Passa ai contenuti principali

Biografia di Olga Tañon | Cantante portoricano.

(Santurce, 1967) Cantante portoricano. Conosciuto artisticamente come La Mujer de Fuego, titolo dell'album che lo ha lanciato alla fama, è uno degli interpreti più riusciti di merengue dal 1990.

Olga Tañon
Come molti altri cantanti della sua isola natia, muove i primi passi nel mondo dell'arte come membro dei gruppi giovanili (nel tuo caso le ragazze di Ringo e, successivamente, Jossie e Chantelle, entrambi esclusivamente femminile) che è servita come rampa di lancio nel mercato della musica latina.
In possesso di notevoli qualità vocali e il talento di ballerino, nel 1991 la firma di etichetta WEA Latina è stata impostata su di esso e l'anno successivo pubblicò il suo primo album: Sola. Questo lavoro chiaramente situato all'interno del genere del merengue dominicano, un notevole successo grazie a temi come cambiarlo e donna spezzata.
Nel 1993 ha registrato un secondo lavoro con album WEA, Mujer de Fuego, che ha lanciato la sua verso la celebrità in tutta l'America Latina, ha raggiunto il doppio platino in vendita disco e reso popolare alcune delle loro migliori canzoni: cattivo ragazzo, con te o senza di te, pelle a pelle o ho assistito il tuo amore (tema composto dalla stessa Olga Tañón).
Già considerata la regina di Puerto Rican merengue, con il disco si sente l'amore (1994) consolidato la sua posizione privilegiata tra gli artisti del genere, per ottenere tre dischi di platino. In questo album prima fatto un incursione nella salsa con il tema Unicorn. Inoltre, la lettera che e ' un bugiardo, il brano più sentito parlare di questo lavoro, sottolineato il loro impegno nel movimento femminista.
Dopo un anno fuori dallo studio di registrazione, nel 1996 ha dato una notevole svolta alla sua carriera con nuovi percorsi, che ha contato con la produzione del messicano Marco Antonio Solis. Sotto questo titolo eloquente, Olga Tañón presentato un lavoro pieno di ballate pop che gli aprì le porte del mercato US Anglo. Allo stesso tempo, ha ricevuto critiche negative da gran parte della stampa specializzata, che lo considerata uno stile puramente commerciale.
Straordinariamente popolare nel suo paese, alcune delle sue azioni ha rotto record di presenze: così nel 1996 ha dato tredici concerti consecutivi nel centro di Belle Arti di San Juan, e l'anno seguente riempito con tre volte il Roberto Clemente Stadium nella capitale Puerto Rican. Nel 1998 pubblicò un nuovo album, ricordati di me, che ha come tema della presentazione, il tuo amore, è diventato uno dei più grandi successi della sua carriera musicale.
L'anno seguente fu Olga vivere... Viva Olga, suo primo album registrato dal vivo durante un concerto alla House of Blues a Orlando (Florida). Sotto il regime e direzione musicale di Humberto Ramírez, un trombettista jazz prominente e una produzione attenta Héctor L. Rosa e David Hewitt, viva Olga ... Viva Olga raccolta loro greatest hits (cattivo ragazzo, il tuo amore, è un bugiardo...) e una selezione di classici portoricani, come alcuni bugalus di Joe Cuba e Richie Ray.
Il risultato è stato il Grammy Award per miglior album del 2000 merengue e massa presentazioni in tutta l'America. L'album successivo, Yo por ti (2001), garner nuovamente il premio prezioso. Sopravvivere (2002), di puro fuoco (2003), una donna nuova (2005), io sono come te (2006) e successi in 2 volte (2007) sono i titoli più recenti dalla sua vasta discografia.
Olga Tañón inoltre ha mostrato il suo artista poliedrico di condizione con l'interpretazione del ruolo di María Magdalena in Opera Jesus Christ Superstar, di Rafo Muñiz. Nella sua vita personale, Olga Tañón è stata la notizia per il suo breve matrimonio con il giocatore di baseball di Juan Igor González, dalla quale ebbe una figlia, Gabriela.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…