Passa ai contenuti principali

Biografia di Clorinda Matto de Turner | Scrittore peruviano.

Scrittore peruviano, Nato a Cuzco il 11 settembre 1852 e morto a Buenos Aires il 25 ottobre 1909. Clorinda Matto de Turner era la figlia di Ramón Matto Torres e Grimanesa Usandivaras Gárate, che la battezzò con il nome di Grimanesa Martina, che sarebbe più tardi modificato dal Clorinda. Durante la sua infanzia che si alternò soggiorni nella città di Cuzco e la famiglia tesoro di Paullo-Chico, situato nella provincia di Calca. Ha studiato nella scuola nostra signora della Mercedes di Cuzco, dove appare registrata come borsa di studio, fino all'età di sedici anni, quando ha lasciato la scuola per dedicarsi al lavoro della vostra casa (1868).
Nel 1871, dopo aver sposato il commerciante inglese Joseph Turner, Clorinda Matto è stato spostato al villaggio di inchiostro, dove ha continuato la carriera letteraria iniziata pochi anni versetti precedenti, scrittura e articoli che sono stati pubblicati sotto vari pseudonimi in pubblicazioni regionali quali El Heraldo, El ferroviaria, El Rodadero, El Eco de los Andes ed El Mercurio. Nell'aprile del 1876 lo scrittore fondò la rivista El Recreo e l'anno seguente, ha visitato per la prima volta la capitale peruviana, dove ha avuto l'opportunità di partecipare a incontri letterari organizzati dallo scrittore argentino Juana Manuela Gorriti (28-II-1877), serate che poi avrebbero continuato la propria Clorinda. Già collaborato con le principali pubblicazioni letterarie del paese firma articoli con il suo nome o lo pseudonimo di "Carlota Dimont".
Durante la guerra con il Cile (1879-83), Clorinda Matto de Turner visse in inchiostro e, dopo la morte del marito, il 3 marzo 1881, ha dovuto gestire i beni del matrimonio. Alla fine del 1883, si trasferisce a Arequipa per prendere la testa della redazione del giornale La Bolsa, uno dei più importanti della città. Nell'aprile del 1886 si stabilì a Lima, città dove fu rapidamente inglobato le principali istituzioni culturale del peruviano circolo letterario e la capitale di Ateneo de Lima. Nel 1888 l'Union Iberoamericana de Madrid ha deciso di denominarlo membro onorario.
In ottobre 1889, Clorinda Matto de Turner ha preso il timone del settimanale El Perù illustrato, la più importante pubblicazione letteraria del paese a quel tempo, che ha subito una forte battuta d'arresto pochi mesi hanno raggiunto. Il motivo era la pubblicazione della storia di Magdala dello scrittore brasiliano Henrique Coelho Netto (23-VIII-1890), considerata sacrilega, causa di arcivescovo di Lima Manuel Antonio Bandini per vietare sotto pena di peccato mortale, la lettura, la vendita e la distribuzione di El Perù illustrato. Anche se Clorinda Matto ha sostenuto che la storia era stata pubblicata senza il loro consenso e per sbaglio, è la Chiesa ha lanciato una campagna contro di lui, nascondendo il vero motivo per la rabbia: la pubblicazione di un anno prima il romanzo uccelli senza nido, che è stato denunciato la corruzione del clero. Finalmente, dopo essere stato sospese, su 11 luglio 1891 Matto presentata le dimissioni per essere sollevato la censura ecclesiastica contro il settimanale.
Determinato a diventare indipendente dopo il suo passo grezzo da The Peru illustrato, nel febbraio 1892 fondò con i suoi fratelli loro propria stampa, l'equa, che pubblicato il bi-settimanale Giornale Los Andes (solo durato un anno) da cui Clorinda Matto de Turner ha difeso il governo del generale Andrés À. Cáceres, con cui partito sympathized apertamente. Il 17 marzo 1895 le truppe ribelli sotto il comando del Piérola Nicolás inserito nella capitale peruviana e bloccato nel combattimento con le forze di governo. I ribelli saccheggiarono la casa Matto ha condiviso con il fratello David e grippato, ma potrebbe fuggire e rifugiarsi in un amico. Poi il Presidente Caceres era stato sconfitto e l'equa stampa era stata saccheggiata e saccheggiato le loro macchine. Quindi, nel 1895, Clorinda Matto abbiamo optato per imbarcarsi per Valparaíso, da dove è andato a Santiago, poi a Mendoza e, infine, a Buenos Aires, dove si stabilì.
Il 14 dicembre 1895 Matto ha dato una conferenza pubblica nell'Ateneo di Buenos Aires sotto il titolo suggestivo di "Lavoratori del pensiero nel Sudamerica" nel mese di febbraio dell'anno successivo, fondò la rivista Americana di Bucaro, diventato l'organo ufficiale della società intellettuale protezionistiche, dal gennaio 1897 e che vorrei modificare fino a poco prima della sua morte. Nel 1896 fu incorporata come un insegnante dell'analogia nella scuola normale degli insegnanti della capitale federale ed è stato docente alla scuola normale americano e la scuola di affari delle donne.
Matto ha collaborato a diverse pubblicazioni come La Prensa, La Nación, La Razón ed El Tiempo di Buenos Aires, la Rivista nazionale di letteratura e Scienze sociali a Montevideo, El Cojo illustrato di Caracas e le tre Americhe, New Yorke fu anche eletto membro del Consiglio nazionale delle donne dell'Argentina. Nel maggio del 1908, si imbarcò in Europa per visitare la Francia, Inghilterra, Svizzera, Germania e Spagna, paese dove tenne lezioni in Ateneo de Madrid e l'Unione Ibero-americana. Alla fine dell'anno, Clorinda Matto de Turner tornò a Buenos Aires per riprendere la loro attività, che non durò un anno, poiché si ammalò, e morì l'anno seguente di congestione polmonare. Anni dopo, una risoluzione legislativa del peruanodispuso Congresso il rimpatrio dei resti dello scrittore.
Opere di Clorinda Matto de Turner
Fece le sue prime pubblicazioni nel genere tradizionale, che Ricardo Palma aveva messo in voga in tutta l'America Latina. Il primo libro di Clorinda Matto de Turner era volantini, leggende, Biografie e tradizioni di Cuzco (Arequipa, 1884), pubblicato con una prefazione di Palma dove ha chiamato «discepolo migliore». Nella stessa vena, seguita Cuzco tradizioni, cronache, looseleaf. Secondo tomo (Lima, 1886), con una prefazione di José Antonio de Lavalle. Lo storico peruviano Horacio Urteaga Villanueva ha dimostrato che la maggior parte di queste tradizioni sono basata su Annali di Cuzco da Diego Esquivel e Navia, allora inedita.
Il lavoro migliore di Clorinda Matto de Turner è la sua produzione romanzesca, soprattutto uccelli senza nido (1889), pubblicata simultaneamente in Lima e Buenos Aires e tradotta in inglese nel 1904. Doganali e romanzo romantico è impostato in un immaginario villaggio nelle Ande peruviane, con l'intento di risultati mali sociali della regione, con particolare enfasi sull'abuso e lo sfruttamento degli indiani da parte del clero e del servizio civile politico.
Il libro che racconta la storia, basata su un vero e proprio evento, un frate di folle gelosia uccide uno dei suoi parrocchiani, ha causati una polemica enorme nella società peruviana e ha fatto che Clorinda Matto de Turner è considerato l'iniziatore della moderna America indianism, Nato dalle mani del romanzo di Arguedas di Alcides boliviano gara di bronzo. Matto ha successivamente pubblicato altri due romanzi all'interno di una tendenza naturalistica, natura (Lima, 1891) e l'ereditarietà (Lima, 1895), in cui rivisita i caratteri del nido degli uccelli senza e spostato in città di Lima.
Altri libri di Clorinda Matto de Turner sono schizzi a matita di personaggi americani famosi (Lima, 1889), set di schizzi biografici; il dramma in tre atti Hima-Sumac (Lima, 1892), che era stato presentato presso il Teatro de Arequipa nel 1884 e nel Olympus di Lima nel 1988; Leggende e tagli (Lima, 1893); Boreal, miniature e porcellane (Buenos Aires, 1902), che comprende storie autobiografiche, profili e articoli; Quattro lezioni su Sud America (Buenos Aires, 1909) e viaggio di ricreazione (Valencia, 1909), dove racconta il suo viaggio in Europa. Infine, vale la pena ricordare i testi preparati per l'insegnamento, che comprendono elementi di letteratura secondo il regolamento di utilizzo pubblico dell'istruzione gentil sesso (Arequipa, 1884) e analogia. Secondo anno di grammatica spagnola nelle scuole normali secondo il programma ufficiale (Buenos Aires, 1897), a cui si aggiungono nelle versioni quechua preparate con ordinanza American Bible Society dai Vangeli di Giovanni e Luca, atti degli Apostoli e la lettera di St. Paul ai Romani.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…