Biografia di Barack Obama | Avvocato e politico.

(Honolulu, Hawaii, 1961) Avvocato e americano politico, 44 ° Presidente degli Stati Uniti dal gennaio 2009. Fin dai tempi di John Kennedy altri relè no presidenziale aveva generato così tanto entusiasmo e speranza. Ma indipendentemente dalla quale sarà la linea di fondo del suo mandato, Barack Obama sarà inevitabilmente scendere negli annali della politica degli Stati Uniti come il primo presidente nero.

Barack Obama
Figlio di Barack Obama Sr., economista di origine keniota e Shirley Ana Durham, pH.d. in antropologia presso l'Università delle Hawaii, Obama trascorse la sua infanzia tra le Hawaii e l'Indonesia, il paese dove ha incontrato le condizioni di povertà che colpiscono milioni di persone nel cosiddetto terzo mondo. Lì completò la sua istruzione primaria.
Torna a Stati Uniti, trascorse due anni presso l'Occidental College di Los Angeles. Nel 1983 entrò all'Università della Columbia (New York) per studiare scienze politiche e specializzata in relazioni internazionali. Dopo il suo primo college si trasferì a Chicago, dove ha lavorato come un organizzatore di comunità per il benessere di un gruppo di parrocchie cattoliche.
Carriera politica di Obama ha cominciato a prendere forma nel 1990, quando ha fatto contatto con Judson Miller, uno dei consiglieri di Harold Washington, che nel 1983 è diventato il primo sindaco nero di Chicago. Con il passare del tempo, Miller sarebbe diventato uno dei pilastri della campagna elettorale di Obama.
In questo momento il giovane avvocato ha ottenuto alcuni puntelli che finirebbero per essere decisivo nella sua futura nomina come candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti, tra cui sia influenti uomini d'affari e molti membri della comunità cristiana afroamericano a Chicago.
Nel 1991 è entrato Università di Harvard (Cambridge, Massachusetts) per estendere i suoi studi, e vi fu eletto primo presidente nero della Harvard Law Review, una pubblicazione di studente di questo centro. Dopo la laurea con lode, tornò a Chicago, dove ha lavorato per qualche tempo in un ufficio di legge specializzata nei diritti civili.
Il suo primo successo politico è venuto nel 1996. Grazie alla sponsorizzazione del giudice Abner Mikua ed Emil Jones, leader democratico afro-americani nel Senato dell'Illinois, Obama è stato eletto membro della camera dello stato dal partito democratico, come rappresentante del distretto di Hyde Park, dove era già conosciuto per le sue forti convinzioni liberali.
Obama usò la sua nuova posizione di prepararsi all'adesione al Congresso degli Stati Uniti, dove egli aspirava a sostituire Bobby Rush, leader delle pantere nere dell'Illinois, attraverso l'assunzione del loro elettorato. Il primo tentativo ha avuto luogo nel 2000 ed è stata una forte battuta d'arresto nelle aspirazioni di Obama, che è stata doppiata da Rush nel numero di voti.
Tra il 2000 e il 2004, Obama si dedicò per consolidare il suo elettorato. Nel 2004 ha conseguito nuovi mentori a Washington, che comprendeva figure di spicco del partito democratico, come John Kerry e Ted Kennedy. Grazie al supporto di questi e del suo elettorato fu eletto rappresentante nazionale alla Convention democratica di Boston nel 2004.
Dopo la vittoria sul lato democratico, il giovane avvocato afroamericano affacciava Jack Ryan, candidato repubblicano, la rappresentazione dello stato dell'Illinois. In questa occasione, suo avversario è stato punteggiato da uno scandalo sessuale e Obama ha ottenuto la posizione di membro del Congresso nella controversia, rendendolo nel quinto afro-americano che hanno partecipato al Congresso degli Stati Uniti e la seconda dal partito democratico.
Durante i tre anni prima della sua nomina per la nomination democratica per la presidenza del paese, Obama ha promosso le riforme per il controllo della vendita di armi e per promuovere la trasparenza nell'uso dei fondi federali. Il suo messaggio era sempre cambiando, sia in politica interna anche all'aperto, che ha difeso un ruolo maggiore dell'azione diplomatica a scapito dell'uso della forza.
Obama ha dato il primo grande passo verso la presidenza degli Stati Uniti nel febbraio 2007, quando ha presentato la sua candidatura per le elezioni primarie del partito democratico. L'altra grande scommessa di questa formazione era senatore Hillary Clinton, moglie dell'ex presidente Bill Clinton, che era in partenza con piombo nei sondaggi. La campagna, che è molto stretta in ogni momento, finito per decidere a favore di Obama, che ha vinto con i delegati 1953 contro il rivale 1.770.
La nomina ufficiale come candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti ha avuto luogo il 3 giugno 2008. Repubblicano John McCain, che Obama è stato sempre considerato come un unico erede di Bush, era suo rivale nella corsa presidenza. Durante la campagna, McCain ha cercato di distanziarsi dal suo predecessore, ma il suo discorso era irregolare e poco convincente. Il messaggio di rinnovamento e di speranza per il candidato democratico, d'altra parte, Caló tra l'elettorato; Obama è stato progressivamente esteso il suo vantaggio su McCain nei sondaggi e infine ha vinto le elezioni il 4 novembre con un 64' 9% dei voti.
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici