Passa ai contenuti principali

Biografia di Rosalía de Castro | Produttore spagnolo.

(Santiago de Compostela, Spagna, 1837-Padron, ID., 1885) Produttore spagnolo lingue spagnolo e galiziano. Appartenendo a una linea di famiglia nobile, la sua adolescenza è stata dominata da una profonda crisi dovuta alla scoperta di sua figlia illegittima di un sacerdote e una salute delicata, che non migliorava mai.

Rosalía de Castro
Il suo primo libro, fiore, fu pubblicato a Madrid nel 1857 e ricevuto entusiastiche recensioni di Manuel Martínez Murguía, critico prominente del Rinascimento della Galizia, con quale Rosalía de Castro ha sposato l'anno successivo. Ha vissuto in mezzo a costante disagio economico, dedicato alla loro casa e i loro figli; la morte di sua madre e uno dei suoi figli sono stati due colpi duri per lei.
Questa amara esperienza di cui al suo primo lavoro maturo, il libro di poesie per mia madre (1863), che ha seguito il gallegos di Cantares (1863), cantando la sua Galizia rurale, piena di desiderio e denuncia con lo sfruttamento dei Razziatori di Castilla. Con canzoni galiziane, scritto interamente in lingua galiziana, rinascita poetica ha cominciato in quella lingua.
Poi tornò al romanzo con rovine (1866), storia di tre donne infelice ed esemplare nel seno di un moderno ambiente percepito come alieno. Un anno dopo pubblicò la sua opera narrativa raggiunto, cavaliere degli stivali blu (1867), misterioso e fantastico romanzo che collega al meglio della sua opera lirica.
Nel 1880 apparve il suo secondo libro in Galiziano, si Follas novas, espressione sconvolta e intimo sulla morte e la solitudine dell'essere umano. Chiudere il suo letterario romanzo prima loco (1881) e la raccolta di poesie in spagnolo sulle rive del Sar (1885); quest'ultimo continua che la linea della meditazione metafisica iniziò con voi Follas novas, pur sottolineando questo sentimento religioso del tempo.
Il lavoro di Rosalia, che si muove tra una preoccupazione per sociale dalle dure condizioni dei pescatori e dei contadini galiziani e altri carattere metafisico che li situa all'interno della letteratura esistenziale, è ha equiparato a Gustavo Adolfo Bécquer come tardo rappresentante del romanticismo spagnolo, anche se questa relazione viene più per la comunità di letterario fonti che una vera affinità di atteggiamento letterario e critico.
La sua poesia, in particolare, denota ansia, una preoccupazione sconvolta prima strane premonizioni che sono percepite come proprio nella zona più vicina. Inoltre, la sensibilità dolorosa proiettati una serie di magnifiche visioni del paesaggio della Galizia in cui regna un'atmosfera grigia di tristezza indefinibile. Che la sensibilità era che trasportato una concezione della natura come una realtà vibrante, misteriosa, e parlano di cui segni più visibili di una vita di sofferenza.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…