Biografia di Santa Rosa de Lima | Suora peruviana.

(Isabel Flores de Oliva; Lima, 1586-1617) suora peruviana dell'ordine domenicano, che era la prima Santa americana. Avendo già dato segni di una precocità spirituale intensa, vent'anni vestì l'abito di una terziaria domenicana e dedicò la sua vita alla cura dei malati e bambini e pratiche ascetiche, che vanno presto la fama della sua santità. Già venerato dai suoi visioni mistiche e miracoli che sono stati attribuiti a lui nella vita, in poco più di mezzo secolo fu canonizzato dalla Chiesa cattolica, che ha dichiarato la sua patronessa della Lima e del Perù e poco dopo l'America, Filippine e delle Indie orientali.
Biografia
Santa Rosa de Lima è nata il 30 aprile 1586, nelle vicinanze dell'ospedale dello Spirito Santo della città di Lima, allora capitale del Vicereame del Perù. Era la figlia di Gaspar Flores (un archibugio della guardia naturale coloniale di San Juan de Puerto Rico) e la limetta Maria de Oliva, che, nel corso del loro matrimonio, il marito ha dato altri dodici figli. Ricevette il battesimo nella parrocchia di San Sebastián de Lima, essendo suoi padrini Hernando de Valdés e María Orozco.

Santa Rosa de Lima (olio di Murillo)
In compagnia dei suoi molti fratelli, la ragazza rosa si trasferì alla città di montagna di Quives (città andina nel bacino di Chillon, vicino a Lima) quando suo padre ha preso il lavoro di amministratore di un mulino dove il minerale d'argento è raffinato. Le biografie di Santa Rosa de Lima vividamente hanno mantenuto il fatto che in Quives, era dottrina dei frati Mercedario, il futuro Santo era nel 1597 il sacramento della confermazione per mano l'arcivescovo di Lima, Santo Toribio Alfonso de Mogrovejo, che ha fatto una visita pastorale nella giurisdizione.
Anche se lei fosse stata battezzata come Isabel Flores de Oliva, a conferma della ricevette il nome di rosa, nickname che impiegano parenti praticamente sin dalla nascita dalla sua bellezza e una visione che era sua madre, in cui il volto della ragazza è diventato una rosa. Santa Rosa sicuramente assumere il nome più tardi, quando ha capito che era "rosa giardino di Cristo" e ha adottato il nome religioso di Rosa de Santa Maria.
A che fare con la "fase scura" nella biografia di Santa Rosa de Lima, che corrisponde esattamente ai loro anni di infanzia e prima adolescenza in Quives, Luis milioni ha cercato di far luce attraverso l'interpretazione dei sogni che i biografi della santa. Visualizza milioni che potrebbe essere la fase più importante per la formazione della loro personalità, nonostante il fatto che gli autori hanno preferito fare astrazione del contesto economico e di esperienze culturali che influenzò la vita della famiglia Flores-Oliva in montagna, un sedile di estrazione mineraria legata al cuore della produzione coloniale. Probabilmente quell'esperienza (visualizzazione giornaliera delle sofferenze che soffrivano di lavoratori indiani) potrebbe essere che ha dato a Rosa preoccupazione curare le malattie e le miserie della gente che poi avrebbero creduto in virtù.
A Lima
Poiché la sua infanzia era stato manifestato in futuro santa sua vocazione religiosa e una singolare elevazione spirituale. Ha imparato la musica, canto e poesia per mano di sua madre, che ha usato per indicare le figlie della nobiltà. Si è affermato che era ben attrezzata per il lavoro di cucito, che contribuirebbe a sostenere il bilancio familiare. Con il ritorno della famiglia nella capitale peruviana, sottolineerei presto per la sua dedizione disinteressata agli altri e per i suoi doni mistici straordinari.
Al momento, Santa Rosa di Lima ha vissuto un clima di effervescenza religiosa che non era alieno: è stata un'epoca in cui abbondavano i poteri di miracoli, cure e ogni sorta di meraviglie da una popolazione che ha messo l'accento sulle virtù e l'ideale della vita cristiana. Nei dintorni di sessanta persone, sono morti in "odore di santità" nella capitale peruviana tra la fine del XVI secolo e la metà del XVIII. Ciò ha condotto ad una lunga serie di biografie di Santi, Beati e servi di Dio opera molto simili nel loro contenuto, disciplinato dalle stesse strutture formali e simili categorie del pensiero.
Nell'adolescenza, Santa Rosa fu attratto con forza singolare dal modello della dominica Santa Caterina da Siena (Mystic Toscana del XIV secolo); seguendo il suo esempio, lui è spogliato dei suoi capelli sexy e fece un voto di castità perpetua, in contrasto con i piani dei suoi genitori, cui l'idea era di sposarla. Dopo molte insistenze, i genitori si ritirarono loro ispirazioni e gli permisero di continuare la sua vita spirituale. Voleva entrare nell'ordine domenicano, ma in assenza di qualsiasi Convento dell'ordine della città, nel 1606 ha preso l'abitudine di un terziario domenicano nella Chiesa di Santo Domingo di Lima.

Santa Rosa de Lima (dettaglio
di un dipinto ad olio di Claudio Coello)
Non sarebbe mai venuto alla clausura in un convento; Rosa ha continuato a vivere con i loro parenti, aiutare con le faccende domestiche e preoccuparsi di persone nel bisogno. Ben presto aveva grande fama per le loro virtù, che espanse sopra una vita dedicata all'educazione cristiana dei bambini e la cura del malato; Egli è venuto a installare un ospedale vicino a casa sua per essere in grado di aiutarti meglio. In questi scopi apparentemente aiutato un mulatto frate che, come lei, era destinato ad per essere elevato agli onori degli altari: St. Martin de Porres.
C'erano pochissime persone con cui Rosa arrivò ad avere un po' di privacy. Nella sua cerchia più ristretta erano donne virtuose come Doña Luisa Melgarejo e il suo gruppo di "beatas", insieme con gli amici della paterna casa e vicino il contatore di casa di Gonzalo de la Maza. Confessori della Santa Rosa de Lima sono stati principalmente i sacerdoti della Congregazione Domenicana. Inoltre ha avuto contatto spirituale con i religiosi della compagnia di Gesù. È anche importante contattare chi ha sviluppato con il dottore Juan de el Castillo, Extremadura medico esperto in materia di spiritualità, con cui ha condiviso le minuzie più segrete del loro rapporto con Dio. Questi consiglieri spirituali esercitato un'influenza profonda su rose.
Non sorprende allora che sua madre, María de Oliva, abominase della coorte dei sacerdoti che circondato di sua figlia Pia, perché ero sicuro che i rigori ascetici che lei stessa è stata inflitta erano "deve essere di questo parere, la credulità ignorante e il giudizio di alcuni confessori", ricorda un contemporaneo. Il comportamento stereotipato di Santa Rosa de Lima è più evidente mentre riparava che, per ordine di loro confessori, ha ottenuti diversi misericordie che aveva ricevuto dal cielo, così che compongono il pannello intitolato scala spirituale. Non si sa molto su letture di Santa Rosa, sebbene sia noto che ha trovato ispirazione nelle opere teologiche di Fray Luis de Granada.
Ultimi anni
1615 e con l'aiuto di suo fratello preferito, Hernando Flores de Herrera, costruì una piccola cella o cappella nel giardino della casa dei suoi genitori. Là, in uno spazio di poco più di due metri quadrati (che è ancora possibile apprezzare), Santa Rosa de Lima raccogliendola con il condimento a pregare e fare penitenza, praticando un ascetismo di severisimo, con corona di spine sotto il velo, capelli bloccato al muro non deve essere addormentato, Gallo come bevanda, rigorosi digiuni e discipline costante.
I suoi biografi hanno loro esperienze mistiche e Stati di estasi erano molto frequenti. A quanto pare, ogni settimana che subiscono un'estasi come il de Santa Catalina de Ricci, sua coetanea e sorella di abitudine; ha detto che ogni giovedì mattina bloccato nel suo oratorio e non si ha restituito fino a sabato mattina. Parecchi regali, esso era inoltre come la profezia (secondo la tradizione, profetizzato la sua morte un anno prima); la leggenda vuole che anche salvato nella capitale peruviana un'incursione di pirati.
Santa Rosa de Lima ha sofferto a quel tempo l'incomprensione della famiglia e gli amici e ha sofferto di fasi di vuoto profondo, ma ciò ha provocato un'intensa esperienza spirituale, pieno di estasi e di meraviglie, come comunicazione con piante e animali, senza mai perdere la gioia del suo spirito (amatoriale scrivere canzoni d'amore con simbolismo mistico) e la bellezza del tuo volto. È venuto così a raggiungere il massimo livello di scala mistica, matrimonio spirituale: account di tradizione che vide Gesù nella Chiesa di Santo Domingo e ha chiesto di essere sua moglie. 26 marzo 1617 si svolge nella Chiesa di Santo Domingo de Lima relativa unione mistica con Cristo, essendo Fray Alonso Velásquez (uno di loro confessori) chi ha messo sulle sue dita l'anello simbolico come un segno dell'Unione perpetua.
Con ogni successo, rose aveva predetto che la sua vita sarebbe finito a casa del suo benefattore e confidente Gonzalo de la Maza (la Corte del contatore Santa Crociata), ha vissuto negli ultimi anni. Pochi mesi dopo quello Sposalizio mistico, Santa Rosa de Lima si ammalò gravemente e ha risentito di un hemiplegia acuto. Doña María de Uzátegui, moglie di Madrid del contatore, esso ammirato; prima della sua morte, Santa Rosa ha chiesto che era lei che amortajase esso. Intorno al suo letto da agonia era il matrimonio di Maza-Sánchez con due figlie, Doña Micaela e Doña Andrea e uno dei suoi più stretti discepoli, Luisa Daza, quali Santa Rosa de Lima richiesto che ha cantato una canzone con accompagnamento di vihuela. Così Lima Vergine ha dato la sua anima a Dio, 24 agosto 1617, nelle prime ore del mattino; Aveva solo 31 anni.
Il giorno della sua morte, nel pomeriggio, è stato il trasferimento della salma di Santa Rosa per il grande convento domenicano, noto come nostra signora del Rosario. Sue esequie erano imponenti per sua risonanza fra la popolazione della città. Una folla variopinta riempito vialetti, balconi e tetti in nove blocchi che separa la strada dal cappone (dove era la residenza di Gonzalo de la Maza) di questo tempio. Il giorno successivo, 25 agosto, c'era un corpo presente Messa officiata da don Pedro de Valencia, eletto vescovo della Paz e poi proceduto tranquillamente a seppellire i resti del Santo in una sala del convento, senza accenno di campagne né alcuna cerimonia, per evitare l'agglomerazione di fedeli e curiosi.
Il processo che ha portato alla beatificazione e canonizzazione di rosa da Lima ha cominciato quasi immediatamente, con informazioni di testimoni promosse nel 1617-1618 l'arcivescovo di Lima, Bartolomé lupo guerriero. Dopo cinque decenni di procedura, Papa Clemente IX la beatificò nel 1668 e un anno più tardi dichiarò sua patrona di Lima, Perù. Il suo successore, Clemente X, Canonizzata nel 1671; un anno prima fosse stata dichiarata inoltre principale patrona dell'America, delle Filippine e delle Indie orientali. La festa di Santa Rosa de Lima si tiene il 30 agosto nella maggior parte dei paesi, nonostante il fatto che il Concilio Vaticano II ha spostato al 23 agosto.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici