Assistenza sanitaria nell'antica Mesopotamia | Definizione e origine.

da Joshua J. Mark
Nell'antica Mesopotamia i dèi infuso ogni aspetto della vita quotidiana e questo, naturalmente, esteso all'assistenza sanitaria. La dea Gula (noto anche come Ninkarrak e Ninisinna) presieduto da salute e guarigione aiutata da suo marito Pabilsag (che era anche un giudice divino) e i suoi figli Damu e Ninazu e figlia Gunurra. Gula era la divinità principale di guarigione e salute ed è stato conosciuto come il "grande medico di quei testa nera" (ovvero i Sumeri). Ancora, l'asta si intreccia con serpenti, che oggi è l'insegna della professione medica, ha avuto origine non con lei, ma con suo figlio, Ninazu, che è stato associato con serpenti, underworld, e guarigione. Il suo nome significa 'Signore guaritore' e fu intendente degli inferi. Iscrizioni differiscono sul fatto che egli era il figlio di Gula o Ereshkigal ma sono uniformi nella loro presentazione di Ninazu e suoi serpenti, connessi con la salute e guarigione (la continuazione della vita mortale) solo come ha fatto una parte della morte e morire (la vita che è venuto dopo). Il serpente simboleggiato rigenerazione e trasformazione, in quanto getta la sua pelle. Ninazu è stato associato con il serpente, perché ha aiutato la gente a passare nell'aldilà o ha permesso loro di recuperare da tutto ciò che li affliggeva. Medici in Mesopotamia erano semplicemente gli agenti attraverso il quale queste divinità ha lavorato al fine di mantenere la salute del popolo della Mesopotamia.
clip_image001

Medicina & i dèi

La funzione primaria del medico allora, come adesso, era per guarire le persone delle malattie e mantenerli in buona salute. Il primo passo nel trattamento di una persona malata è stata diagnostica la causa della malattia (come rimane anche oggi), e che la causa era sempre attribuibile a un peccato che il paziente aveva commesso, consapevolmente o inconsapevolmente. Lo studioso Jean Bottero scrive:
Ogni violazione di qualsiasi norma – immemorabile 'divieti'; consueti imperativi; istruzioni implicite di legge, o istruzioni esplicite delle autorità – è diventato un reato contro la regola di dèi, un 'misfatto' contro di loro, un 'peccato'. E come sovrani puniscono qualcosa che sfida la loro autorità, era ora fino ai dèi per sopprimere tali sregolatezza con punizioni adatte. Queste punizioni erano i mali e le disgrazie della vita, non più inflitto dal 'demoni' su un capriccio [come è stato pensato in precedenza] ma d'ora in poi per ordine degli dèi (168).
I mesopotamici modellato loro dèi su se stessi e la propria comunità, tuttavia, e così, proprio come un re potrebbe scegliere di perdonare di uno offesa, così potrebbe i dèi. In ordine per loro di farlo, una persona che stava soffrendo semplicemente dovuto confessare il peccato e sottoporre a un trattamento adeguato per rimuovere la mano di qualsiasi demone era stato inviato dagli dèi per infliggere la punizione sul paziente. Malattia, infatti, spesso è riferita a come "la mano di... ', come in"il paziente è toccato dalla mano del dio Shamash"o"La mano del demone Lamashtu è su di lei"o la mano di questo o quel fantasma infelice. Qualunque malattia il paziente ha presentato con e qualunque cosa curare la finale, la diagnosi sempre come riferimento la volontà dei e loro intervento negli affari umani. Malattia, quindi, uguagliato il peccato e una cura per quella malattia necessaria qualche forma di confessione di quel peccato, un riconoscimento che uno aveva fatto torto e un'affermazione a destra in futuro.
clip_image002
Ancora, i dèi regnavano sovrana, era del tutto possibile per una persona malata di fare tutto bene e per i medici di eseguire correttamente ogni incantesimo e applicare i farmaci appropriati e ancora il paziente sarebbe morto. Anche se un Dio ha destinato solo il meglio per la persona malata, un altro Dio avrebbe potuto essere offeso e si rifiuterebbe di essere placato, non importa quali offerte sono state fatte. A complicare ulteriormente la situazione, bisognava anche considerare che non era la divinità che causa un problema ma, invece, un fantasma quali i dèi ammessi per causare i problemi rettificare alcune sbagliate. Lo studioso Robert D. Biggs scrive, "i parenti morti – soprattutto morto – potrebbe anche difficoltà viventi, in particolare se gli obblighi della famiglia per la fornitura di offerte per i morti sono stati trascurati. Particolarmente probabile ritorno a guai i vivi erano i fantasmi delle persone che morti per cause innaturali o che non erano correttamente sepolto - ad esempio, morte per annegamento o morte sul campo di battaglia"(4). Medico libri dalla biblioteca di Assurbanipal mettere in chiaro, tuttavia, che i medici avevano una quantità impressionante di conoscenza medica e applicata questo regolarmente in cura per i loro pazienti e placare dei e gli spiriti dei morti. Prima della scoperta di antiche iscrizioni in Mesopotamia come quelli trovati a Ninive e Mari, gli studiosi ritenevano che i mesopotamici non avevano nessun medici affatto a causa l'account dato dallo storico greco Erodoto. Nelle sue storie egli scrive sulla sanità in Mesopotamia:
Essi portano fuori tutti i loro ammalati nelle strade, perché hanno nessun medici regolari. Persone che vengono insieme offrono la consulenza di uomo malato, da ciò che personalmente hanno trovato per curare tale reclamo, o quello che qualcun altro per essere curata da sapere. A nessuno è permesso di passare da una persona malata senza chiedendogli cosa affligge lui (Nemet-Nejat, 77).

Medici nell'antica Mesopotamia

Mentre questa abitudine può hanno prevalso in parti della Mesopotamia, e in tempi diversi, l'affermazione che mesopotamici non ha nessun medico è corretto. C'erano due tipi primari dei medici nel corso della storia di Mesopotamia: Asu (un medico medico che malattia trattata empiricamente) e Asipu (un guaritore che presi in considerazione ciò che la sensibilità moderna chiameremmo 'magia'). C'erano anche i chirurghi (che sembrano provenire da uno di questi ambiti di provenienza medici) e veterinari (che potrebbero essere anche Asu o Asipu). Odontoiatria è stata praticata da entrambi i tipi di medici ed entrambi possono avere anche presieduto alle nascite anche se il loro ruolo non è chiaro in questo. È certo che metà-mogli (sabsutu) consegnato il bambino, non il medico, e ancora il medico è stato pagato una tassa per fornire una sorta di servizio alle nascite, poiché record rendono evidente che essi erano pagati di più per la nascita di un bambino maschio che una femmina. È possibile che il Asipu potrebbe hanno recitato le preghiere alla divinità o canti per respingere Demoni (in particolare il demone Lamashtu che uccisi o portati via i neonati) o che l'Asu potrebbe avere facilitato doglie con erbe ma non assistita con la nascita reale. Come non non c'è alcuna menzione di quale scopo preciso hanno servito a una nascita, tuttavia, questo deve rimanere speculazione.
È noto che una donna incinta e uno che era in travaglio, indossavano amuleti speciali per proteggere il suo bambino non ancora nato da Lamashtu e per invocare la protezione di un altro demone chiamato Pazuzu, che era un demone protettivo (va ricordato che 'demone' non hanno sempre la connotazione del male che lo fa in tempi moderni. Un 'demone' potrebbe essere uno spirito benevolo). Anche se la borsa di studio di moderno-giorno a volte si riferisce a Asipu come un 'sciamano' e l'Asu come un 'medico', i mesopotamici considerano i due con eguale rispetto. Biggs osserva che "non non c'è nessun accenno negli antichi testi che un approccio è stato più legittimo che l'altro. Infatti, i due tipi di guaritori sembrano avere avuto pari legittimità, a giudicare da tali frasi come, 'se né medicina né magia porta su una cura', che si verificano più volte nei testi medici "(1). La differenza significativa tra i due tipi è che l'Asipu invocata in modo più esplicito il soprannaturale, mentre l'Asu affrontato più direttamente con i sintomi fisici il paziente ha presentato con. Tuttavia, entrambi i tipi di guaritori avrebbero accettato l'origine soprannaturale per malattia, e l'Asu non deve essere considerato più 'moderni' o 'scientifico' che l'Asipu.

Il medico sul lavoro

Entrambi i tipi di medico operati dai templi e trattati pazienti ci ma anche, più frequentemente, fatto telefonate a casa. Maggior parte dei pazienti sono stati curati nelle loro case. La città di Isin era il centro di culto per la dea Gula, e si pensa (anche se non tutto certo) che Isin servito come un centro di formazione per i medici che sono stati poi inviati ai templi in varie città come necessario. Non c'è nessuna prova di esercizio privato della professione per sé anche se re e più benestanti avevano i propri medici. Il medico è stato sempre associato con qualche complesso del tempio. Uomini e donne potrebbero entrambi essere medici, però, come note di Bottero, "scribi donne o copisti, esorcisti o esperti in divinazione deduttivo [Asipu e Asu] si contavano sulle dita di una mano" (117). Sembra come se c'erano più i medici femminili in Sumer che altrove, e che le donne hanno giocato un ruolo più importante nella medicina prima dell'avvento dell'Impero accadico e la diffusione di vista accadica delle donne come subordinata rispetto agli uomini. Da testi antichi che e ' noto che il dottore rasato la testa in modo da essere facilmente identificabili, e ci sono state alcune speculazioni che forse c'erano meno medici femminili perché le donne non erano come inclinato come gli uomini per farlo. Questo è improbabile, tuttavia, come uomini e donne sia ordinariamente loro teste rasate e indossavano parrucche (un'abitudine largamente praticata più tardi in Egitto). Dall'inno Gula (c. 1400 A.C.) sappiamo che i medici ha viaggiato ogni giorno della loro città e portarono con loro gli strumenti del loro mestiere. Parte dell'inno si legge:
Io sono un medico, posso guarire,
Mi porto dietro tutte le erbe curative, Guido malattia assente,
Io stesso cingerà la veste con la borsa di cuoio contenenti incantesimi curativi,
Mi porto dietro testi che portano il recupero,
Io do cure all'umanità.
Mia medicazione puro allevia la ferita,
Il mio morbido bendaggio allevia i malati (Biggs, 10).
Il medico, di entrambi i tipi ma soprattutto l'Asu, può anche avere fatto uso di un letto portatile. Lo studioso Emily K. Teall osserva che, "un elenco categorizzato delle attrezzature del medico da Ugarit dettagli un letto e copriletto, tra gli strumenti chirurgici e altri orpelli medicale... seriamente afflitti pazienti esaminati e trattati nel letto, che in questo caso è stato anche il tavolo operatorio. Un copriletto ben poteva essere utilizzato nel recupero post-operatorio"(2). Se questo elenco significa che medici ha trasportato un letto portatile con loro o semplicemente fatto uso dei letti dei pazienti è poco chiaro. I mesopotamici avevano una comprensione di malattia associato uncleanliness (anche se non riconoscono la 'germi' come uno farebbe oggi) e, poiché le persone più povere delle città dormita su stuoie sul pavimento sporco, un letto di elevare una persona malata per trattamento avrebbe senso. Come il medico solitario avrebbe portato questo attraverso la città, insieme a tutto il resto, presenta un problema, tuttavia.

Trattamenti & prescrizioni

Servizi a pagamento sono stati su una scala mobile a seconda di uno status sociale. Un medico presiede la nascita di un nobile è stato pagato più che per una nascita comune. Le prescrizioni sono state su questa stessa scala scorrevole e, considerando che un medico potrebbe essere pagato in oro per la miscelazione di una prescrizione per un principe, il pagamento per fare la stessa cosa per una persona comune potrebbe essere una ciotola di minestra o una tazza di argilla. Non esiste alcuna prova, tuttavia, che i medici si rifiutarono di trattare i poveri e ci hanno dato le stesse prescrizioni, con gli stessi ingredienti, senza riguardo per lo stato sociale di un paziente. Le prescrizioni sono stati macinati dal medico, solitamente, in presenza del paziente, mentre è stato recitato qualche incantesimo. Una prescrizione da Babilonia per infortunio per le letture di viso: "Se un uomo è malato con un colpo sulla guancia, libbra insieme abete-essenza di trementina, trementina di pino, tamerici, daisy, farina di Inninnu; mescolare nel latte e birra in una piccola pentola di rame; Pubblicizza su pelle, legano su di lui, e lui deve recuperare "(Teall, 4-5). Gli antisettici sono state fatte da una miscela di alcool, miele e mirra, e chirurgia era più avanzato di in altre regioni del tempo (Teall, 5). Teall scrive, "nel trattamento di tutte le ferite, ci sono tre fasi critiche: lavaggio, applicando un cerotto e vincolante la ferita" (6). I mesopotamici riconosciuto che una ferita con acqua pulita e assicurandosi che le mani del medico erano pulite, di lavaggio ha impedito l'infezione e ha accelerato la guarigione. Le mani e le ferite erano pulite con una miscela di birra e acqua calda però, come Teall note, "un sapone liquido era già disponibile" (6). Teall continua: "mentre alcuni aspetti dell'antico condimento di Mesopotamian ferita mancano completamente come visto attraverso la lente delle moderne pratiche biomediche... gli altri erano sorprendentemente avanzati, quali il lavaggio e la preparazione di impacchi per le ferite" (6).
Oltre a questi cataplasmi, naturalmente, erano sempre le recitazioni di preghiere dei e incantesimi per scacciare i demoni. Biggs osserva che "i testi medici terapeutici frequentemente combinano i due tipi di trattamento, il medico (Asu) e il magico (Asipu)... I testi di terapeutici standard normalmente descrivere una denuncia, dare una lista di ingredienti con le istruzioni per la loro preparazione e dare istruzioni per amministrare il farmaco"(4). Questi testi non, tuttavia, dare le specifiche quantità di ingredienti da miscelare. Gli studiosi ritengono che questo è neanche perché i medici non hanno voluto regalare segreti commerciali facendoli scritto verso il basso, oppure perché tali informazioni non è state considerate necessarie come un medico già si sa quanta parte quale erba da utilizzare dalla formazione iniziale. Molte delle piante e le erbe citate nei testi non può essere identificati oggi, e "non siamo in grado di riprodurre la maggior parte delle prescrizioni abbiamo o a capire gli effetti di farmaci specifici" (Biggs, 6). Che i trattamenti erano efficaci, tuttavia, è certo, come i testi medici che sono stati scoperti Listino trattamenti nel corso di un considerevole arco di secoli insieme a loro efficacia.

Procedure & medico come terapista del sesso

Biggs osserva che "Abbiamo poca prova per la pratica dell'odontoiatria come tale" (7). Anche così, c'è evidenza di guaritori che, oggi, sarebbe stato chiamato 'dentisti', abili a tirare i denti o alleviare il dolore del mal di denti. Un mal di denti è stato pensato per essere causato da un 'worm dente' che, dopo la sua creazione dagli dèi, ha rifiutato ogni forma di cibo tranne il sangue dai denti. Il worm a gridare agli dèi, "Let me live tra i denti e la mascella! Ti succhiero ' il sangue dai denti! Sarà masticare sul cibo nella mascella!" (Biggs, 7). Un dentista sarebbe recitare l'incantesimo del verme del dente e quindi amministrare una procedura, se le erbe o tirare il dente, come i dèi sono stati chiamati a colpire il worm di dente e guidarla dal paziente. Questo sembra essere stato standard e procedura efficace come esso, come molti degli altri, si praticava costantemente.
Medici anche trattati problemi gastrointestinali, infezioni delle vie urinarie, problemi della pelle, malattie cardiache, malattie mentali, e c'erano anche occhio, orecchio, naso e gola specialisti. Biggs osserva che,
C'è un testo che apparentemente dà prescrizioni per abortire un feto. Legge la riga pertinente, ' a causa di una donna incinta di abbandonare il suo feto.' Le prescrizioni consistono di otto ingredienti per essere somministrato alla donna in vino ed essere bevuto a stomaco vuoto. La sezione termina con le parole, ' quella donna lascerà cadere il suo fetus'(9).
Egli osserva inoltre che, "oltre a gestire con la malattia di varie fonti discusso in precedenza, il Asipu era una sorta di terapista del sesso. C'era una speciale collezione di testi conosciuto dal relativo nome sumero, ZI SA GA... letteralmente 'sollevamento del cuore', dove 'cuore' sembra essere un eufemismo per pene "(15). Questi testi anche a che fare con problemi di fertilità nelle donne ma sembrano principalmente concentrati sulla potenza sessuale nei maschi e nelle femmine l'eccitazione. Biggs scrive,
Un esempio è il seguente passaggio da un testo babilonese medio: «se un uomo perde la sua potenza, si secca e schiacciare un uomo pipistrello che è pronto per accoppiarsi, lo metti in acqua che si è seduto sul tetto, gliela si dia da bere; che uomo sarà quindi recuperare la sua potenza. " Un approccio molto diverso è coinvolto quando gli organi sessuali dell'uomo e della donna devono essere strofinato con un oli appositamente preparati, a volte mescolato con il minerale di ferro magnetico (15).
Questa procedura è stata progettata per migliorare la vita sessuale della coppia. C'è anche un test di gravidanza citato nei testi medici, per cui alcune erbe sono stati indossati da una donna nel suo intimo che assorbire le secrezioni vaginali e cambiare colore se la donna era incinta. C'erano anche le pratiche per garantire fertilità, ottimale giorni durante il quale una donna era più probabilità di concepire e altri per aumentare il desiderio sessuale di una donna dopo il parto.

Chirurgia e il progresso delle conoscenze mediche

I medici non erano responsabile se queste procedure non hanno funzionato. Come i dèi erano le cause dirette e agenti curativi della malattia, un medico potrebbe solo essere ritenuto responsabile per quello che lui o lei ha fatto o non fatto in una procedura di amministrazione. Se una prescrizione è stata seguita precisamente come scritto, anche se il paziente non è stato curato, è possibile che il medico aveva agito correttamente. L'unica eccezione a questa regola riguarda chirurgia dove, se l'operazione non riuscita, il medico avrebbe una mano amputata. Ambulatorio è stato effettuato già nel 5000 A.C. anche se "i mesopotamici sapevano poco di anatomia e fisiologia; Essi sono stati limitati dal tabù religioso contro la dissezione di un cadavere. Anatomia animale può aver aiutato, ma i mesopotamici dissecato solo il fegato e i polmoni degli animali perfettamente sani per scopi divinatori"(Nemet-Nejat, 82).
Anche se i medici compresero l'importanza di prendere il polso di un paziente per determinare il proprio stato di salute e riconobbero l'importanza di antisettici e di pulizia, hanno non identificato mai il polso con un sistema circolatorio che pompato sangue attraverso il corpo né completamente riconoscono uncleanliness come incoraggiante germi o infezione. Nemet-Nejat scrive, "nei suoi duemila anni di esistenza, medicina mesopotamica compiuto progressi notevoli. I medici ancora ricorsero alla superstizione e spiegazioni magiche. Anche se potevano offrire spiegazioni razionali per molti sintomi e malattie, non hanno mai cercato di raccogliere dati e teorizzare"(79). Prova di questo è visto attraverso alcuni testi medici stessi, conosciuti come il presagio di serie, scritto verso il basso nel corso dei secoli che rendono chiaro quanto successo sarà un Asipu con un paziente basato su ciò che avvista il medico vede mentre in viaggio a casa del paziente:
Se l'esorcista vede un cane nero o un maiale nero, quell'uomo malato morirà. Se l'esorcista vede un maiale bianco, quell'uomo malato vivrà. Se l'esorcista vede suini che mantenere alzando la coda, come per che malato uomo, ansia non verrà vicino a lui (Nemet-Nejat, 79-80).
Seguendo queste previsioni è altri che descrivono alcune malattie e sintomi e indicare come, sulla base di ciò che è osservato, il paziente sarà sia vivere o morire. Sogni e visioni del paziente sono anche presi in considerazione: "Se, quando stava soffrendo da una lunga malattia, vide un cane, la sua malattia tornerà a lui; lui morirà. Se, quando stava soffrendo da una lunga malattia, vide una gazzella, che il paziente si riprenderà. Se, quando stava soffrendo da una lunga malattia, vide un maiale selvatico, quando avete recitato una formula magica per lui, lui si riprenderà"(Nemet-Nejat, 81).
Allo stesso tempo come queste pratiche 'magiche' erano a posto, tuttavia, c'era la pratica costante delle diagnosi basata sull'osservazione empirica e quello che oggi potrebbe essere definito 'spiegazione razionale'. L'istanza più famoso di questo è una lettera di Zimri-Lim, re di Mari, a sua moglie riguardo a una donna della Corte denominata Nanna che era affetto da qualche malattia trasmissibile. Il re incarica la moglie di tenere Nanna dagli altri alla Corte perché lei ha la malattia è contagiosa. Questo concetto di contagio è stata mai identificato con la diffusione di germi, tuttavia; è stato invece concluso che Nanna aveva commesso qualche peccato che lei ha fatto male e che, dalla prossimità all'ammalato, i dèi permetterebbe che la malattia diffondere ad altri.

L'eredità di assistenza sanitaria della Mesopotamia

Sarebbe caduta agli egiziani per enfatizzare osservazione empirica e applicare ciò che si sarebbero definire ulteriori procedure 'razionale' in medicina. Dall'Egitto, pratica medica è venuto in Grecia e fu codificato da Ippocrate (460-370 A.C.), che è conosciuto come "il padre della medicina occidentale". Biggs sostiene che "ci sono molti parallelismi tra la medicina mesopotamica e medicina come attestato in Grecia antica, ma non sembra che medicina greca (in contrasto con tali campi come la matematica e l'astronomia) era in qualsiasi modo derivato della medicina mesopotamica" (17).
Anche così, le pratiche dei Mesopotamici certamente influenzato gli egiziani da cui i greci ricevuto loro comprensione della pratica medica e assistenza sanitaria. Teall scrive, "più di un migliaio di anni prima la vita e l'insegnamento di Ippocrate, prima la descrizione dell'acquisizione e trattamento delle ferite nell' Iliade... .medicine in pre-1000 A.C. Mesopotamia era una professione ormai consolidata che includeva diagnosi, applicazioni farmaceutiche e il corretto trattamento delle ferite" (7). È da nota che il personale con intreccio serpenti, il simbolo della professione medica in tempi moderni, è associato con Ippocrate e i greci, quando, in realtà, come pratica medica stessa, ha avuto origine in Mesopotamia.
Estratti dal sito Web: Ancient History Encyclopedia sotto licenza Creative Commons.
Storia antica