Passa ai contenuti principali

Biografia di Euclides | Matematico greco.

(330 A.C. - 275 A.C.) Matematico greco. Insieme a più tardi, Archimede e Apollonio di Perga, Euclide presto è stato incluso nella triade dei grandi matematici dell'antichità. Tuttavia, alla luce l'immensa influenza che il suo lavoro avrebbe avuto nel corso della storia, dovrebbe anche considerare come uno dei più illustri di tutti i tempi.
Anche se ha fatto i contributi e le correzioni di sollievo, Euclide è stato visto a volte come un semplice compilatore di conoscenza matematica greca. Infatti, il grande merito di Euclide risiede nel suo lavoro di sistematizzazione: basato su una serie di definizioni, postulati e assiomi, stabiliti dalla deduzione logica rigorosa tutto armonioso edificio della geometria greca. Giudicato non senza ragione come uno dei prodotti più alti del motivo umano e ammirato come un sistema finito e perfetto, la geometria euclidea rimarrebbe in vigore per oltre venti secoli, fino a quando non apparve, già nel XIX secolo, chiama noneuclidean geometrie.
Biografia
Piccolo è conosciuto per alcuni della biografia di Euclide, pur essendo il più famoso matematico dell'antichità. È probabile che diventa istruiti ad Atene, che spiegherebbe la loro buona conoscenza della geometria sviluppata nella scuola di Platone, anche se non sembra avere familiarità con le opere di Aristotele.

Euclides
Euclide ha insegnato ad Alessandria, dove aprì una scuola che finirebbe per essere la più importante del mondo ellenistico, e ha raggiunto grande prestigio nell'esercizio del loro insegnamento durante il Regno di Tolomeo I, fondatore della dinastia tolemaica, che avrebbe governato l'Egitto dalla morte di Alexander il grande all'occupazione romana. Là il re richiesto lui per lui mostrerebbe una procedura accelerata per accedere alla conoscenza della matematica, che Euclide risposto c'è una via regia alla geometria. Questo epigramma, tuttavia, è anche attribuito al matematico Menecmo, come risposta ad una domanda simile da Alessandro Magno.
Tradizione ha conservato un'immagine di Euclide come un uomo di notevole gentilezza e modestia e ha anche mandato in onda un aneddoto relativo al suo insegnamento, raccolto da Juan Estobeo: una giovane novizia sullo studio della geometria gli ha chiesto che cosa avrebbe vinto con il loro apprendimento. Euclide ha spiegato che l'acquisizione di conoscenze sempre è prezioso in sé; e dato che il ragazzo aveva la pretesa di ottenere alcuni dei suoi studi, ha ordinato un servo per dargli qualche moneta.
Gli elementi di Euclide
Euclide fu autore di diversi trattati, ma il suo nome è principalmente associato ad uno di essi, elementi, rivaleggiando con la sua trasmissione con le opere più famose della letteratura, come la Bibbia o il Don Chisciotte. Egli è, in sostanza, una raccolta di opere di compositori precedenti (in particolare Hippocrates di Chios), che hanno superato immediatamente dal suo piano generale e la grandezza del suo scopo.
Dei tredici libri che la compongono, i primi sei corrispondono a ciò che è noto come geometria piana o elementare. In Euclides raccoglie le tecniche geometriche utilizzate dai Pitagorici per risolvere quelli che oggi sono considerati esempi di lineare ed equazioni di secondo grado; include anche la teoria generale della proporzione, tradizionalmente attribuita a Eudosso.
I libri dal settimo al decimo provare problemi numerici: le proprietà principali della teoria dei numeri (divisibilità, numeri primi), il concetto di incommensurabilità dei segmenti per le sue piazze e le questioni legate alle trasformazioni del radicale doppio. I tre rimanenti riguardano la geometria dei solidi, che culmina nella costruzione dei cinque poliedri regolari e suoi settori circoscritti, che già erano stati studiati da Teeteto.
Le restanti opere di Euclide abbiamo solo riferimenti o brevi riassunti dei commentatori successivi. Trattati e la conica superficie posti già contenute, a quanto pare, alcuni dei risultati successivamente esposti da Apollonio di Perga. La Porismas sviluppare i teoremi geometrici ora chiamati tipo proiettivo; Questo lavoro viene mantenuto solo il riassunto redatto da Pappo di Alessandria. In ottica e Catoptrica sta studiando le leggi della prospettiva, la propagazione della luce e i fenomeni di riflessione e rifrazione.
Duemila anni
La successiva influenza degli elementi di Euclide è stato decisivo; Dopo la sua apparizione, è stato adottato immediatamente come libro di testo esemplare nell'insegnamento iniziale di matematica, dopo di che lo scopo che deve ispirare Euclide è stata soddisfatta. Dopo la caduta dell'Impero Romano, il suo lavoro è stato conservato dagli Arabi e ancora ampiamente segnalato dal Rinascimento.
Anche a prescindere il campo rigorosamente matematico, Euclide è stata presa come modello, nel suo metodo e l'esposizione, da autori come Galen, per la medicina, o Spinoza, etica. Questo è senza contare la moltitudine di filosofi e scienziati di tutte le età che, nella loro ricerca per sistemi esplicativi di validità universale, avevano in mente l'ammirevole rigore logico della geometria di Euclide.
Infatti, Euclide stabilito quello che, dal suo contributo, egli doveva per essere la forma classica di una proposizione matematica: una frase logicamente dedotto da precedentemente principi accettati. Nel caso di elementi, i principi che sono presi come punto di partenza sono 23 definizioni, cinque postulati e cinque assiomi o nozioni comuni.
La natura e la portata di questi principi sono stati che oggetto di discussione frequente nel corso della storia, soprattutto così si riferisce ai postulati e, in particolare, per il quinto postulato, chiamato il parallelo. Secondo questa ipotesi, da un punto esterno a un diritto soltanto può essere tracciato un parallelo a questa linea. Loro status differenti per quanto riguarda i rimanenti postulati già è stato percepito dalla stessa anzianità, e ci sono stati diversi tentativi di dimostrare il quinto postulato come un teorema.
Gli sforzi per trovare una dimostrazione sono stati infruttuosi e continuò fino al XIX secolo, quando alcune inedite opere di Carl Friedrich Gauss (1777-1855) e il russo matematico Nikolai Lobachevski (1792-1856) le indagini hanno mostrato che era possibile definire una geometria perfettamente coerenza (geometria iperbolica) nella quale il quinto postulato non è stata soddisfatta. Così ha cominciato lo sviluppo delle geometrie noneuclidean, in particolare la geometria ellittica del matematico tedesco Bernhard Riemann (1826-1866), giudicato da Albert Einstein che meglio rappresenta il modello di spazio-tempo relativistico.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…