Biografia di San Francisco de Assisi | Italiani e religioso mistico.

(Giovanni di Pietro Bernardone; Assisi, Italia corrente, 1182 - ID, 1226) italiani e religioso mistico, fondatore dell'ordine francescano. Quasi inavvertitamente San Francisco ha condotto un movimento di rinnovamento cristiano che, incentrato sull'amore di Dio, la povertà e la fraternità vivace, ebbe un'eco enorme tra le classi lavoratrici e lo ha reso una personalità veneradisima nel Medioevo. La semplicità e l'umiltà del povero d'Assisi, tuttavia, alla fine che trascende il suo tempo di erigere in un senza tempo e la sua figura è valutato, di là anche delle credenze come una delle massime espressioni della spiritualità cristiana.

San Francisco de Assisi
Figlio di un ricco mercante di nome Pietro di Bernardone, Francis di Assisi era un giovane uomo mondano di qualche fama nella sua città. Aveva aiutato dal giovane ragazzo al padre nel commercio di tessuti e ha rivelato la sua sostanziale doti di intelligenza e la sua predilezione per l'eleganza e la cavalleria. Nel 1202, fu imprigionato a causa del suo coinvolgimento in un alterco tra i comuni di Assisi e Perugia. Dopo questa release, nella solitudine della prigionia e poi durante la convalescenza della malattia che una volta era ritornata nella sua terra, si sentiva profondamente insoddisfazione per quanto riguarda il tipo di vita che è stato e ha iniziato la sua maturazione spirituale.
Il lusso di povertà
Poco dopo, nella primavera del 1206, ebbe San Francisco la sua prima visione. Nella piccola chiesa di San Damiano, abbandonato e distrutto, metà sentito prima un'immagine romanica di Cristo una voce che gli parlò nel silenzio della sua contemplazione silenziosa e amorevole: "Vai, Francis, ripara la mia Chiesa. "Ora si vede: un rudere è fatta". Il giovane Francisco non ha esitato: correva a casa paterna, ha preso un paio di rotoli di stoffa dall'archivio e li vendeva a Feligno; Ha poi consegnato il denaro così ottenuto al sacerdote di San Damián per il restauro del tempio.
Questa azione ha scatenato l'ira di suo padre; Se prima tendente al lusso e sfarzo aveva censurato nel suo figlio, Pietro di Bernardone ora vide un cieco dissolutezza a scapito del patrimonio che costano tanti sudori in quanto donazione. Perché ha preso suo figlio al vescovo di Assisi ad esso rinunciare formalmente alcuna eredità. La risposta di Francisco è stato messo fuori i suoi abiti ed il ritorno di suo padre, rinunciando pertanto di amore di Dio, ogni terrena buono.
Venticinque anni, senza più merci che loro povertà, lasciò la sua città natale e andò a Gubbio, dove ha lavorato disinteressatamente in un ospedale per lebbrosi; Poi tornò ad Assisi e dedicato se stesso per ripristinare le proprie braccia, chiedendo per materiali e aiuta ai passanti, le chiese di San Damiano, San Pietro In Merullo e St María di Ángeles alla Porziuncola. Nonostante questa attività, quegli anni sono stati di solitudine e di preghiera; solo è comparso davanti al mondo a mendicare con i poveri e condividere la vostra tavola.
La chiamata alla predicazione
Il 24 febbraio 1209, nella piccola chiesa della Porziuncola e come ho ascoltato la lettura del Vangelo, Francisco sentito una chiamata che indicato lui a venire fuori nel mondo per fare del bene: l'eremita è diventato apostolo e, a piedi nudi e senza più costume una veste cinched con una corda, presto attratto da lei su affatto una corona di anime attive e devote. Il primo (aprile 1209) erano Bernard di Quintavalle e Pedro Cattani, che hanno aderito, gli toccò il cuore di grazia, il sacerdote Silvestre; subito dopo è venuto Egidio.
St Francis di Assisi ha predicato la povertà come un valore e proposto un modo semplice di vita basato sugli ideali dei Vangeli. Va ricordato che, a quel tempo, altri gruppi auspicato un ritorno al cristianesimo primitivo erano stati dichiarati eretici, motivo cui Francisco voluto autorizzazione pontificia. 1210, dopo aver ricevuto un gruppo di undici dei suoi compagni e Francisco, Papa Inocencio III approvò oralmente il loro modello di vita religiosa, gli concesse il permesso di predicare e lui ha ordinato diacono.

St Francis di Assisi (olio su tela di Francisco de Zurbarán)
Nel corso del tempo, stava aumentando il numero dei suoi seguaci e Francisco cominciò a formare un ordine religioso, ora chiamato francescano o francescana. Inoltre, con la collaborazione di Santa Clara, fondò il ramo femminile dell'ordine delle povere Dame, meglio conosciuto come Clarisse. Anni dopo, nel 1221, creerebbe il terzo ordine al fine di ospitare tutti coloro che non potevano lasciare i loro obblighi familiari. Al 1215, la Congregazione francescana aveva già diffuso da Italia, Francia e Spagna; nello stesso anno il Consiglio di Lateran canonicamente riconosciuto ordine, poi dei frati minori chiamato.
Durante quegli anni ha provato San Francisco trasportare di là di evangelizzazione delle terre cristiane, ma diverse circostanze sventato loro viaggi in Siria e Marocco; Infine, tra il 1219 e il 1220, possibilmente dopo un incontro con Santo Domingo de Guzman, egli predicò in Siria e in Egitto; Anche se non è riuscito la sua conversione, il sultano Al - Kamil fu così impressionato che ha permesso di visitare i luoghi santi.
Ultimi anni
Al suo ritorno, su richiesta del Papa Honorio III, compilato in forma scritta la regola francescana, che ha redatto due versioni (uno schema più 1221 e un altro nel 1223, approvata quest'anno dal Papa) e consegnato la leadership della Comunità a Pedro Cattani. La direzione dell'ordine francescano presto passare i membri più pratici, come il Cardinale Ugolino (il futuro papa Gregorio IX) e il fratello Elias, e San Francisco potrebbe dedicarsi interamente alla vita contemplativa.
Durante questo ritiro, Saint Francis di Assisi ricevette le stimmate (le piaghe di Cristo nel suo corpo); Secondo la testimonianza della stessa Santa, questo si è verificato nel settembre 1224, dopo un lungo periodo di digiuno e di preghiera, in una roccia accanto i fiumi Tevere e Arno. Che soffre di cecità e forte sofferenza, trascorse i suoi ultimi due anni ad Assisi, circondato dallo zelo dei suoi seguaci.
La sofferenza non ha colpito il suo profondo amore per Dio e la creazione: precisamente quindi, al 1225, scrisse il poema meraviglioso Cantico delle creature o Cantico di frate sole, che ha influenzato molto la poesia mistica spagnola successiva. St Francis di Assisi morì il 3 ottobre 1226. Nel 1228, due anni dopo, fu canonizzato da Papa Gregorio IX, che pose la prima pietra della Chiesa di Assisi, dedicata al Santo. Il 4 ottobre si celebra la festa di St Francis di Assisi.
Opere di St Francis di Assisi
Privato dei dati cronologici, le opere di St Francis di documento di Assisi, non la vita del Santo, ma spirito francescano e ideale. La maggior parte di queste Scritture è stato perso, tra cui molte Epistole e la prima delle tre regole dell'ordine francescano (composta nel 1209 o 1210), che hanno ricevuto l'approvazione orale di Papa Innocent III.
Che la cosiddetta regola della (in realtà seconda), composto nel 1221 con la collaborazione, è conservato così si riferisce a testi biblici, Fray Cesario di Spira. Questa regola (chiamata non bloccati perché non fu approvato con il sigillo Papa) è costituita da venti-tre capitoli, di cui l'ultimo è una preghiera di ringraziamento e di supplica al Signore e soddisfa gli standard, ammonizioni ed esortazioni che San Francisco ha portato ai suoi fratelli, più volte in occasione dei capitoli dell'ordine.

St Francis di Assisi (olio di Cigoli)
Regola II, in realtà terzo (e denominato sigillato, poiché ha ricevuto l'approvazione papale del 29 novembre 1223), si compone di solo dodici capitoli e non è altro che una ripetizione più concise e ordinata di quanto precede, rispetto al quale non non si (come alcuni ricercatori hanno voluto dire) sostanziali novità. È che restano in vigore nell'ordine francescano. Nel testamento, scritto alla vigilia della sua morte e le tasse come parte integrante della regola, San Francisco lascia in eredità ai suoi compagni in ordine, come il più grande tesoro spirituale, Madonna povertà.
La prima edizione integrale del Francis di Assisi (di ovatta), erano diciassette reputato autentici epistole, ma il loro numero era molto diminuita in seguito edizioni critiche. L'esortazione alla penitenza e virtù, l'importanza della povertà e amore di Dio e i precetti dell'ordine sono solo alcuni dei temi ricorrenti della sua corrispondenza. Ci sono anche alcune poesie religiose in latino.
Altre opere significative sono le Admonitiones, contenente le indicazioni di San Francisco per la corretta interpretazione della regola e religioso camere dell'eremo, indirizzata ai frati desiderosi di condurre una vita di eremita. Admonitiones mostrare loro idee morali in pratiche avvertenze fornite ai suoi fratelli, frutto di un'analisi in corso della vita interiore. Fondata sul Vangelo e le epistole di St. Paul, questa morale si concentra completamente sul primo precetto dell'amore di Dio di se stesso e solo bene, tutti provenienti da e che è prima di tutto le cose: chi ama il Signore in questo modo ha già internamente in quanto esso comprende che , senza di essa, la ragione della nostra vita sarebbe sprofondare nelle tenebre e nulla.
Il Cantico delle creature
Queste opere, tutte di grande importanza spirituale, devono essere aggiunto uno che è di grande importanza letteraria: il Cantico delle creature (chiamato anche voi Laudes creaturarum o Cantico al sole), probabilmente scritto un anno prima della sua morte. Secondo la leggenda che si interessa, la scrittura di questa poesia era un regalo e il rimedio per la sua cecità avanzate. È una preghiera a Dio, scritta in dialetto ombroso e composto di 33 versi che non hanno un metro regolare. La rima ripetuto lo stesso modello stilistico del latino medievale prosa e della poesia biblica, soprattutto quella del Cantico dei Cantici.
La preghiera, la cui lentezza ricorda le preghiere del mattino, è di straordinaria bellezza. Inizia lodando la grandezza di Dio e prosegue con la bellezza e la bontà del sole e le stelle, che loda come fratelli; per l'umiltà dell'uomo egli chiede perdono e la dignità della morte. La maestria poetica con cui è stato espresso in questa composizione l'ideale francescano ha avuto importanti conseguenze letterarie e religiose. Non si deve dimenticare che il suo movimento spirituale è stata formata per lo più da persone che hanno usato un linguaggio volgare; i bordi di questa moltitudine di seguaci roaming campi e villaggi è chiamato laudese sono stati poi raccolti nel laudarios o libri di preghiere delle confraternite dei devoti. L'influenza della poesia di San Francisco e la sua letteratura derivata sarebbe visibile nella poesia ascetica e mistica del Rinascimento.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici