo scontro tra legge umana e legge naturale è centrale al lavoro di Sofocle, che è probabilmente vero dire che rappresenta la formulazione più equilibrata di conflitti culturali di fondo che tragedia greca ha dato fuori.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici