Passa ai contenuti principali

Biografia di Jean Piaget | Psicologo svizzero.

(Neuchâtel, Svizzera, 1896 - Ginevra, 1980) Psicologo svizzero costruttivista cui studi dettagliati sullo sviluppo intellettuale e cognitivo del bambino ha esercitato un'influenza importante sulla psicologia evolutiva e moderno insegnamento. Jean Piaget si è laureato e ha conseguito il dottorato in biologia presso l'Università della sua città natale (1918). Dal 1919 ha iniziato il suo lavoro nelle istituzioni psicologiche a Zurigo e a Parigi, dove ha sviluppato la sua teoria sulla natura della conoscenza.

Jean Piaget
Ha pubblicato diversi studi sulla psicologia infantile e basato principalmente sulla crescita dei bambini, ha sviluppato una teoria di intelligenza sensorimotoria che descrive lo sviluppo spontaneo di intelligenza pratica, basato sull'azione, che è formata dai concetti emergenti che ha oggetti permanenti del bambino nello spazio, tempo e la causa. Per Piaget, i principi della logica cominciano a svilupparsi prima la lingua e vengono generati attraverso azioni di sensoriali e motorie del bambino in interazione con l'ambiente. Piaget ha stabilito una serie di fasi successive nello sviluppo dell'intelligenza:
1 stadio dell'intelligenza sensomotoria o pratico, regolamenti di base affettivi e prime fissazioni esterne dell'affettività. Questa fase è il periodo di infante e dura fino all'età di un anno e mezzo o due anni; esso precede lo sviluppo del linguaggio e pensava stesso.
2 stadio di intelligenza intuitiva, spontanei sentimenti interindividuali e relazioni sociali di sottomissione all'adulto. Questa fase varia da due a sette anni. Preoperatoria pensiero nacque in lei: il bambino può rappresentare i movimenti senza eseguirli; È la volta del gioco simbolico e di egoismo e da quattro anni di pensiero intuitivo.
3 Stadio delle operazioni intellettuali concrete, i sentimenti della cooperazione sociale e morale e l'inizio della logica. Questa fase comprende sette anni una volta-doce.

Jean Piaget
4. fase di operazioni intellettuale astratte, la formazione della personalità e l'intellettuale e affettivo inclusione nella società degli adulti (adolescenza). Anche se Piaget stabilite, per ciascuna di queste fasi, l'età corrispondente non devono assumere tali vincoli rigidamente; ritmo varia da un bambino a altro, e alcune caratteristiche di queste fasi possono sovrapporsi in un dato momento.
Piaget concepito sviluppo intellettuale come il risultato di un'interazione del bambino con i mezzi, escluse maturazione biologica o mera influenza ambientale come condizioni uniche per tale sviluppo. Inception si armonizzano in una teoria coerente neurobiologica crescita e influenza della vita sociale e cultura con lo sviluppo dell'intelligenza, sottolineando l'interrelazione tra tali fenomeni.
In questo senso sono concetti fondamentali dello schema, adattamento e organizzazione, che governano il processo di acquisizione della conoscenza in tutte le fasi e derivare dalla necessità per tutti di capire il mondo che lo circonda. Nuove esperienze o informazioni ricevute sono obbligati a adattare i regimi di conoscenza precedente: tale adattamento, che è diviso in sotto-processi di assimilazione di informazioni e alloggi a regimi o precedenti strutture cognitive, confluisce con l'apprendimento. E, come risultato, l'organizzazione o la categorizzazione processo e sistematizzazione della conoscenza (in realtà, la riorganizzazione) è costante.
Jean Piaget: "la conoscenza è l'integrazione dell'oggetto in una precedente struttura del soggetto."
Jean Piaget ha studiato anche lo sviluppo morale del bambino, sottolineando l'acquisizione di autonomia morale intorno a sette anni. In precedenza, il bambino è sottoposto a chiamate relazioni pressione dagli adulti, imposto le sue regole e mandati con minaccia di punizione; È il cosiddetto obbligo morale. Da quell'età, con lo sviluppo di partenariati fra pari è passato allo stadio di reciprocità morale: il dovere fiscale viene sostituito con standard che vengono riconosciuti come buona accettazione e rispetto per gli altri; il senso del bene e la responsabilità derivano.
Studi multipli di Piaget, per oltre mezzo secolo, attraversi in un enorme produzione che comprende un gran numero di articoli e libri scritta. Lingua e pensiero nel bambino (1923), rappresentazione del mondo nel bambino (1926), la nascita dell'intelligenza nel bambino (1936), la psicologia dell'intelligenza (1947), trattato di logica (1949), Introduzione all'epistemologia genetica (1950), sei studi di psicologia (1964), memoria e intelligenza (1968) e lo sviluppo del pensiero (1975) sono le più importanti opere di Piaget.
Jean Piaget occupa uno dei posti più importanti della psicologia contemporanea e, senza dubbio, il più importante nel campo della psicologia del bambino; Nessun studioso ha descritto molto dettagliatamente e rigore il processo di maturazione che si verifica tra la nascita e l'adolescenza. Le Università di Harvard, Parigi, Bruxelles e Rio de Janeiro è stato insignito del titolo di dottore honoris causa.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…