Passa ai contenuti principali

Biografia di Confucio | Pensatore cinese.

(Kung Fu-Tse) Pensatore cinese (Lu, attuale Shantung, Cina, h. 551-479 a.c.). Proveniente da una nobile famiglia rovinata, tutta la sua vita alternato periodi in cui servite come master con gli altri che è servito come un funzionario del piccolo stato di Lu, nel nordest della Cina, durante il periodo della frammentazione del potere sotto dynasty di Chu. Ha fallito nei suoi tentativi di ottenere i principi, limitando la sua influenza nella vita a cui è riuscito a esercitare direttamente su alcuni discepoli.

Confucio
L'importanza del personaggio deriva dal ulteriore diffusione del suo pensiero, conosciuto come il confucianesimo e il confucianesimo, contenute principalmente nelle sue interviste. Questo modo di pensare può essere interpretata come una risposta al clima di disordine e in corso lotte tra i signori feudali che vivono l'epoca storica che aveva lui.
Confucianesimo è fondamentalmente un'etica e non una religione, perché ci sono quasi nessuna nella menzione della divinità, dal momento che Confucio si rifiutò di speculare sull'altro ci. Il centro delle loro preoccupazioni era la moralità personale, sia per quanto riguarda l'orientamento di condotta privata per quanto riguarda le regole di buon governo.
Tale morale, basata su altruismo, tolleranza, rispetto reciproco, armonia sociale e l'adempimento del dovere era in realtà una sistematizzazione delle idee presenti nella cultura cinese, motivo perché facilmente diffuso e ha contribuito a plasmare la società e la politica cinese su una base comune. È, di conseguenza, del pensiero conservatore e infatti così lo presentò Confucius, immissione in passato "età dell'oro" in cui aveva regnato i principi del buon che i cinesi devono essere restituiti.
Confucio rafforzato l'importanza della famiglia tradizionale nella società cinese, a insistere sul rispetto dei bambini ai genitori e l'obbedienza delle donne ai loro mariti. Rinforzato anche la presentazione delle autorità della città, anche se respingere la tirannia: soggetti devono obbedienza al sovrano, lo stato ha esistito per cercare il bene dei governati; ma, per lo stesso motivo, i governanti dovevano governare secondo i principi etici dritto, applicando l'esempio morale e non forzare. Sognava di tornare un idealizzato passato in cui un imperatore saggio e gentilmente (il "figlio del cielo") regolerà ed è stato obbedito come un padre per i propri figli, in una generale atmosfera di pace e ordine.
Confucio ha creduto nell'esistenza di un perfetto ordine cosmico, che dovrebbe essere imitato negli affari umani, raggiungendo l'armonia della terra con il cielo, forza intelligente che governa il mondo. Nonostante il suo carattere spiccatamente conservatore, il pensiero di Confucio aveva un potenziale innovatore, in quanto ha richiesto un governo morale e benefico: proclamare che la nobiltà è venuto non di nascita ma di superiorità morale; e lasciato aperta la porta alla ribellione contro i governanti immorale.
Forse questo è il motivo perché le loro idee non sono state accettate dai leader del tempo, mentre essi stavano diffondendo tra la gente comune; senza successo perseguito durante il periodo della dinastia Ts'in (221-206 a.c.), il confucianesimo divenne la filosofia hanno status ufficiale sotto il dynasty (206 a. C-220 d. c). Da allora, il sistema di selezione del personale in servizio dello stato di opposizione è diventato lo studio del pensiero di Confucio e i suoi seguaci su uno dei pilastri della formazione di un uomo istruito, che ha aperto le porte della burocrazia e della promozione sociale.
Questa dottrina moderata e fortemente ancorata nella mentalità tradizionale ha segnato chiave etica in Cina almeno fino all'inizio del XX secolo e loro influenza rimane visibile fino ad oggi, nonostante gli sforzi delle autorità comuniste per sradicarla. loro influenza si diffuse anche in Giappone, Corea e Vietnam come parte dell'influenza culturale che generalmente hanno ricevuto cinese nei paesi limitrofi.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…