Passa ai contenuti principali

Biografia di Irena Sendler | infermiera polacca durante l'Olocausto

Irena Sendler era una donna polacca che oltre alla sua rete attendibile è accreditata per aver salvato la vita di 2.500 bambini ebrei durante l'Olocausto. Lavorando come un infermiere e un assistente sociale, è stata attiva in polacco sotterraneo — il movimento di resistenza polacco nella seconda guerra mondiale — a Varsavia occupata dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Come una giovane donna, lei è stato profondamente influenzata da suo padre che era un medico e anche uno dei primi socialisti polacchi. È cresciuta guardando suo padre tendono ai pazienti poveri e questo instillato in lei il desiderio di aiutare i bisognosi e gli emarginati in qualunque modo che poteva. Quando i tedeschi invasero Varsavia nel 1939 e avviato infliggere torture indicibili sulla popolazione ebraica, l'ha fatta sua priorità per aiutare gli ebrei offrendo loro cibo e riparo. Ha collaborato con alcuni dei suoi alleati fidati e usò la sua posizione per ottenere migliaia di documenti falsi per aiutare le famiglie ebree. Come un infermiere e un assistente sociale, Irena era responsabile della divisione di Zegota dei bambini, un gruppo clandestino polacco ad assistere il popolo ebraico. In questa posizione, ha lavorato instancabilmente con suoi aiutanti per contrabbandare circa 2.500 bambini fuori dal Ghetto di Varsavia e fornito loro rifugio sicuro fuori dal ghetto

Infanzia e primi anni di vita

  • Era nata come Irena Krzyżanowska il 15 febbraio 1910 a Otwock, vicino a Varsavia, Stanisław Krzyżanowski e sua moglie Janina. Lei era l'unico figlio dei suoi genitori.
  • Suo padre era un medico e anche uno dei primi socialisti polacchi. Lei è stato fortemente influenzata dal suo servizio disinteressato ai pazienti, molti dei quali erano ebrei e poveri. Suo padre contrasse il tifo mentre trattando i pazienti ebrei gli altri dottori aveva rifiutato di trattare e morì nel febbraio 1917.
  • Irena ha studiato letteratura polacca all'Università di Varsavia e aderì al partito socialista polacco. Lei era una ragazza coraggiosa e apertamente protestato contro il sistema di ghetto-bench che esistevano in alcune università polacche prima della guerra. Per questo motivo e ' stata sospesa dal Università di Varsavia per tre anni.
Carriera
  • Durante la fine degli anni trenta Irena Sendler si trasferì a Varsavia e iniziato a lavorare per i reparti di assistenza sociale comunali. I tedeschi invasero la Polonia nel 1939 e i nazisti iniziato abbrutente i cittadini, soprattutto la popolazione ebrea.
  • A quel tempo stava lavorando come un amministratore Senior nel reparto di assistenza sociale sociale di Varsavia. Il reparto operati mense tutta la città e forniti pasti e altre necessità per gli orfani, anziani e poveri.
  • Irena Sendler capito la situazione patetica degli ebrei sotto il nazismo e hanno aiutato gli ebrei di registrarli sotto nomi fittizi cristiani e segnalato le famiglie ebree come essendo afflitto da malattie altamente infettive per evitare ispezioni.
  • Stava prendendo un enorme rischio aiutando gli ebrei come dare qualsiasi tipo di assistenza per gli ebrei nella Polonia occupata dai tedeschi era punibile con la morte. Ancora ha continuato coraggiosamente servigi agli ebrei.
  • Zegota, un'organizzazione clandestina, noto anche come Consiglio agli ebrei di aiuti, selezionato lei a capo sezione di suoi bambini ebrei nel 1943. Durante questo tempo, il nome di 'Jolanta' venne assegnata al fine di proteggere la sua identità reale.
  • Come un dipendente del Dipartimento Welfare sociale, aveva un permesso speciale per entrare il Ghetto di Varsavia, un'area in cui centinaia di migliaia di ebrei sono stati ammassati e imprigionati. All'interno del ghetto, gli ebrei vivevano in condizioni altamente deplorevole ed erano più probabili essere ucciso dai nazisti nel prossimo futuro.
  • Sendler, insieme con altre donne che la pensano e coraggiose iniziato contrabbando fuori i bambini ebrei dal ghetto. I neonati e i bambini erano nascosti in sacchi di iuta, sepolto all'interno di carichi di merci, o a volte anche messi in bare di nasconderli dai nazisti e trasportati in luoghi più sicuri.
  • Ci ha assicurato che i bambini sono stati forniti con false identità e li ha posti in conventi, orfanotrofi e case non-ebrei. Ha anche documentato i nomi originali dei bambini e nuove identità in forma codificata e nascose i record inserendoli all'interno di barattoli e seppellendoli sotto gli alberi.
  • Lei e i suoi aiutanti erano riusciti a risparmiare circa 2.500 bambini in questo modo. Tuttavia, sua attività clandestine sono stati scoperti dalla Gestapo e fu severamente torturata. Lei ha rifiutato di divulgare qualsiasi informazioni vitali a dispetto di essere brutalmente torturato e infine è stata condannata a morte.
  • Sendler è riuscito a sfuggire alla morte all'ultimo minuto a causa dell'intervento dei membri Zegota. Ha quindi acquisito una falsa identità e continuato il suo lavoro con il Zegota, lavorando come infermiera fino a quando i tedeschi lasciato Varsavia.
  • Durante i suoi ultimi anni ha lavorato per i ministeri dell'istruzione e della salute e ci ha aiutato a organizzare un numero di orfanotrofi, bambini, famiglia e cura degli anziani centri.
Grandi opere
  • Irena Sendler è meglio ricordato per il ruolo fondamentale che ha giocato a salvare la vita di circa 2.500 bambini ebrei durante l'Olocausto in cui perirono in definitiva la maggior parte dei genitori. Lei li di contrabbando fuori dal Ghetto di Varsavia e ha aiutato a trovare loro case con le famiglie non-ebrea, un atto per il quale ha ricevuto più successivamente diffuso riconoscimento.
Premi e traguardi raggiunti
  • Irena Sendler è stato riconosciuto da Yad Vashem come uno dei giusti tra le nazioni polacca nel 1965, e fu piantato un albero in suo onore presso l'ingresso al viale dei giusti.
  • Ricevette la Croce del comandante dell'ordine della Polonia Restituta in Polonia nel 1996 e una versione successiva di questo premio, la Croce del comandante con stella, nel 2001.
  • È stata insignita dell'ordine della più alta decorazione civile White Eagle, della Polonia, nel 2003.
  • Dopo la sua morte da meritargli due awards nel 2009: l'umanitaria del premio anno la sorella Rose Thering Endowment e il Premio umanitario di Audrey Hepburn.
Eredità & vita privata
  • Ha sposata prima nel 1931 a Mieczysław Sendler. Tuttavia, la coppia ha divorziato nel 1947.
  • Suo secondo matrimonio fu con Stefan Zgrzembski, un amico ebreo dai suoi giorni di università. Lei diede alla luce tre figli durante questo matrimonio. Questo matrimonio finì troppo divorzio nel 1959. Alla fine lei si risposò il primo marito, Mieczysław Sendler.
  • Irena Sendler vissuto una lunga vita e trascorse i suoi ultimi anni a Varsavia. Morì il 12 maggio 2008, invecchiato 98 e viene sepolto nel cimitero di Powązki di Varsavia.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…