Passa ai contenuti principali

Biografia di Eugenio María de Hostos | Politico, educatore e scrittore.

(Eugenio María de Hostos y Bonilla; Mayaguez, Puerto Rico, 1839 - Santo Domingo, 1903) politico, educatore e scrittore portoricano. Uomo austero e liberali cui modo di pensare è stato influenzato krausism e positivismo, Eugenio María de Hostos dedicò la sua vita per un ideale doppio: l'indipendenza della sua patria e l'educazione del popolo.

Eugenio María de Hostos
Hostos sognato di una libera confederazione di Antillean come base per un libero e Uniti, e questo era dedicato duramente da loro giorni di studente in Spagna; Vide in educazione popolare migliorando il fondamento di un futuro di libertà e giustizia e lungo una vita itinerante che lo porta a viaggiare in tutto il continente, elaborò la sua opera di rinnovamento educativo ovunque.
Biografia
Dopo aver seguito la scuola primaria nella capitale del suo paese natale, Eugenio María de Hostos recato nel 1852 in Spagna per completare la sua formazione accademica. Ha studiato a Bilbao e Madrid, dove si è laureato in legge e ha preso contatto con i vari gruppi di krausistas che ha incoraggiato la vita culturale di Madrid nella seconda metà del XIX secolo.
Krausism determinato, da allora in poi, i percorsi filosofici, pedagogici e politici che si sarebbero sviluppata la loro attività intellettuale; e così, sostenitore dell'indipendenza delle colonie indiane ad ovest, creduto possibile una grande federazione d'oltremare, che chiama la Repubblica in quelli lares. Diventare campione del movimento indipendentista indiano ad ovest, Eugenio María de Hostos ha dato presso l'Ateneo de Madrid numerose conferenze di sogno che sarebbero essere catturate da Galdós nel romanzo storico Prim (1906), appartenente alla quarta serie di Episodios nacionales. Confidava che la prima Repubblica spagnola (1873-1874) darebbe libertà al suo paese, e sinistra Spagna quando ha visto le loro speranze deluse.
Quindi per il portoricano illustre iniziò una vita di pellegrinaggio, di propaganda, lotta per i suoi ideali. Tornò in America Latina, fu parte della giunta rivoluzionaria cubana creata a New York e diresse il suo organo giornalistico, la rivoluzione. Successivamente, Eugenio María de Hostos girò il Sudamerica per diffondere le loro idee liberali, diretto in Venezuela dal Collegio Nazionale di Asunción e fondata a Santo Domingo chiamato scuola normale, per eseguire il dump è pieno in un'attività di insegnamento implacabile (1879-1888), che poi si sviluppa sul Cile tra il 1889 e il 1899.
Frutta, in parte, di questo lavoro disinteressato, erano i due trattati di sociologia pubblicato nel 1883 e il 1901. Hostos proposto un'educazione liberale che porta a un progresso morale e reso possibile lo sviluppo delle istituzioni democratiche in America Latina. Rientro in patria, fu nominato capo delle conclusioni della Commissione in Stati Uniti d'America Puerto Rico indipendenza all'interno di una Confederazione delle tre grandi isole West Indian. Ma la dominazione spagnola era stata sostituita dal Nord America e rotta l'illusione di vedere il suo paese libero, emigrato torna a Santo Domingo, dove si dedicò il resto dei suoi giorni al suo lavoro educativo e cultura.

Eugenio de Hostos
Eugenio María de Hostos preoccupazione per l'etica è stato compreso nella prova morale sociale (1888) e la sua precoce vocazione legalista, nelle lezioni di diritto costituzionale (1887). È anche autore di tre prove: Biografia di Placido (1872), pubblica su lettere di Cuba (1895) e meditazione (1909), postumo lavorare raccogliendo il suo famoso saggio su Amleto. Nel campo della creazione letteraria, Hostos ha dato stampa nel 1863 romanzo simbolico pellegrinaggio di Bayoán, dove la sua sinistra indipendentista postulati compreso il diritto. Opera completa (20 volumi) fu pubblicato nel 1939.
Opere di Eugenio María de Hostos
Hostos, produzione molto abbondante e varia, comprende molti più titoli che precedentemente consigliati e nonostante tale diversità, è guidato principalmente da quegli stessi ideali di libertà nell'arena politica e umanesimo educativo che ha sempre guidato il tuo percorso di vita. Si può dire anche di opere che, all'interno della sua vasta bibliografia, potrebbe essere descritto come letterario.
Se mai considerato loro letterario come esso è di secondaria importanza, questo non è dovuto alla mancanza di abilità o qualità: la sua prima opera in prosa, il singolare romanzo intitolato il pellegrinaggio di Bayoán, scritto nel 1863 in Spagna, ha un contenuto interessante di poetico e simbolico che ha segnato un grande futuro letterario, entro l'attuale scrittore romantico. La storia rappresenta l'Unione delle Antille, incarnata in diversi personaggi che trasportano i nomi indigeni: Bayoán è Puerto Rico; Marien è Cuba; Guarionex è Santo Domingo. La profondità di pensiero e idee Mostra rivelano già in questo primo testo dell'amore Hostos raffinato di America e la sua preoccupazione per il futuro delle Indie occidentali.
Questo primo gruppo di opere letterarie include altri due romanzi inediti: il romanzo della vita e del ragno. Eugenio de Hostos ha scritto anche alcune composizioni poetiche e una neo-classica poesia intitolata la nascita del nuovo mondo. Quindi ha scritto alcune storie e commedie per bambini (storie a mio figlio, 1878), ma non c'era: loro illusioni letterari della gioventù sarebbero presto considerate dall'autore come svaghi inadatto uomo chiamato a scopi più elevati patriottico e umano.
La maggior parte del lavoro di Hostos prove di diverse tematiche compongono: etica, sociologia, diritto o letteratura. In quest'area il suo libro di più ampia portata è intitolato moralità sociale (1888), frutto delle classi emesse durante il suo soggiorno a Santo Domingo, dal 1879 al 1888. Hostos seguito i positivisti tendenze filosofiche del tempo in cui suo pensiero è stato formato, ma a volte ricorda il krausist corrente introdotto in Spagna da Julián Sanz del Río. Sulla morale sociale, Hostos esposto, comunque, una propria e originale concezione dell'etica nei rapporti dell'uomo con la società.
Altre prove di insegnamento tipo di Hostos, come il Trattato di sociologia (1901), aveva la stessa origine, perché provengono dal suo insegnamento a Santo Domingo; Essi sono anche titoli degni di nota come l'esposizione e il luogo di nascita dell'America. Attraverso la sua solida struttura scientifica sporgono le lezioni di diritto costituzionale (1887), premiato all'esposizione nazionale del Guatemala nel 1897; la sua Geografia evolutiva (1895) e il suddetto Trattato di sociologia (1901).
Questo dà un'idea dell'importanza del poligrafo portoricano, ma la sua attività copre ancora più aspetti: raccolto impressioni del loro lungo viaggio attraverso il Sud America durante il mio viaggio verso il sud; È autore di una biografia del cubano Francisco Vicente Aguilera, che pubblicò a Caracas; di una Biografia di Placido, pubblicato in Cile nel 1872; pubblico sulle lettere di Cuba (1895), il testo e musica di un inno a Borinquen e altre numerose opere.
Gli studi di critica letteraria, infine, includono Romeo e Giulietta (Barcellona, 1867) e Amleto (Santiago de Chile, 1872), uno dei suoi saggi di interesse. La Confederazione degli Stati americani, tenutosi a Lima nel 1938, proclamato postumo "Citizen of America" Hostos, ancora apprezzato come illustre poligrafo e gli educatori più brillanti in America Latina.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…