Passa ai contenuti principali

Biografia di Ronaldinho | Calciatore brasiliano.

(Nome calcio Ronaldo de Assis Moreira, Brasile, 1980). Calciatore brasiliano. Ronaldinho Gaucho non è solo un giocatore di gioco del calcio, è l'idolo di milioni di fans che vedono in lui l'incarnazione del "jogo bonito" brasiliano, del calcio fatta con arte che emoziona grandi e piccoli.
La storia di questo star del calcio inizia il 21 marzo nel 1980, quando è stato sopportato nella città brasiliana di Porto Alegre il piccolo Ronaldo de Assis Moreira nel seno di una famiglia di umili origini in cui i tifosi vive con entusiasmo per questo sport. E si trattava di suo padre Joao che ha instillato l'amore del calcio, proprio come suo fratello Sindaco Robert.

Ronaldinho
Questo era esattamente che sembrava predestinate ad essere un numero uno con la palla, ma quando Ronaldo era ancora solo un ragazzo che ha mostrato le sue abilità e Roberto si ritirò dalla professione per diventare il manager di una figura internazionale futura: Ronaldinho.
Ronaldinho non dimentica le sue origini semplici né la morte prematura di suo padre quando aveva otto anni. È stato uno sfortunato incidente che ha portato Joao a morire nella piscina della casa il club che Gremio Porto Alegre aveva dato alla famiglia dal contratto di suo fratello Robert. Nonostante tutte queste spiacevoli situazioni che vive fin dall'infanzia, Ronaldinho calpesta nei campi di calcio del mondo fin dall'inizio. I tifosi lo considerano un vero artista del pallone cui rapidità e abilità che consentono di avere successo nella sua posizione naturale di mezzo punto.
Ronaldinho carriera inizia nel 1997 quando si inizia a giocare nel club della sua città natale, il Gremio Porto Alegre. Inoltre, nello stesso anno riesce ad essere campione del mondo e capocannoniere con la nazionale brasiliana Under-17. È la generazione dell'output di una carriera di successo.

Maglia Ronaldinho FC Barcelona
Per quattro anni, Ronaldinho gioca nel Gremio di Porto Alegre e si evolve come un calciatore. Partito che ottiene ottimi risultati con il loro team trionfa con il canarino di selezione in Copa América 1999. Questo torneo è anche scelto miglior giocatore dopo aver segnato sei gol, uno di loro contro il Venezuela e ancora ricordato dai fan grazie alla sua straordinaria bellezza e magnificenza.
Nel 2001 e dopo aver partecipato anche alle Olimpiadi di Sydney, Ronaldinho ha accumulato dietro lui vince stagioni nel calcio nel suo paese e decide di lasciare il Brasile per salto internazionale e integrato in una squadra europea. Diversi club sceglie di firmarlo finché non è deciso dal prestigioso Paris Saint Germain, un classico della lega francese.
Il soggiorno di Ronaldinho in Francia è buon inizio perfetto come previsto dato la sua fama in Brasile. Che fare presto il suo debutto nella squadra e quando si riesce a farlo, hai vari scontri con il suo allenatore allora, Luis Fernandez prevenire alcuni problemi amministrativi.
Nonostante il fatto che i concetti di entrambi gli approcci di ciò che dovrebbe essere il calcio non coincidono in molti aspetti, rimane nella squadra francese fino al 2003 e realizzato diversi gradi sono internazionali. Così, nel 2002 è campione del mondo con la squadra senior del Brasile e vincere la Coppa Intertoto con il Paris Saint Germain.
Nell'estate del 2003 il Consiglio del FC Barcelona, guidato dal suo presidente Joan Laporta e Sandro Rossell (vicepresidente FC Barcellona e uno dei suoi migliori amici) fatti firmare Ronaldinho per 25 milioni di euro. Diventa il numero 10 della squadra e riesce a distribuire il suo miglior calcio per restituire la perdita di illusione per i tifosi di Barca, che spera di vincere importanti titoli nazionali ed internazionali grazie alla loro filigrane di calcio spettacolare.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…