Passa ai contenuti principali

Biografia di Santiago Ramón y Cajal | Storico spagnolo.

(Petilla de Aragón, Spagna, 1852 - Madrid, 1934) Storico spagnolo. Nel 1869 la sua famiglia si trasferì a Saragozza, dove suo padre aveva vinto dall'opposizione un medico della Piazza Carità provinciale ed era stato nominato, anche in qualità di professore di dissezione. In un ambiente familiare dominato dall'interesse in medicina, laurea in questa disciplina nel 1873. Dopo la seduta piazza nella sanità militare (1874), fu inviato a Cuba come un capitano medico delle truppe coloniali. Al suo ritorno in Spagna, nel 1875, fu nominato assistente di recitazione di anatomia della scuola di medicina di Saragozza.

Santiago Ramón y Cajal
Due anni dopo, nel 1877, ricevette il dottorato dall'Universidad Complutense de Madrid; a quel tempo, Maestro di San Juan lui iniziato e tecniche di osservazione microscopica. È nominato direttore del Museo anatomico dell'Università di Saragozza (1879) e più tardi professore di anatomia di Valencia (1883), dove si trovava nella lotta contro l'epidemia di colera che colpì la città nel 1885. Fu professore di istologia presso l'Università di Barcellona (1887) e di istologia e di anatomia patologica a Madrid (1892).
Dal 1888 si dedicò allo studio delle connessioni delle cellule nervose, per che ha sviluppato la propria, esclusiva colorazione metodi per i neuroni e nervi, migliorando quelli creati da Camillo Golgi. Di conseguenza è riuscito a dimostrare che il neurone è il costituente base del tessuto nervoso. Nel 1900 divenne direttore dell'Istituto nazionale appena creato di igiene Alfonso XII. Studiò anche la struttura del cervello e il cervelletto, midollo spinale, oblongata del midollo e vari centri sensoriali del corpo, quale la retina.
Sua fama in tutto il mondo, è aumentato da partecipare ad una conferenza a Berlino, grazie all'ammirazione che professata dai suoi lavori del Professor Kölliker, è stato approvato con la concessione, nel 1906, del premio Nobel in fisiologia o medicina per le sue scoperte sulla struttura del sistema nervoso e il ruolo del neurone, premio condiviso con C. Golgi.
Nel 1907 ha assunto la presidenza della Junta para Ampliación de Estudios e Investigaciones Científicas. Un anno dopo la presentazione di formalina-Urano dalla tecnica di Golgi, ha sviluppato la sua tecnica di oro-sublimado, i migliori risultati sono stati ottenuti.
Nel 1920 si è dimesso dalla direzione dell'Istituto nazionale di igiene e re Alfonso XIII autorizzato la Fondazione dell'Istituto Cajal per la ricerca biologica, che dovrebbe essere istituita due anni più tardi e che Cajal dedicare i loro sforzi fino alla sua morte, dopo aver lasciato l'insegnamento universitario. Prova dell'intensa attività che si svolge in questo periodo è la pubblicazione, nel 1933, il lavoro dal titolo 'Neuronismo o reticulismo, negli archivi rivista scientifica di neurobiologia, contributo che è considerata il suo testamento scientifico.
Ramón y Cajal era il creatore, inoltre, un'importante scuola, che sono i contributi in diversi campi di istologia e patologia del sistema nervoso. Discepoli spagnoli includono J. F. Tello, D. Sánchez, F. Castro e R. Lorente de no. Il suo lavoro goduto di fama internazionale, che non si limita solo al suo tempo.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…