Passa ai contenuti principali

Biografia di Gregor Mendel | Monaco e botanico.

(Johann Gregor o Gregorio Mendel; Heizendorf, oggi Hyncice, attuale Repubblica Ceca, 1822 - Brunn, ora Brno, ID., 1884) Monaco e botanico austriaco che ha formulato le leggi di eredità biologica che portano il suo nome; i suoi esperimenti sui fenomeni di ereditarietà nei piselli sono il punto di partenza della genetica moderna.

Gregor Mendel
Suo padre era un veterano delle guerre napoleoniche e sua madre, la figlia di un giardiniere. Dopo un'infanzia segnata da povertà e di disagio, nel 1843 Johann Mendel univa il monastero di Konigskloster agostiniano, vicino a Brünn, dove prese il nome di Gregor e fu ordinato sacerdote nel 1847.
Ha vissuto all'Abbazia di Santo Tomás (Brünn), e per seguire la carriera di insegnante, fu inviato a Vienna, dove ha conseguito un dottorato in matematica e scienze (1851). Nel 1854 Mendel divenne vice professore di scuola reale di Brunn e nel 1868 fu nominato abate del monastero, che abbandonate definitivamente scientifica ricerca e si dedicò esclusivamente ai compiti propri della sua funzione.
Il nucleo del loro lavoro (che ha cominciato durante l'anno 1856 da incroci esperimenti con piselli nel giardino del monastero) gli ha permesso di scoprire le tre leggi di eredità o le leggi di Mendel, grazie al quale è possibile descrivere i meccanismi di ereditarietà e che avrebbero spiegate più avanti dal padre della moderna genetica sperimentale , Il biologo americano Thomas Hunt Morgan (1866-1945).
Nel XVIII secolo aveva già sviluppato una serie di importanti studi sull'ibridazione vegetale, tra cui evidenziato il trasportato fuori da Kölreuter, Herbert W., C. C. Sprengel e A. Cavaliere e già nel XIX secolo, Gartner e Sageret (1825). Il culmine di tutte queste opere è stata condotta, da un lato, di ch. Naudin (1815-1899) e, d'altra parte, Gregor Mendel, che è andato oltre Naudin.
Le tre leggi scoperte da Mendel sono stabilite come segue: secondo la prima, quando puro due varietà della stessa specie, attraversare i discendenti sono tutti uguali; la seconda dice che incrociano ibridi di seconda generazione, i discendenti diventano diviso in quattro parti, di cui tre ereditano chiamato una dominante e una recessiva; Infine, la terza legge conclude che, quando partenza due varietà diverse in due o più caratteri, ognuno di essi viene trasmesso indipendentemente dagli altri.
Per svolgere il loro lavoro, Mendel ha scelto non specie, ma ben consolidata self-fecondato specie Pisum sativumsi riproduce. La prima fase dell'esperimento consisteva nelle linee pure costante ottenendo (attraverso precedenti colture convenzionali) e pick up modo metodico parte del seme prodotto da ogni pianta. Ha poi attraversato questi ceppi, due a due, utilizzando la tecnica dell'impollinazione artificiale. In questo modo era possibile combinare, due a due, diverse varietà che sono molto precise differenze tra sé (lisas-semillas rugoso semi, fiori di colore bianco, ecc.).

Gregor Mendel
L'analisi dei risultati ottenuti ha permesso che Mendel ha concluso che, attraverso l'incrocio di razze che differire in almeno due caratteri, è possono creare nuove razze stabile (omozigotiche nuove combinazioni). Mentre ha fatto riferimento il suo lavoro con i piselli per la più alta autorità del suo tempo su questioni di biologia, W. von Nägeli, la sua ricerca non ricevuto riconoscimento fino alla riscoperta delle leggi dell'ereditarietà di Hugo de Vries, Carl E. Correns ed E. Tschernack von Seysenegg, che, con più di trent'anni di ritardo e dopo aver esaminato la maggior parte della letteratura esistente sull'argomento Essi sono stati attribuiti a Johan Gregor Mendel, la priorità della scoperta.
Leggi di Mendel
Le leggi dell'ereditarietà mendeliane stabiliscono il modo in cui vengono trasmessi alcuni caratteri di esseri organici in una generazione a altra. Mendel formulò queste leggi da una serie di esperimenti tra il 1856 e il 1865 che consisteva nell'incrocio di due varietà di piselli e studiando specifiche caratteristiche: il colore e la posizione dei fiori in pianta, forma e colore dei baccelli di pisello, la forma e colore dei semi e la lunghezza degli steli delle piante.
Il metodo utilizzato da Mendel era di trasferire il polline (cellule sessuali maschili) di stame (organo riproduttivo maschile) di una pianta di piselli per il pistillo (organo riproduttivo femminile) di una seconda pianta di piselli. Un esempio di questi esperimenti, si supponga che raccoglie polline da una pianta di piselli con fiori rossi e fertile con una pianta di piselli con fiori bianchi. Lo scopo di Mendel era sapere che colore sarebbe la progenie di queste due piante.
In una seconda serie di esperimenti, Mendel studiato i cambiamenti che si sono verificati nella seconda generazione. Cioè si supponga che due discendenti del primo incrocio Cross rosso/bianco. Di che colore avrebbe fiori in questa seconda generazione di piante? Come risultato della sua ricerca, Mendel definito tre leggi generali, il modo in che cui sono trasmessi tratti da una generazione a quella successiva in piante di pisello.
La prima legge di Mendel è chiamata legge di caratteri dominanti o l'uniformità degli ibridi prime generazione filiale. Se una linea pura di piselli da seme liscio con un'altro seme di robusto, gli individui della prima generazione filiale o F1 croci sono tutte uniformi; in questo caso sembrano tutti a uno dei genitori, del seme liscio. La stessa Mendel chiamato carattere dominante che prevale nella ibrido e recessiva che si manifesta in esso. Fu allora che la dominanza è comune ma non universale. Molte volte ci sono eredità intermedia, perché ibridi hanno una funzione mediale. In altri casi, la situazione è Codominanza.
La seconda legge è la legge della segregazione. Se gli ibridi dei semi primi generazione filiale sono piantati (F1) e viene lasciati a voi a autofecunden, ottiene la seconda filiale generazione o F2, può essere visto che il rapporto tra liscio e ruvido è 3:1, nel caso di monohybridisme con dominanza. In altre parole, appaiono nella prossima generazione di tre quarti la discesa con una dominante (seme liscio) e un quarto con il carattere recessivo (seme rugoso). Ci sono tre tipi di individui simili a un genitore, nella proporzione di 1:2:1 in casi di monohybridisme con ereditarietà intermedia e Codominanza.

Seconda legge di Mendel: dominanza (a sinistra) e con l'eredità intermedia (r)
Al tempo di Mendel non era noto biologia molecolare; Quello che oggi sono chiamato gene è ciò che Mendel una volta chiamato fattore ereditario: un'unità biologico responsabile della trasmissione dei caratteri genetici. Mendel ha fatto sì che i caratteri alternativi sono determinati da questi "eredità", che si trasmette attraverso i gameti, e che ogni fattore può esistere in due forme alternative o alleli (liscio/ruvido, rosso/bianco...); Significava anche che ogni individuo ha due geni per ogni carattere. Si chiama omozigoti per l'individuo che ha due alleli identici per un carattere particolare e l'eterozigosi li ha diversi. La ricomparsa dei caratteri dei genitori nella seconda generazione, Mendel ha concluso la legge di, segregazione che postula che i due fattori (geni) per ogni carattere non mescolare o unire in qualche modo, ma che secernono al momento della formazione dei gameti.
La terza legge, chiamata legge di trasmissione indipendente o dell'indipendenza dei caratteri, postulato che geni per diversi tratti vengono ereditati in modo indipendente. Può servire come illustrazione l'esperimento in cui Mendel attraversato liscio e giallo semi di piante e semi grezzi e piante verdi. Dopo una prima generazione filiale in cui ibrido tutti gli individui sono uniformi perché ripetono le caratteristiche del genitore doppia dominante, la seconda generazione è costituita da quattro tipi di individui (lisci e gialli, lisci e verdi, gialli e ruvido e robusti e verdi) in un rapporto di 9:3:3: 1. Questa legge è derivata dal fatto che Mendel studiò, senza saperlo, gratis caratteri; Ha valore universale, perché molti personaggi sono collegate ad altre e loro segregazione non è indipendente, come si può vedere per diversi caratteri che racchiude un cromosoma stesso.
L'applicazione delle tre leggi di Mendel permette di prevedere le caratteristiche che presenterà la prole dei genitori di composizione genetica nota. Si supponga che una pianta di piselli in cui entrambi gli alleli del gene per il colore del fiore di trasportano il codice rosso. Un modo per rappresentare questa situazione è quello di scrivere RR, che indica che entrambi gli alleli (R & R) hanno il codice di colore rosso. Tuttavia, un altro gene potrebbe avere un diverso mix di alleli, come in Rr. In questo caso, R sta per rosso e r "non-rosso", o che cosa è la stessa, "bianca"; il fiore sarà rosso perché, dalla prima legge, il carattere dominante è inflitta la recessiva.
Diamo un'occhiata all'incrocio tra una pianta di piselli con fiori rossi (RR) e una con fiori bianchi (rr). Dal secondo atto, i geni di entrambi divisori di genitori (RR e rr) per produrre gli alleli corrispondenti, che possono essere combinati in quattro modi diversi. Tuttavia, le quattro combinazioni producono lo stesso risultato: Rr. R è il carattere dominante, le quattro piante avranno fiori rossi. Nonostante questo, la situazione è cambiata: la nuova generazione di questa prima generazione filiale non consiste di un allele per rosso (R) e un allele per il rosso "" (r). I geni dei genitori erano RR e rr; i geni di tutti i bambini sono Rr.
Quando due piani di questa prima generazione filiale (Rr e Rr), si intersecano ancora una volta, gli alleli di ogni pianta sono separati uno da altro e, una volta di più, gli alleli ancora possono ricombinarsi in quattro modi diversi, ma, in questo caso, i risultati sono diversi da quelli ottenuti nella prima generazione. I risultati possibili sono due combinazioni Rr, una combinazione RR e la combinazione di rr. R è dominante sopra r, tre delle quattro combinazioni produrranno piante con fiori rossi e una (opzione rr) produrranno piante con nessun fiori rossi (bianco).
Dopo il suoi periodo progressi scientifici hanno dimostrato che le leggi dell'ereditarietà di Mendel costituiscano una semplificazione dei processi che spesso sono molto più complesse di esempi forniti. Tuttavia, queste leggi servono ancora come la Fondazione per la scienza della genetica, che sarebbe non Nato senza le scoperte di Mendel. Metodo che verificato i suoi esperimenti era rigorosa e servito come un modello anche per le indagini che, in gran numero, sarà sviluppato in questo campo.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…