Passa ai contenuti principali

Biografia di Johannes Kepler | Astronomo, matematico e fisico.

(Wurtemburg, attuale Germania, 1571-Ratisbona, ID, 1630) Astronomo, matematico e fisico tedesco. Figlio di un mercenario - servito per soldi nell'esercito del Duca d'Alba e sparito in esilio nel 1589 - e di una madre sospettata di praticare la stregoneria, Johannes Kepler era all'indomani di un sordido e miserabile infanzia grazie alla sua tenacia e intelligenza.
Dopo aver studiato nei seminari di Adelberg e Maulbronn, Kepler e ' entrato all'Università di Tubinga (1588), dove studiò teologia e fu anche discepolo del copernicano Michael Mästlin. Nel 1594, tuttavia, ha interrotto la sua carriera teologica accettando una posizione come professore di matematica al seminario protestante in Graz.

Johannes Kepler
Quattro anni più tardi, pochi mesi dopo aver contratto un matrimonio di convenienza, l'editto dell'arciduca Ferdinando contro gli insegnanti protestanti fu costretto a lasciare l'Austria e si trasferì a Praga nel 1600 invitati da Tycho Brahe. Quando questo è morto improvvisamente l'anno successivo, viene sostituito da Kepler come matematico imperiale di Rodolfo II, con il custom finitura tavole astronomiche iniziate da Brahe e qualità di consulente astrologico, funzione che spesso fatto ricorso a guadagnarsi da vivere.
Morì nel 1611, sua moglie e uno dei suoi tre figli; poco dopo, dopo la morte dell'imperatore e l'ascesa al trono di suo fratello Matías, fu nominato professore di matematica a Linz. Ci ha riseduto Kepler fino a quando, nel 1626, le difficoltà economiche e il clima di instabilità causata da trent'anni guerra ha portato a Ulm, dove curò la stampa delle tavole rudolfine, avviato da Brahe, completato nel 1624 da solo usando le leggi riguardanti i movimenti planetari che ha stabilito.
Nel 1628, egli entrò a servizio di r. von Wallenstein, in Sagan (Slesia), che gli aveva promesso, invano, per compensare il debito ad esso dalla corona, nel corso degli anni. Un mese prima della sua morte, vittima della febbre, Kepler aveva lasciato Slesia in cerca di un nuovo lavoro.
La prima fase nell'opera di Kepler, sviluppato durante i suoi anni a Graz, concentrati sui problemi connessi con le orbite planetarie, come pure la velocità variabile con i pianeti attraverso di loro per quello che è venuto dalla concezione pitagorica secondo cui il mondo è governato sulla base di un'armonia prestabilita. Dopo aver cercato una soluzione aritmetica del problema, pensato che ha trovato una risposta geometrica relative gli intervalli tra le orbite dei sei pianeti allora conosciuti come i cinque solidi regolari. Ha giudicato di aver risolto così un "mistero cosmografico" che ha esposto nel suo primo lavoro, Mysterium cosmographicum (mistero cosmografico, 1596), che inviò una copia a Brahe e altro a Galileo, che ha mantenuto un rapporto epistolare sporadico e unendosi nell'avvocatura copernicana.
Durante il tempo che rimase a Praga, Kepler ha fatto un lavoro notevole nel campo dell'ottica: ha dichiarato una prima approssimazione soddisfacente della legge della rifrazione, distinto per la prima volta chiaramente tra i problemi fisici della visione e dei suoi aspetti fisiologici ed analizzato l'aspetto geometrico dei vari sistemi ottici.
Ma l'opera più importante di Keplero è stata la revisione degli schemi cosmologici conosciuto della grande quantità di punti accumulati da Brahe (in particolare, quelle relative a Marte), lavoro che ha portato alla pubblicazione, nel 1609, della nova di astronomia (nuova astronomia), l'opera contiene due chiamato innanzitutto le leggi di Keplero, riguardanti l'ellitticità dell'orbita e l'uguaglianza delle aree Sweep , in tempi uguali, dai raggi vettori che uniscono i pianeti con il sole.
Culminò il suo lavoro durante il loro soggiorno a Linz, dove ha enunciato la terza delle sue leggi, che numericamente relativi periodi di rivoluzione dei pianeti con le loro distanze sole centrale; Pubblicato nel 1619 in voi Harmonices mundi (sull'armonia del mondo), tra le armonie della natura, il cui segreto ritiene che sono riusciti a rivelare grazie ad una particolare sintesi di geometria, musica e astronomia.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…