Biografia di Parmenide di Elea | Filosofo greco.

(Elea, current Italia, h. 540 a. C.-ID., h. 470 A.C.) Filosofo greco. Dati affidabili sulla biografia del Parmenides difficilmente sono noti. La sua dottrina, ancora oggetto di dibattito più, è stato ricostruito dai pochi frammenti che si conserva la sua unica opera, un poema lungo didattico intitolato sulla natura.
A partire dall'identificazione del piano logico con la metafisica e ontologica, cioè, dopo considerando che nulla al mondo può contraddire ciò che è necessario dal punto di vista del pensiero, Parmenides esegue un'analisi del «essere» o «corpo» che vi porta a negare la pluralità e il movimento.

Parmenide
Questo è perché non possono essere generati, perché in tal caso non sarebbe stato l' Arché (principio) di tutte le cose; non può cambiare, perché in quel caso sarebbe diventato una cosa diversa da quello che è, cioè, non - essere e non - essere è inconcepibile; Può essere né diviso, come devono quindi essere separate da qualcosa di diverso da se stesso, che ancora una volta significherebbe non - essere. Tutto questo suggerisce che l'entità è immutabile, unica, eterna ed indivisibile, e che la pluralità e il movimento sono irrazionale e incomprensibile, pura apparenza.
C'è ancora polemica circa se questa dichiarazione deve essere inteso letteralmente o altrimenti. In ogni caso, gli attributi che Parmenide attribuita ad essere sono stati trasferiti da Democrito ed Empedocles all'atomo e sono all'origine del materialismo filosofico.
D'altra parte, la sua dottrina ha cominciato la scuola eleatica, in cui figura più rappresentativa era Zenone di Elea, che dedicano i loro sforzi per discutere la possibilità di movimento attraverso una serie di paradossi che sarebbe diventato famoso.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici