Passa ai contenuti principali

Biografia di Robert Hooke | Inglese astronomo e fisico.

(Acqua dolce, Inghilterra, 1635 - Londra, 1703) Inglese astronomo e fisico. Anche se è principalmente noto per i suoi studi su elasticità, erano notevoli anche sue scoperte astronomiche e contributi alla biologia.
Formati presso l'Università di Oxford, Robert Hooke ha lavorato nel seno di questa istituzione con il chimico inglese Robert Boyle nella costruzione di una pompa di aria (1655). Cinque anni più tardi egli formulò la legge di elasticità che porta il suo nome, che stabilisce la relazione di proporzionalità diretta tra stretching subito da un corpo solido e la forza applicata per produrre questo tratto.

Robert Hooke
Hooke formulato questa legge a seguito delle loro esperienze, che posizionando pesi nella parte inferiore delle molle metalliche e misura fino a dove le banchine che si estende come reazione. Egli ha osservato che la lunghezza in cui la molla è allungata era sempre proporzionale al peso che lo pose; cioè se ad esempio raddoppiare il peso, anche raddoppiato la lunghezza. Studio di elasticità dei materiali si basa su questa legge.
Hooke ha applicato i suoi studi alla costruzione di componenti per orologi: ha sviluppato la perdita di controllo di Looper di orologi a pendolo (1666) e creato lo snodo che permette di trasmettere il moto tra due alberi ad angolata tra di loro, senza dover montare ingranaggi elicoidali in loro. Nel 1662 fu nominato capo di sperimentazione della Royal Society di Londra, essendo eletto membro della società l'anno successivo.
Nel 1664, con un telescopio di homebuilt Gregory, Robert Hooke scoperto la quinta stella del trapezio, la costellazione di Orione; Fu anche il primo a suggerire che Giove ruota attorno al proprio asse. Le sue descrizioni dettagliate di Marte sono stati utilizzati nel XIX secolo per determinare la sua velocità di rotazione. Un anno dopo è nominato professore di geometria al Gresham College.
Nello stesso anno pubblicato il lavoro di Robert Hooke Micrographia (1665), che ha descritto dettagliatamente le strutture di diversi insetti, fossili e piante sulla base di una serie di osservazioni al microscopio. Dopo aver esaminato la struttura porosa del sughero, Hooke ha coniato il termine "cellula" per designare le minuscole cellule polyhedral che vide; già nel XIX secolo, la citologia moderna avrebbe adottato questo termine per designare l'unità strutturale di base dei tessuti.
Micrographia inclusi anche studi e illustrazioni della struttura cristallografica di fiocchi di neve e discussioni sulla possibilità per la fabbricazione di fibre artificiali attraverso un processo simile a quello seguono i bachi da seta. Hooke studi sui fossili microscopici lo portarono ad essere uno dei primi pionieri della teoria dell'evoluzione della specie.
Nel 1666 ha suggerito che gravità potrebbe essere determinata dal movimento di un pendolo e cercato di dimostrare il percorso ellittico che descrive la terra intorno al sole; loro idee anticipato la legge di gravitazione universale di Isaac Newton, ma non ha sviluppato li matematicamente. Nel 1672 ha scoperto il fenomeno della diffrazione della luce; per spiegare questo fenomeno, Hooke fu il primo a attributo alla luce un comportamento ondulatorio.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…