Biografia di Karl Friedrich Gauss | Matematico, fisico e astronomo.

(Brunswick, Germania attuale, 1777 - Gottinga, ID., 1855) Matematico, fisico e astronomo tedesco. Nato nel seno di una famiglia umile, dalla più tenera età Karl Friedrich Gauss non ha mostrato nessun segno di una prodigiosa capacità per la matematica (secondo la leggenda, all'età di tre ha rotto fuori suo padre quando era occupato nella sua contabilità di affari per indicare un errore di calcolo), fino al punto di essere stato consigliato dal duca di Brunswick dai suoi insegnanti di scuola primaria.

Karl Friedrich Gauss
Il duca diede assistenza finanziaria nella loro secondario e universitario studi effettuati presso l'Università di Göttingen, tra il 1795 e il 1798. Sua tesi di dottorato (1799) ha affrontato il teorema fondamentale dell'algebra (che stabilisce che ogni equazione algebrica di coefficienti complessi ha ugualmente soluzioni complesse), che ha mostrato il Gauss.
Nel 1801 Gauss pubblicò un'opera intesa a influenzare un ruolo decisivo nella formazione della matematica del resto del secolo e in particolare nel campo della teoria dei numeri, le digressioni aritmetiche, cui numerosi reperti includono: la prima prova della legge di reciprocità quadratica; una soluzione algebrica per il problema di come determinare se un poligono regolare di n lati può essere costruito (irrisolto fin dai tempi di Euclide) modo geometrico; un trattamento completo della teoria dei numeri congruenti; e numerosi risultati con numeri e funzioni di una variabile complessa (che sarebbe trattare nel 1831, descrivendo le esatte modalità di sviluppare una teoria completa su di loro dalle loro rappresentazioni nel piano x e) che ha segnato il punto di partenza della moderna teoria dei numeri algebrici.
La sua fama come un matematico crebbe considerevolmente nello stesso anno, quando fu in grado di prevedere con precisione il comportamento orbitale dell'asteroide Cerere, avvistato per la prima volta solo mesi prima, che impiegato il metodo dei minimi quadrati, sviluppato da lui stesso nel 1794 e ancora oggi basi computazionali di strumenti di stima astronomico moderno.
Nel 1807, accettò la cattedra di professore di astronomia all'Osservatorio di Gottinga, carica che rimase tutta la vita. Due anni dopo, sua prima moglie, con il quale aveva sposato nel 1805, morì dando alla luce suo figlio terzo; Ha sposato più successivamente risposato e ha avuto altri tre figli. In quegli anni, Gauss maturato le sue idee sulla geometria non-euclidea, vale a dire la costruzione di una geometria logicamente coerente che dispensa del postulato di Euclide del parallelo; Anche se egli non ha pubblicato le sue conclusioni, è venuto in oltre trent'anni le opere successive di Lobachewski e Bolyai.
Intorno al 1820, occupato nella corretta determinazione matematica della forma e le dimensioni del globo, Gauss ha sviluppato numerosi strumenti per l'elaborazione dei dati osservativi, che comprendono la curva di distribuzione degli errori che porta il suo nome, noto anche con il soprannome di distribuzione normale e costituisce uno dei pilastri della statistica.
Altri risultati sono associati con il vostro interesse di geodesia sono l'invenzione di eliotropio, e, nel campo della matematica pura, sue idee sullo studio delle caratteristiche delle superfici curve, rese esplicite nel suo lavoro Disquisitiones generali circa le superfici curve (1828), pose le basi della moderna geometria differenziale. Anche meritato attenzione al fenomeno del magnetismo, che culminò con l'installazione del primo telegrafo elettrico (1833). Intimamente legate alle proprie indagini in questione sono stati i principi della teoria matematica del potenziale, pubblicata nel 1840.
Altri settori della fisica che Gauss studiato erano meccanica, acustica, capillarità e, soprattutto, ottica, disciplina in cui pubblicò il trattato Dioptric ricerca (1841), che ha mostrato che un sistema di lenti è sempre riducibile ad un singolo obiettivo con le caratteristiche adeguate. Forse era l'ultimo contributo fondamentale di Karl Friedrich Gauss, uno scienziato cui profondità di analisi, ampiezza degli interessi e la completezza del trattamento è meritato in vita il soprannome di "Principe dei matematici".
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici