Biografia di Pelé | Calciatore brasiliano.

(Edson Arantes do Nascimento; Três Corações, Brasile, 1940) calciatore brasiliano. Il miglior giocatore di calcio di tutti i tempi, secondo il parere di molti, è stata respinta dai club più importanti del calcio brasiliano all'inizio della sua carriera, fino a quando, dopo giocando in diverse formazioni secondarie, nel 1956 ha firmato per Santos di Sao Paulo. Suo padre era stato un mediocre giocatore di calcio che si è ritirato presto. Mentre l'apprendimento il commercio per dominare la palla, Pelé ha fatto una vita come lustrascarpe. Ma all'età di 11 aveva già messo in e alle 15 è venuto a Santos, la squadra della sua vita, dopo la squadra nazionale del Brasile.

Pelé
Tra il 1956 e il 1974, Pelé ha dato i concerti di Santo vera stella del calcio. La perla nera, una delle denominazioni che hanno ricevuto, era un giocatore di media di corpulenza che combinato una grande abilità tecnica, un colpo potente con entrambe le gambe e una singolare capacità di avanzare. Durante la sua carriera estesa, Pele ha vinto con il suo club dieci campionati Paulista (essendo il direttore massimo in undici), cinque Torneo Rio-San Paolo, due volte la Copa Libertadores e due Coppa Intercontinentale nello stesso anno (1962 e 1963) e, nel 1962, il primo campionato del mondo dei club.
Pele ha debuttato nella squadra brasiliana con solo diciassette anni e, quindi, il suo contributo alla magia del gioco carioca era chiave per il titolo mondiale in Svezia nel 1958. L'incorporazione di giovane Pelé e Garrincha ha lanciato un gioco arte, fluido e Dominator (il cosiddetto jogo bonito) che avevano ben poco a che fare con forza e pitch del calcio Anglo congiunta o l'improvvisazione del Mediterraneo.
Così ha cominciato ai Campionati del mondo una fase luminosa, contrassegnata dalla leggendaria figura di Pelé, che ha stupito il mondo con il suo gioco, sua classe, la sua intuizione, suo controllo della palla e tiro. Il mondo di Svezia 1958, un suo gol contro il Galles del fatto che i brasiliani sono plantasen in semifinale contro la Francia, che ha battuto da una frantumazione 5-2 con tre gol di Pelé. Alla fine, la macchina brasiliana bobine i padroni di casa fino a quando il marcatore di fine 5-2, ancora una volta con tre gol di Pelé.
Pele era venuto ai mondiali di Svezia come un supplente, quale un garoto (LAD) che prometteva molto e ritornò con l'aura che circonda le leggende. Sarebbe stato chiamato O Rei (il re), nickname Pelé ha ricevuto nel 1961 dalla stampa francese. Nei prossimi anni, Pelé confermerebbe il proprio mito, guadagnando la considerazione del miglior giocatore di tutti i tempi per portare vittorie in Coppa del mondo del loro paese nel Campionati del Cile (1962) e Messico (1970); tre titoli mondiali ha portati il brasiliano combinato il premio nella proprietà Trofeo stabilito prima, chiamata Coppa Jules Rimet.

Dopo il suo ritiro, Pelé ha seguito nel mondo del calcio
Dopo ottenere tutti i titoli possibili e hanno inviato più di mille gol in partite ufficiali (1.284 gol in 1.363 partite, secondo le statistiche), ha annunciato il ritiro dall'attività sportive nel 1974. Tuttavia, Pelé (il cui pseudonimo apparentemente privo di significato) firmata nel 1975 da New York Cosmos, squadra che consiste di un insieme di grandi figure del calcio al fine di promuovere lo sport negli Stati Uniti.
Dopo essersi ritirato definitivamente nel 1977, O Rei ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, come il premio internazionale per la pace (1978) o l'atleta del secolo (1980). Alonati di una fama senza confini e divenuto l'atleta meglio pagato finora, Pelé ha iniziato una carriera di successo relativamente nel film come attore (arrivati per partecipare al film di John Huston, evasione o victoria, 1981) e nella musica, come compositore di alcuni pezzi, tra cui è inclusa la colonna sonora completa film Pelé (1977) di carattere biografico.
Pelé ha continuato anche esercitando un'influenza importante nel mondo del calcio dagli uffici, e nel 1995 è stato nominato Ministro dello sport in Brasile, posizione da cui viene richiesto la cosiddetta legge di Pele, che mirava a modificare la legislazione in materia di sport contratti tra club e giocatori.
Ancora pochi postulato per il titolo di miglior giocatore nella storia a figure come Johan Cruyff, Franz Beckenbauer tedesco olandese e gli argentini Diego Armando Maradona e già nel XXI secolo, Leo Messi, sostenendo che l'elevata domanda di calcio negli ultimi decenni non è paragonabile al tempo di O Rei. Ma è innegabile che Pelé record sono ancora imbatidos e sembrano irraggiungibili; Se non il più grande di tutti i tempi, è stato senza dubbio il primo dei grandi.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici