Biografia di Rafael Leonidas Trujillo e Molina | Dittatore dominicano.

(San Cristóbal, Repubblica Dominicana, 1891 - Santo Domingo, 1961) Dittatore dominicano. Rafael Leónidas Trujillo fu comandante della guardia nazionale, un corpo militare istituito dagli Stati Uniti per preservare i loro interessi sull'isola. Nel 1930 ha messo in scena un colpo di stato e si proclamò Presidente della Repubblica Dominicana.

Rafael Leonidas Trujillo
Trujillo servita fino alla sua morte un potere dittatoriale, anche se durante gli anni 1938 - 1952-61 e 42 servito come suoi intermediari attendibili per le principali cariche politiche (come suo fratello, Héctor benvenuto, che ha partecipato come Presidente e primo ministro nel 1952).
La dittatura di Trujillo ha appoggiato l'esercito e la polizia, sopprimere brutalmente l'opposizione. Nepotismo e corruzione arricchita, a scapito della maggioranza del paese, per una stretta oligarchia guidato dal proprio clan di Trujillo, che è diventato con attività come il monopolio del tabacco.
Nel suo delirio di grandezza, Rafael Leónidas Trujillo è venuto a cambiare il nome della capitale dominicana, ridenominazione Ciudad Trujillo; Ha costruito grandi opere pubbliche per perpetuare la sua memoria; e ha lanciato i suoi funzionamenti dell'esercito di intervento in altri paesi dei Caraibi. A tali eccessi, gli Stati Uniti smesso di sostenere lui e promosso un colpo di stato militare, in cui il dittatore è stato assassinato.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici