Biografia di Carlos Gardel | Cantante, cantautore e attore.

(Charles Romuald Gardés; Tolosa, Francia, 1890 - Medellín, Colombia, 1935) cantante, cantautore e attore argentino di origine francese o forse uruguaiano; Secondo questa seconda ipotesi, esso sarebbe nato nel 1887 a Tacuarembo. Alla fine del decennio del 1920, l'identificazione di Gardel Tango era già un fenomeno di portata universale. Da allora non ha mai smesso di riconoscere il loro ruolo essenziale nello sviluppo e nella diffusione del tango e il suo status come miglior interprete della storia del genere. Come è spesso il caso con tali figure di un enorme dimensione popolare, la biografia del "zorzal criollo" si tinge di leggende, e la sua fama postuma difficilmente è diminuita con il passare dei decenni. Per molti anni era comune vedere quante persone lungo alla tomba di Carlos Gardel a chiedere salute e lavoro; in Argentina, l'espressione "Gardel è" uguale "è incomparabile".

Carlos Gardel
Carlos Gardel ha avuto questa infanzia punita da avversità che sembra caratterizzare tutte le arrabalero ed eroe trionfante. Sua madre, Bèrthe Gardès, mai avuto modo di sapere con precisione chi era il padre del figlio Nato il 11 dicembre 1890 presso l'ospedale di La Grave (Tolosa) e battezzato con il nome di Charles Romualdo, sebbene una parte importante di studiosi sostiene che i dati sopra riportati sono un raccontare frottole per nascondere il loro status come figlio illegittimo di Carlos Escayola e María Lelia Oliva , e che in realtà è nato l'11 dicembre 1887 in Tacuarembó (Uruguay).
Più tardi, nella periferia della città di Buenos Aires, dove Bèrthe Gardès fuggito in cerca di poche briciole di fortuna quando Gardel non ha ancora rispettato i tre anni, si dimise per vedere come il suo stelo o suo figlio adottivo spacciata tra baracche di rimozione, Montserrat o Los Corrales e ricercato vita calci strade fatiscenti e sporche crescente risentimento, la tristezza e insicurezza.
Charles diventerà presto un'ispirazione ragazzo sveglio, Carlitos, e irascibile cui unico desiderio è quello di raggiungere il lusso dei ricchi e vincere montagne di soldi. Con diciotto riproduce tutti i tipi di lavori saltuari e già lascia una voce vellutata in angoli, riunioni di famiglia e bische. Odio il duro lavoro, culto rende coraggio, santifica la lealtà verso gli amici e si sforza di imitare il ricco pavoneggiarsi con una dedizione narcisistica e quasi femminile.
A quel tempo, quel "pensiero triste che si balla" di origine incerta, denominato tango, ha cominciato a fare tutta la collera a Parigi. Suoi interpreti più importanti ha viaggiato al continente e ritorno con tasche traboccante. Carlos, cantando che piace quasi quanto "Spago", cambia la s finale nel suo cognome da un l e cercare fortuna in alcuni bar di Buenos Aires quartieri periferici, che si verifica con il soprannome di "El Morocho"; per la sorpresa di amici e sconosciuti, dice un'acuta sensibilità e un temperamento artistico completamente originale.
Loro interessi e le loro competenze appoggiano al brano di tango o tango con testi, scarsamente coltivato finora. Infatti, il tango è stato poi si conclude con loro processo evolutivo che lo aveva preso dall'essere una musica allegra (ritmo di due di quattro e possibilmente cubano) che è stato ballato in modo un po' osceno nelle celebrazioni della classe operaia a Buenos Aires, a diventare un lamento Sung, un nostalgico e strappato che benestanti locali avevano imparato ad ammirare e danza e musica che Gardel è stato significato per pubblicizzare tutto il mondo.
Quando nel 1915 forma una coppia con José Razzano, interprete di tanghi che già gode di qualche fama, nessuno di loro sospetta che in pochi anni diventerà idoli sia gli intenditori e un ampio settore di pubblico. Fu sulla scia di una performance di apoteosi al Teatro Smeraldo di Buenos Aires, nel 1917, quando lo stile personale di interpretare tango di Carlos Gardel calo profondo in pubblico di Buenos Aires e ha dato al duo Gardel-Razzano una celebrità fulminante.
Il tandem sarà mantenuto fino al 1925, anno in cui Gardel aveva solo partono Europa. José Razzano, affetta da una malattia della gola, aveva deciso di abbandonare il canto. Questa disgrazia dei compagni, tuttavia, significa fama internazionale per Gardel. Tre anni dopo aver attraversato l'Atlantico, Razzano scrive: "la vendita del mio record a Parigi è fantastica; tre mesi 70.000 sono stati venduti". Bing Crosby, Charles Chaplin ed Enrico Caruso revel con canzoni come "Mi noche triste", "Back" o "non più sanzioni o oblio".
Se grande era stato il successo di Gardel a Parigi, non era meno in Spagna. Gardel ha debuttato solo nel 1925 al teatro Apolo di Madrid e al teatro Goya a Barcellona il 5 novembre dello stesso anno. Tale era l'accoglienza e l'amore che del pubblico fornito nella capitale catalana il "zorzal criollo", come viene chiamato, che ha reso il centro delle operazioni per i loro tour europeo, ma suoi lunghi soggiorni a Parigi. In "Che, papusa, sentito" Gardel canta: "Trajeada bacana, vuoi ballare con taglio / e da rari snobismo tomás prisse", forse evocando i festeggiamenti per l'aristocrazia parigina da Barcellona, con smoking, champagne francese e cocaina o plis o plissé, offerto a quel tempo, come fu chiamato a questo farmaco.
La voce, il timbro e la simpatia di arrollaban di Gardel, soprattutto tra le donne. Rivelatrice è l'intervista "alla sombra de Gardel", che è stata pubblicata in moda Tango, nel 1929. L'ombra era un idolo seguente francese bello tutto dopo averlo visto agire una volta in Florida da cabaret di Parigi. "Quando di notte mi ritiro al mio albergo, io sono molto ben pagato miei sforzi se l'ho sentito cantare tre o quattro canzoni," ha confessato questo ammiratore incondizionato. I suoi film, come fiori di pesco, girato in Argentina nel 1917, luci di Buenos Aires e in discesa, in Francia nel 1931 e il 1934 e Tango Bar, negli Stati Uniti nel 1935, oltre a Melodía de arrabal, tango a Broadway, El día que me quieras e cacciatori di stelle, tra gli altri, ha contribuito ad per aumentare la sua fama, grazie alla sua magnifica voce e la sua personalità affascinante.
Il suo modo di cantare i piccoli drammi esistenziali dei suoi tanghi significherà una rivoluzione. Nessuno è in grado di imitare il fraseggio di Gardel né la sua capacità di trasformarsi in personaggi nelle sue canzoni. Inoltre, la sua figura simpatica, canaglia, punitivo di miscelazione sempre ben vestito e repeinado, diventa un modello per Buenos Aires. Ora lui è un vincitore Nato, modello "che divenne", un mito di rioplatense ammirato dagli uomini e adorato dalle donne.
Nonostante questa immagine, Gardel era un tortuoso, ritirata e contemplativa, uomo attanagliato da una vittima facile con tristezza e malinconia scura in totale privacy. Come per la sua vita di amore, ha confessato che non è mai era caduto nell'amore con qualsiasi donna, "perché tutti il valore dell'amore ed esclusività di dare ad uno è quello di rendere uno offesa agli altri".
Nel 1934, dopo aver camminato il sentore di folla sulle fasi in Europa e negli Stati Uniti, Carlos Gardel ha cominciato in tour in tutta l'America Latina causando delirio. I teatri erano pieni di un pubblico reso il cantante argentino, che acclamato lui e continuano il tifo per lui dopo la sua morte.
Il 24 giugno 1935, quando era al culmine della sua fama, il cantante è morto in un incidente aereo cui causa mai stato chiarito, tuttavia non per i milioni di appassionati di tango nel mondo che quindi piange la morte del suo idolo e ancora parla di lui al tempo presente. Viaggiando da Bogotà a Cali in un sacchetto di Gardel aziendali F-31. Fatto scala a Medellín, l'aeroplano in tour la pista per Spinta volo, ma che aveva appena tolto, ha immerso nella terra, entrare in collisione con un altro aereo tedesco in attesa nella parte superiore della pista.
Un velo di mistero circondato l'evento. Le voci circa una sparatoria corse tra Gardel e uno dei suoi compagni, con il pilota dell'unità come vittima innocente e involontaria causa della tragedia. Tuttavia e secondo la testimonianza dei passeggeri solo due che sono riusciti a fuggire dal ventunesimo giorno, viaggia sul suo volo, la vera causa dell'incidente sembra essere stato il forte vento prevalente che ha reso il pilota a perdere il controllo dell'aereo al momento del decollo.
La confusione dell'incidente sarebbe aggiungere dopo la leggenda di un cantante con cappuccio, la cui voce era sorprendente per la sua somiglianza con il Gardel; molti hanno sostenuto che l'idolo era sopravvissuto ed era ancora cantando, ma non ho voglia di mostrare il suo volto completamente sfigurato. Se questo è vero, il corpo guardato da una folla nello stadio Luna Park non sarebbe stato suo. Ma è il suo spirito che conta: un mare di malinconia gridò lui quindi e continuato lamentando la perdita di più triste e calda voce che tango non ha mai dato.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici