Biografia di Fernando Alonso | Pilota formula 1


L'asturiano è il più giovane pilota nella storia che ha vinto un gran premio. Schumacher già considerato di essere il suo successore.
Fernando Alonso Díaz è nata il 29 luglio 1981 a Oviedo, figlio di José Luis Alonso, quindi industriale master e ora sportivo direttore Adrian Campos Motorsport e Ana Díaz, impiegato presso la Corte inglese nella capitale delle Asturie. Ha una sorella cinque anni più vecchi, Lorena, professione medica.
Nonostante la sua breve carriera, Alonso ha già un curriculum che supera di intensità e precocità dei grandi campioni. All'età di tre anni, suo padre gli diede un go-kart che lui stesso aveva costruito. Il Alonso tozzo sono infatuato con il 'giocattolo' e ha cominciato a prendere confidenza con l'odore di carburante. Nello stesso anno ha già vinto la sua prima gara, organizzata da un centro commerciale e che ha coinvolto bambini, quasi raddoppiando la sua età. Che gli ha dato il coraggio di continuare a volare quando è venuto fuori del Collegio, sempre sorvegliato da suo padre, che ha già realizzato la qualità innate che aveva suo figlio per il pilota. Dedicò tutto il suo tempo libero al figlio, mentre ha ricevuto un'offerta di aderire il Celta de Vigo come portiere, una posizione che stava giocando da una giovane età.

Un talento precoce

Dall'età di quattro a quattordici (1985-1995) ha studiato presso il colegio Santo Angel de la Guarda, a Oviedo, dove ha frequentato la formazione elementare e primaria. Successivamente ha frequentato l'Istituto Leopoldo Alas Clarín de San Lazaro, dove rimase fino al 2000, anno in cui abbandonò studi perché gli impegni sportivi gli ha impedito di ulteriore studio, così neanche il COU.
Con sette anni Alonso ha vinto nel 1988, sua prima gara ufficiale in kart, proclamato campione del bambino delle Asturie dopo vinto otto gare che comprendeva l'evento. Quindi già indossando licenza ufficiale obbligatoria di tre anni della Federazione spagnola. In esso, il bambino riconosce che è ben consapevole dei suoi atti e che sarà soggetto a tutte le regole. Tutti falsificati, chiaro.

Fernando Alonso
Loro proiezione era brillante, da città a città e da circuito a circuito, con un vecchio Peugeot suo padre, guida mentre gli altri concorrenti arrivati in Mercedes o BMW. Suo padre era di meccanica e consigliere. Nel 1989 è stato proclamato campione del karting delle Asturie e della Galizia. L'anno seguente dovrebbe competere perché nella categoria Cadet, piuttosto che per la modesta famiglia è diventato proibitivo: «ho comprato lui un go-kart di prima mano e dovrebbe prendersi cura di esso fino all'età di diciotto anni. Abbiamo dovuto iniziare a competere in Europa e non avevo soldi per affrontare tante spese, "ha confessato al padre. Quando già avevano deciso di ritirarsi per la disperazione del ragazzo di undici anni, ha presentato il «miracolo». È apparso Genis contrassegnato, importatore di kart che qualità infatuato di lad, nella misura in cui esso ha debuttato un kart in ogni gara e ha segnato sei sponsor per viaggi o mettendosi denaro dalla tua tasca.

Primo podio

Nella categoria cadetti si proclamò campione delle Asturie e Paesi Baschi nel 1991, anno in cui è stato finalista in Spagna perché non potrebbe partecipare ad alcune gare. Nel 1993 e nel 1994 ha vinto già due distinti campionati di Spagna nella categoria junior, che ha servito come un passaporto per partecipare più tardi nel Campionato del mondo.
Così, con uno stipendio di 100.000 pesetas al mese e quattordici anni, è diventato il campionato del mondo di Karting. Ed era la sua prima partecipazione, già salito sul podio come terzo nominale, davanti a un altro nuovo arrivato, suo concorrente nella formula 1 Kimi Räikkönen. Siamo nel 1995. Alla fine di quell'anno e testato una Toyota con successo. Mark offerti per eseguire il campionato di Formula 1 l'anno seguente, ma Fernando, consigliato dal padre, ha rifiutato perché le condizioni economiche erano ridicole.
Nel 1996, ha continuato a contestare gare di karting e nello stesso anno proclamato campione di Spagna, Trofeo estate dell'Italia, del Gran Premio Marlboro e, cosa più importante, il campione del mondo nella categoria junior. Nel 1997 ha gareggiato nella categoria internazionale A, in cui si proclama campione di Spagna, Italia e in Europa.
Nel 1998, anche nella stessa categoria, era ancora campione di Spagna e ha vinto anche il trofeo di Paris-Bercy, quello del settore in Italia e l'Open di Ford. Poi è apparso sulla scena un altro personaggio chiave nella carriera di Fernando, ex pilota di Valencia di Minardi in formula 1 Adrián Campos, che sarebbe già la sua ombra e manager.

Il pezzo fucinato di un campione

Campi sapevano Alonso, dato che questo era un bambino e continuò la sua carriera completamente a meno che l'interessato saprà. Per il 1999 ha firmato come un sostituto per Marc Gené in formula Nissan, monoposto, una velocità di campionato per i conducenti, non per le marche. Alonso ha 9 pole position, 8 giri veloci e 6 vittorie, dandogli il titolo di campione Euro Open Movistar. Non aveva nessun passaporto e volò solo diciassette circuiti oltre 250 chilometri all'ora. Tirò fuori di esso è solo raggiungendo età di diciotto anni, curiosamente la Guida di una Renault Megane. Il professore ha avvertito che le prove era più veloce, perché in lezioni pratiche stavo andando troppo lentamente.
Alonso, con il suo primo titolo di auto sotto il braccio, dovrebbe continuare a fare progressi, e il passo naturale era formula 3000, che nel 2000, l'anno del suo debutto, la sua prima vittoria nel Gran Premio del Belgio ed è stato secondo in Ungheria, integrato nel team Astromega. Questo debutto di successo lo consacrò come una promessa di formula 1, che ha debuttato, dopo l'esercizio fisico come un Minardi - meno squadra competitiva - Tester, nel Gran Premio d'Australia del 2001. Ancora ha preso il massimo fuori dalla macchina, finendo nove piste e superando ampiamente e regolarmente a Tarso Marques, suo compagno di squadra.

Alonso ha salutato dai tifosi asturiano
Dopo l'esperienza con la Minardi, Flavio Briatore, proprietario della Renault, che aveva firmato per cinque anni, chiamato dalla Minardi, dove è stato assegnato, di esercitare durante l'anno 2002 come tester del marchio francese, con risultati più che soddisfacenti.
Nel 2003 era già ufficiale pilota della Renault, un marchio più competitivo, ma ancora lontano dalla Ferrari, Williams o McLaren. Divenne ben presto la rivelazione del campionato, soprattutto da quel 22 marzo, diventando il più giovane pilota ad ottenere la pole position nel Gran Premio della Malesia, dove, con il suo terzo posto, fu anche il primo pilota spagnolo a conquistare il podio. Hai quel palo a 21 anni, 7 mesi e 22 giorni, ampiamente superiore a chi ha tenuto il record, Rubens Barrichello (22 anni, 3 mesi e 5 giorni) o campioni come Jackie Ickx (23 anni, 8 mesi e 3 giorni), Ayrton Senna (25 anni e 1 mese) e Michael Schumacher (25 anni, 4 mesi e 12 giorni).
Durante tutta la campagna vorrei sottolineare ancora una volta con un secondo posto nel Gran Premio di Spagna tenuto a Montmeló, ma soprattutto nel Gran Premio d'Ungheria, dove ha vinto con autorità e fu incoronato nella parte superiore della formula 1 prendendo 26,6 secondi al suo concorrente immediato, Kimi Räikkönen, e niente di meno che il campione del mondo pieghevole , Michael Schumacher. Con 22 anni e 26 giorni che Alonso è entrato nella storia della formula 1 è il più giovane a raggiungere la vittoria, superando il record di Troy Ruttman (22 anni e 80 giorni) e Bruce McLaren (22 anni e 104 giorni), che ha vinto nel 1952 e nel 1959.
Tutti questi buoni risultati sono stati che Fernando Alonso terminato in un lodevole sesto posto nel mondo, dietro a Ralf Schumacher e Rubens Barrichello. Senza dubbio, è stata la rivelazione della stagione e tutti a pensare che l'anno prossimo sarebbe il suo definitivo consolidamento.
Tuttavia, durante il world 2004 ancora una volta Schumacher era imbattibile e Alonso finito la stagione senza essere in grado di sollevare con nessuna vittoria. Nella retina dei molti fan di sinistra, ma loro grandi corse guida come un vero campione e i diversi podi raggiunti nei circuiti di Inghilterra, Francia, Ungheria e Austria. In questo modo, il pilota spagnolo ha continuato sottolineando e rimasto al quarto posto nel Campionato del mondo, con 59 punti.
Infine, nel 2005, arriva il consolidamento di Fernando Alonso come pilota di Formula 1. Questa stagione è l'automobilistico spagnolo più importante fino ad oggi per essere il primo in cui un pilota nazionale è molto vicino a diventare campione del mondo della specialità. È stato un anno certamente spettacolare per Alonso, che è riuscito a gettare le basi di questo grande trionfo dal preseason.
I primi allenamenti della stagione 2005 ha mostrato già un Fernando molto ben supportato dalla sua squadra e soprattutto forte come il rivale del grande Michael Schumacher: Jarno Trulli ha lasciato Renault e Giancarlo Fisichella è diventato il suo nuovo partner. Sua nuova monoposto R-25 inoltre ha aiutato il pilota con spettacolari cambiamenti sulla vettura dello scorso anno: essenzialmente un motore più potente e miglioramenti aerodinamici sul telaio per adeguarsi alle regole FIM.
Sua guida splendida ha permesso a che Fernando Alonso pronta ad per essere niente di meno che il primo spagnolo e il pilota più giovane a diventare campione del mondo della massima categoria dell'automobilismo. Essi vengono conteggiate le gare in cui egli non ha trionfato e numerosi podi ha raggiunto. I grandi premi di Australia, Malesia, Bahrain e San Marino (dove ha vinto dopo un emozionante duello con Schumacher), Francia, Germania e Spagna sono stati alcuni dei loro migliori vittorie di quest'anno.

La personalità di un leader

Nel 1999, Alonso ha incontrato in un campionato di kart che oggi è la sua fidanzata, Rebecca, studente di musica presso il Conservatorio di Avilés, dove suona il violoncello. Essi sono poco, perché Fernando vive a Oxford, dove ha un team di sede.
Secondo le persone della sua cerchia interna ha razza, carattere e un arrogante fiducia in se stessi. È convinto che nessuno può fare il massimo da lui con l'auto. E, secondo Adrián Campos e altri esperti, ha un talento naturale, quale potenza di Fernando con molto duro allenamento. Nonostante la sua natura seria nei circuiti, ha anche un carisma che cade nell'amore con le persone. Con la famiglia e gli amici, è Joker e divertimento. A casa hanno soprannominato Nano, suoi rivali magia e premere del Toro, perché la vasta portata in kg altezza 1,71 e 70 di un giovane uomo.
È una passione per tutti gli sport, usato come formazione. Praticare ciclismo, tennis, nuoto e calcio, in cui la sua squadra preferita è Real Madrid. Suo cibo preferito, oltre ai piatti asturiano della sua madre, è la pasta, film horror di amori, e sua eccellenza di idolo sportivo è il ciclista che ha superato il cancro: americano Lance Armstrong. Come lui, aspira ad essere un campione consumato, in un'altra modalità.

Cronologia di Fernando Alonso

1981Nata a Oviedo.
1984Con solo tre anni già conduce il suo primo kart, costruito da suo padre e vince la sua prima gara.
1985-95Ha studiato educazione primaria presso la volta competere in gare di kart.
1991È già campione di Karting nelle Asturie e in Galizia nella categoria cadetti.
1993-94La sconfitta in Spagna di campionati di kart nella categoria junior.
1995Caricare già sul podio (terzo posto) nella sua prima partecipazione nel campionato mondiale di Karting.
1996Vincere i Campionati mondiali di kart.
1999Ha partecipato in formula Nissan con ottimi risultati
2000Ha debuttato con successo in Formula 3000. È costretto ad abbandonare la scuola (non è stata completata la COU).
2001Inizia in formula 1 con la Minardi.
2002Collaudatore di Renault
2003Pilota ufficiale di Renault. Vince il Gran Premio di Ungheria, piegatura a Schumacher in se stesso e più giovane storia diventa il vincitore del Gran Premio. Solo il mondo in sesta posizione, con 55 punti. Oltre a vincere il Gran Premio di Ungheria, ottiene quattro podi e due poli.
2004Completare il campionato al quarto posto con 59 punti. Ha raggiunto un palo, è secondo nel Gran Premio di Francia e la terza in Austria, Inghilterra e Ungheria gare.
2005Egli conduce il mondiale di Formula 1 ottenendo vittorie nei grandi premi in Malesia, Bahrain, San Marino, Francia e Germania.

Palmares di Fernando Alonso

Impressionante palmares del giovane pilota spagnolo è inizia, a partire da molti broker, con i loro trionfi nel mondo del karting e la sua progressiva ascesa dalle categorie prima di Formula uno.

Karting

  • Campione di Asturias nel 1988 (categoria figlio)
  • Campione delle Asturie e la Galizia nel 1989 (categoria figlio)
  • Campione delle Asturie e Paesi Baschi nel 1990 (categoria Cadet)
  • Vice campione di Spagna nel 1991 (categoria Cadet)
  • Campione di Spagna nel 1993, 1994 e 1995 (junior categoria)
  • Terzo posto nel Campionato del mondo 1995 (junior categoria)
  • La Spagna e il campione del mondo di 1996 (junior di categoria). Inoltre scade in Gran Premio Marlboro.
  • Campione di Spagna e Italia nel 1997 (categoria Inter-A). Ottiene anche nove vittorie al campionato europeo.
  • Spagna campione e vincitore della Berçi di Parigi, dell'industria e trofei Ford aperta nel 1998 (categoria a).

Monoposto

  • Vincitore delle vetture Euro-Open Movistar campionato nel 1999.

Fernando Alonso

Formula 3000

  • Nel campionato di formula 3000 nel 2000, ottiene la seconda posizione nel Gran Premio di Ungheria e il primo nel Gran Premio del Belgio.

Formula 1

  • Ha debuttato in Formula uno nel 2001 con la Minardi, anche se appartiene al team Renault, che ha passato sopra.
  • Il team Renault collaudatore nel 2002.
  • Infine diventa pilota ufficiale del team Renault nel 2003, ottenendo la prima posizione nel Gran Premio di Ungheria. Per tutta la stagione ha inoltre ottenuto un secondo posto e due terze posizioni. In totale ha ottenuto 55 punti e fu sesto nella classifica generale del Campionato del mondo.
  • Nel 2004 la stagione ottiene quarto posto nel Campionato del mondo per raggiungere 59 punti. Salire sul podio alla corsa della Francia (dove è il secondo), Austria, Inghilterra e Ungheria.
  • Nel 2005 è in procinto di ottenere il titolo di campione del mondo grazie alle sue vittorie in fantastici premi in Europa, Malesia, Bahrain, San Marino, Francia e Germania. Riesce anche a salire sul podio in Australia, Spagna, Gran Bretagna, Turchia e Italia.

Fernando Alonso con Rubens Barrichello
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici