Passa ai contenuti principali

Biografia di Gesù o Gesù Cristo | Fondatore di religione cristiana.

(Gesù o Cristo; Betlemme, h. 6 a. C. - Gerusalemme, h. 30 d. C.) Fondatore del predicatore ebreo di religione cristiana, che considerava suoi seguaci il figlio di Dio. Nome di Cristo in greco significa "l'unto" ed è un titolo equivalente al Messia.
La vita di Gesù è raccontata nei Vangeli scritti da alcuni dei primi cristiani. Fondata a Nazareth, i suoi genitori, Jose e Maria, sono state accidentalmente a Betlemme per registrarsi per un censimento della popolazione quando nacque Gesù. La storia del Vangelo che circonda la nascita di Gesù in una serie di miracoli che fanno parte della fede cristiana, come la genealogia che lo rende discendono da re David, la verginità di Maria, Annunciazione dell'evento da un angelo e il culto del neonato dai pastori e alcuni astronomi dell'est.

Il battesimo di Gesù (1655), Murillo
Anche se la civiltà cristiana impostata il numero di anni dal cosiddetto momento della sua nascita (che darebbe all'inizio dell'anno primo della nostra era), è conosciuto in realtà nata un po' prima, perché era al tempo del re Herod, che morì nel 16. E ' stato proprio le persecuzioni di Erode, che ha condotto da umile famiglia, dopo la circoncisione di Gesù, di prendere rifugio temporaneo in Egitto fino alla morte del monarca permesso di tornare. Inoltre, l'infanzia di Gesù Cristo ha avuto luogo normalmente a Nazareth, dove suo padre lavorava come carpentiere.
Verso loro anni trenta iniziò a Jesucristo sua breve attività pubblica inglobato la predicazione del suo cugino Giovanni Battista. Dopo aver ascoltato i suoi sermoni, Gesù fu battezzato nel fiume Jordan, momento in cui John si è notato come incarnazione del Messia promesso da Dio ad Abramo. Giovanni, che avevano censurato il secondo matrimonio scandaloso di Erodiade con Erode Antipa, figlio e successore di re Herod, fu presto arrestato e successivamente decapitato su istigazione di Erodiade e la figlia Salome.
Dopo il battesimo e un rifugio di quaranta giorni nel deserto, Jesucristo iniziò la sua predicazione. Girato principalmente per le masse popolari, che ha reclutato un gruppo di fedeli seguaci (i dodici Apostoli), che ha girato Palestina. Egli predicò una revisione della religione ebraica fondata sull'amore del prossimo, il distacco dai beni materiali, il perdono e la speranza della vita eterna; il cosiddetto discorso della montagna, con sue Beatitudini ammirevole, è la migliore sintesi del suo messaggio.

Il sermone sul Monte (1877), Carl Bloch
Il suo insegnamento semplice e poetico, condito con parabole e annunciando un futuro di salvezza per gli umili, ha trovato qualche eco tra i poveri. La sua popolarità crebbe quando correvano notizie dei miracoli che attribuito i suoi seguaci, considerate come prova di poteri soprannaturali di Gesù Cristo. Questa popolarità, accoppiata con le loro spese dirette contro l'ipocrisia morale dei farisei, è finito da sacerdoti interessati e le autorità ebraiche.
Gesù è stato denunciato prima il Roman Governor, Pontius Pilate, da aver pubblicamente proclamato Messia e re dei Giudei; Se la prima cosa era vera e riflette un nuovo conflitto di fede con strutture tradizionali religiosi dell'ebraismo, quest'ultimo ha ignorato il fatto che la proclamazione di Gesù come re era metaforica: si riferisce solo a "Regno di Dio" e non messo in discussione il potere politico costituito.
Consapevole che la sua fine si avvicinava, pochi giorni prima di Pasqua si recò a Gerusalemme, dove il suo contributo è stato salutato dalla folla e ha spinto fuori i mercanti del tempio. Gesù tenne una ultima cena per dire addio ai suoi discepoli; poi è stato arrestato mentre la preghiera sul Monte degli ulivi, apparentemente a causa del tradimento di uno di loro, chiamato Giuda, che ha detto ai sacerdoti del Sinedrio il luogo perfetto per catturarlo.
Inizia così la passione di Cristo, che lo avrebbe portato alla morte dopo la sofferenza più sanzioni; con esso ha dato ai suoi discepoli un esempio di sacrificio in difesa della loro fede, che essi assimilare a esporsi al martirio durante le persecuzioni che seguirono. Gesù fu torturato da Pilato, che, tuttavia, ha preferito lasciare il destino del convenuto nelle mani delle autorità religiose locali; hanno deciso di condannarlo a morte per crocifissione. La Croce, strumento di tortura usuale al tempo, più tardi divenne simbolo di base della religione cristiana.

Dettaglio del Cristo crocifisso (c. 1632) di Velázquez
I Vangeli raccontano che Gesù Cristo era risorti tre giorni dopo la sua morte e apparve più volte ai suoi discepoli, affidando alla diffusione della fede; quaranta giorni dopo, secondo gli atti degli Apostoli, egli ascese al cielo. Giuda si è suicidato, pentito del suo tradimento, mentre i rimanenti apostoli diffondere il mondo Mediterraneo per predicare la nuova religione. Uno di loro, Pedro, era nella parte anteriore della Chiesa o della comunità dei credenti cristiani, con decisione il proprio Gesù Cristo. Presto, sarebbero inclusi ai nuovi convertiti predicazione, quale incluso Pablo de Tarso, che ha promosso la diffusione del cristianesimo oltre i confini del popolo ebraico.
Il lavoro di Paul è diventato il cristianesimo cessato di essere una setta ebraica scismatica e fu trasformato in una religione universale, che si è espanso fino ai confini dell'Impero romano nel IV secolo nella confessione ufficiale tramite il lavoro dell'imperatore Constantine. Dal XV secolo, l'età della scoperta europea, si è sparso dal resto del mondo, essendo al giorno d'oggi la religione più diffusa del genere umano, anche se è diviso in diverse chiese come la Chiesa cattolica romana, greco-ortodossa e protestante vari.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…