Passa ai contenuti principali

Biografia di Diego de Silva Velázquez | Pittore spagnolo.



(Diego de Silva Velázquez; Pittore spagnolo Siviglia, 1599-1660, Madrid). Personalità artistica più importante del suo tempo, Diego Velázquez è anche la figura culminante dell'arte spagnola, senza rivali fino ai tempi di Goya.
Diego Velázquez eseguito il suo apprendistato a Siviglia, nell'officina di Pacheco, la cui figlia sposò nel 1617. Quando era ancora un adolescente, dipinse alcune opere religiose (l'Immacolata, l'adorazione dei Magi) con realismo insolito e pronunciati effetti di chiaroscuro. Allo stesso periodo appartiene ad una serie di opere di figure di genere di intensità prodigiosa e un'intensa precisione nella riproduzione di tipi umani e oggetti inanimati; fra altri esempi si può citare la vecchia donna cucinare uova e l'acquaiolo di Siviglia.
Inoltre da allora dipinse quadri insoliti di temi religiosi impostati in scenari di tutti i giorni, come Cristo in casa di Marta e Cristo in Emmaus; Infatti, la possibilità di scene religiose diventano qualcosa di vicino e realistica è una funzionalità di Velázquez Barocco sivigliano lasciò in eredità ad altri artisti del suo tempo.
Queste opere, uno stile che altrimenti è molto diverso dal suo stadio di maturità, gli valse una certa reputazione, che ha raggiunto la Corte, così nel 1623, Diego Velázquez è stato chiamato a Madrid dal conte-duca di Olivares, valido de Felipe IV, così che dipingere un ritratto del re; Entrambi amavano il lavoro al sovrano che lo nominò pittore di Corte.

Las Meninas di Velázquez
Una cortigiana di lunga e prestigiosa carriera lungo il quale ha ricevuto titoli degni di nota, come macchina fotografica di usher e cavaliere dell'ordine di Santiago iniziarono a Velázquez. Fin dalla sua nomina ufficiale fino alla fine dei suoi giorni egli dipinse numerosi ritratti di Felipe IV e vari membri della sua famiglia, a piedi o a cavallo.
Si tratta di opere di grande realismo e sobrietà eccezionali dove l'uso sapiente della luce collocati i corpi nello spazio e vibra al suo intorno un'atmosfera reale che le avvolge. Fondi, molto densi, all'inizio, sono levigati e poi risciacquati con il passare del tempo. I ritratti femminili (di Maria Anna d'Austria, per esempio), l'artista ricrea è in abiti splendidi, che mostra le sue grandi qualità come colorista.
Il culmine della sua carriera come ritrattista è Las Meninas, considerato da alcuni come la più importante opera pittorica di tutti i tempi. Dovrebbe essere nota anche incomparabile serie dei nani e paralizza la Corte. Velázquez fece due viaggi in Italia, uno in 1629-1631 e il 1648-1651. Entrambi hanno prodotto importanti opere: José tunica e la fucina di Vulcano nel primo; il ritratto di Juan de Pareja e Papa Innocente X nella seconda; il Papa è un meraviglioso ritratto, dotato di eccezionale vivacità, un'intensità e un colorismo.

La resa di Breda di Velázquez
Il genio di Siviglia è un capolavoro della pittura storica, la resa di Breda, dipinto anche nel 1634 per regni Hall del Palazzo del Buen Retiro a Madrid. Il merito del lavoro è l'assenza della solita engolamiento in immagini a tema storico e l'incarnazione degli aspetti più umani della manifestazione; la composizione mirabilmente determinato e atmosfera di straordinario realismo hanno reso questo lavoro uno dei più noti del Maestro.
Artista prolifico, Diego Velázquez lasciato anche importanti creazioni di temi religiosi (crocifisso) e qualche soggetto mitologico di tutti i giorni, come ubriachi o Las hilanderaschiave, questo è uno dei lavori dell'artista dalla perfezione che raggiunge la prospettiva aerea. Il tono dell'evento tutti i giorni, dal vivo, queste realizzazioni dà una particolare attrazione.
Temi mitologici è similarmente il Venus di mirrormaster, il nudo solo femminile che ha dipinto e uno dei pochi nella storia della pittura spagnola. Poco conosciuto fuori dalla Spagna fino al XIX secolo, Diego Velázquez è oggi considerato uno dei grandi geni della pittura universale.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…