Passa ai contenuti principali

Biografia di Pablo Picasso | Pittore spagnolo.

(Pablo Ruiz Picasso; Málaga, 1881 - Moulins, Francia, 1973) pittore spagnolo. Il significato di Picasso non si esaurisce nella fondazione del cubismo, tendenza rivoluzionaria che sicuramente ha rotto con rappresentazione tradizionale di liquidare la prospettiva e il punto di vista unico. Nel corso della sua lunga storia, Pablo Picasso esplorato incessantemente nuovi modi e influenzato tutte le sfaccettature dell'arte del XX secolo, che incarna come qualsiasi altra preoccupazione e reattività dell'artista contemporaneo. La totale dedizione al lavoro creativo e vivace personalità, d'altra parte, mai avrebbe alienato lui dai problemi del suo tempo; uno dei suoi capolavori, Guernica (1937), è la migliore illustrazione del suo artista impegnato di condizione.

Pablo Picasso
Figlio dell'anche artista José Ruiz Blasco, nel 1895 si trasferisce con la famiglia a Barcellona, dove il giovane pittore si circondò con un gruppo di artisti e scrittori, tra cui la citazione agli artisti Ramon Casas e Santiago Rusiñol, con quelli che si incontrano al bar Els Quatre Gats. Tra il 1901 e il 1904, Pablo Picasso si alternavano sua residenza tra Madrid, Barcellona e Parigi, come i suoi dipinti inserito il cosiddetto periodo blu, fortemente influenzata dalla fase di simbolismo. Nella primavera del 1904, Picasso ha deciso di trasferirsi definitivamente a Parigi e situato in un Studio sulle rive della Senna.
Nella capitale francese bloccato amicizia, tra gli altri, i poeti Max Jacob e Guillaume Apollinaire e il drammaturgo André Salmon; nel frattempo, la sua pittura ha subito una nuova evoluzione, caratterizzata da una palette cromatica di colori di terra e rosa (periodo rosa). Poco dopo l'arrivo a Parigi, entra in contatto con le figure di contorno in artistico e bohémien, scena come gli americani Leo e Gertrude Stein, o che sarebbe stato per sempre suo spacciatore, Daniel-Henry Kahnweiler.
Alla fine del 1906, Pablo Picasso ha iniziato a lavorare su una composizione di grande formato che avrebbe cambiato il corso dell'arte del XX secolo: Les demoiselles d'Avignon. In questo lavoro vertice raccolte numerose influenze, che comprendono come principale arte iberica e Africa ed elementi prelevati da El Greco e Cézanne. Sotto l'influenza costante di quest'ultimo e in compagnia di un altro giovane pittore, Georges Braque, Pablo Picasso si avventurò su una revisione di gran parte dell'eredità plastica fin dal Rinascimento, soprattutto nel campo della rappresentazione pittorica del volume. Cornici geometriche eliminare profondità spaziale e introdurre il tempo come dimensione di combinare diversi punti di vista: era l'inizio del cubismo.

Les demoiselles d'Avignon (1907)
e dettaglio di Guernica (1937)
Picasso e Braque sviluppato quello stile in una prima fase chiamata Analitica (1909-1912). Nel 1912 hanno introdotto un elemento di flessibilità sotto forma di tagli di carta e altri materiali applicati direttamente sulla tela, tecnica chiamata collage. L'ammissione nel cerchio più interno del cubismo, del pittore Juan Gris spagnolo ha portato alla fase sintetica di quello stile, caratterizzato da una ricca gamma di colori e materiale molteplicità e referenziale.
Tra il 1915 e metà del decennio del 1920, Picasso era abbandonare i rigori del cubismo in una nuova fase di figurativista, nell'ambito di una riunione tra il classicismo e la crescente influenza di ciò che l'artista chiamato «Origini mediterranee». Sposato dal 1919 al russo ballerino Olga Koklova e ora padre di un figlio, Paulo, Pablo Picasso ha cominciato a interessarsi alla scultura dopo la loro riunione nel 1928 con l'artista catalano Julio González; tra i due hanno introdotto importanti innovazioni, come l'uso del ferro battuto. Nel 1935 nacque sua figlia Maya, frutto di una nuova relazione con Marie-Thérèse Walter, con i quali Pablo Picasso visse apertamente nonostante Segui sposato con Olga Koklova; dal 1936, entrambi dovrebbero condividere il pittore con una terza donna, la fotografa Dora Maar.
Il murale Guernica (1937) grande spinto allo scoppio della guerra civile spagnola per una maggiore consapevolezza politica, frutto di cui è una delle opere più universalmente ammirate. Riduzione al minimo del cromatismo, la dislocazione delle figure e loro simbolismo straziante compongono una splendida denuncia del bombardamento dell'aviazione tedesca, che il 26 aprile 1937 ha devastato questa città basca in un'azione di supporto per le truppe franchiste. Nel 1943 conobbe Françoise Gilot, che avrebbe avuto due figli, Claude e Paloma. Tre anni più tardi, Pablo Picasso ha lasciato Parigi per stabilirsi a Antibes, dove la ceramica si unì loro cavalcature preferite.
Nel 1950 fece numerose serie il classico grandi opere di pittura, che ha reinterpretato il tributo. Nel 1961 Pablo Picasso sposò la seconda moglie Jacqueline Roque; Sarebbe la loro ultima relazione romantica di importanza. Già diventato una leggenda in vita e l'epitome dell'avanguardia, l'artista e Jacqueline si ritirò al Castello di Vouvenargues, dove il creatore continuò a lavorare instancabilmente fino al giorno della sua morte.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…