Passa ai contenuti principali

Biografia di Garcilaso de la Vega | Poeta del Rinascimento.

(Fare Toledo, 1501?-bella, 1536) Poeta del Rinascimento spagnolo. Appartenente ad una nobile famiglia castigliana, Garcilaso de la Vega ha partecipato già in giovane età in intrighi politici di Castilla. Nel 1510 entrò la Corte dell'imperatore Carlos I e hanno preso parte a molte battaglie politiche e militari. Egli partecipò alla spedizione a Rodi (1522) insieme a Boscan e nel 1523 fu nominato cavaliere di Santiago.
Nel 1530 Garcilaso viaggiato con Carlos io a Bologna, dove questo è stato incoronato. Rimase lì un anno, fino a quando, a causa di una questione personale tenuta segreta, fu esiliato a Isola di Schut, sul Danubio e poi a Napoli, dove ha vissuto da allora in poi. Mortalmente ferito in combattimento, durante l'assalto alla Fortezza di molto, in Provenza, Garcilaso è stato trasferito a Nizza, dove morì.
Suo piccolo lavoro conservato, scritto tra il 1526 ed il 1535, fu pubblicato postumo con Boscan, a Barcellona, sotto il titolo delle opere di Boscán con alcuni di Garcilaso de la Vega (1543), libro che ha aperto la rinascita letteraria in lettere ispaniche. Tuttavia, è probabile che in precedenza aveva scritto poesia della Corte tradizionale, e che lui era già un noto poeta.
Garcilaso rapidamente si è iscritto nella proposta del suo amico Juan Boscán adattare il leader italiano per la metrica castigliana, compito svolto con risultati migliori, dal momento che esso ha adottato un spagnolo più adatto per l'accento italiano e l'espressione del nuovo contenuto poetico, neoplatonica tono, tipico della poesia italiana rinascimentale.
Molte delle sue composizioni riflettono la passione di Garcilaso da Portoghese Lady Isabel Freyre, il poeta che ha incontrato presso la Corte nel 1526 e la cui morte nel 1533, lo colpì profondamente. 40 Sonetti e le 3 egloghe ha scritto mossa entro il dilemma tra passione e ragione che caratterizza la poesia petrarquista e in loro gli usi di autore, come il Petrarca stesso, il paesaggio naturale come un correlativo dei loro sentimenti, mentre immagini che viene servito e il tipo di vocabolario usato lascia tradire l'influenza di Ausiàs March. Ha scritto cinque canzoni, due Elegie, un'elegia per Boscan e tre Latino odas, ispirato alla poesia horaciana e virgiliana.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…