Passa ai contenuti principali

Punti notevoli della Bibbia: 2 Samuele 13-14-15 > Scuola di Ministero Teocratico

Scuola di Ministero Teocratico: Informazioni per studio personale

Leggere e ascoltare la lettura della Bibbia in JW.org:

Informazioni per lo studio personale

2 SAMUELE 13:15


“E Amnon cominciò a odiarla con un odio grandissimo, perché l’odio con cui la odiò era maggiore dell’amore col quale l’aveva amata, tanto che Amnon le disse: “Levati, vattene!””

*** it-1 p. 118 Amnon ***
Amnon fu preso da un desiderio passionale per la bella Tamar, sorella di Absalom, al punto di ammalarsi d’amore. Seguendo il consiglio del cugino Gionadab, Amnon si finse malato e pregò Davide di mandare Tamar a casa sua per preparare “pane di consolazione” in sua presenza. Approfittò poi dell’opportunità per violentare la sorellastra, nonostante lei lo supplicasse e cercasse di farlo ragionare. Questo caso illustra come può essere egoista l’amore erotico. Infatti avendo soddisfatto il proprio desiderio, Amnon fece scacciare Tamar in strada, come se provasse ripugnanza per lei e la sua presenza stessa lo facesse sentire impuro. — 2Sa 13:1-19.

2 SAMUELE 13:17


“Allora egli chiamò il suo servitore che lo serviva e disse: “Manda via da me questa persona, ti prego, di fuori, e serrale dietro la porta”.”

*** it-1 p. 118 Amnon ***
Amnon fu preso da un desiderio passionale per la bella Tamar, sorella di Absalom, al punto di ammalarsi d’amore. Seguendo il consiglio del cugino Gionadab, Amnon si finse malato e pregò Davide di mandare Tamar a casa sua per preparare “pane di consolazione” in sua presenza. Approfittò poi dell’opportunità per violentare la sorellastra, nonostante lei lo supplicasse e cercasse di farlo ragionare. Questo caso illustra come può essere egoista l’amore erotico. Infatti avendo soddisfatto il proprio desiderio, Amnon fece scacciare Tamar in strada, come se provasse ripugnanza per lei e la sua presenza stessa lo facesse sentire impuro. — 2Sa 13:1-19.

2 SAMUELE 13:19


“Tamar si pose quindi cenere sulla testa, e si strappò la lunga veste a righe che aveva addosso; e si metteva le mani sulla testa e se ne andava, gridando mentre camminava.”

*** it-1 p. 245 Atteggiamenti e gesti ***
mettersi le mani sul capo erano tutti gesti che denotavano dolore e vergogna tali da esserne sconvolti. (2Sa 13:19; Ger 2:37) Alcuni ritengono che quest’ultimo gesto significasse che la pesante mano dell’afflizione causata da Dio gravava su chi faceva cordoglio.

2 SAMUELE 13:20


“A ciò Absalom suo fratello le disse: “È stato Amnon tuo fratello a stare con te? Ed ora, sorella mia, taci. È tuo fratello. Non prendere a cuore questa cosa”. E Tamar dimorava nella casa di Absalom suo fratello, mentre le era impedito di avere contatti [con altri].”

*** it-1 p. 39 Absalom ***
Assassinio di Amnon. La bellezza di Tamar, sorella di Absalom, fece innamorare di lei il fratellastro maggiore, Amnon. Fingendosi malato Amnon ottenne che Tamar venisse a cucinare per lui, e poi la violentò. L’amore erotico di Amnon si trasformò in odio sprezzante ed egli fece scacciare Tamar in strada. Absalom incontrò Tamar con l’abito a strisce, che la distingueva come vergine figlia del re, strappato e con cenere sul capo. Egli intuì l’accaduto e subito manifestò di sospettare di Amnon, avendo evidentemente già notato il desiderio passionale del fratellastro. Absalom ordinò tuttavia alla sorella di non muovere alcuna accusa e la prese in casa sua. — 2Sa 13:1-20.
Secondo uno studioso, il fatto che Absalom si occupasse di Tamar al posto del padre era in armonia con l’usanza orientale secondo cui, dove è praticata la poligamia, i figli della stessa madre sono molto uniti fra loro e le figlie “si trovano sotto la speciale cura e protezione del fratello, che, . . . in tutto ciò che riguarda la sicurezza e l’onore, è più considerato del padre stesso”. (John Kitto, Daily Bible Illustrations, Samuele, Saul e Davide, 1857, p. 384) Molto tempo prima, erano stati Levi e Simeone, due fratelli di Dina, a vendicare l’onore della sorella. — Ge 34:25.

2 SAMUELE 13:21


“E il re Davide stesso udì di tutte queste cose, e si adirò molto.”

*** it-1 p. 39 Absalom ***
Informato dell’umiliazione di sua figlia, Davide andò su tutte le furie ma, forse per la ragione che non era stata presentata nessuna accusa diretta e formale col sostegno di prove o di testimoni, non prese nessun provvedimento giudiziario contro il colpevole. (De 19:15) Absalom può aver preferito che non si facesse una questione della violazione da parte di Amnon della legge contenuta nel libro di Levitico (Le 18:9; 20:17), per evitare spiacevole pubblicità alla sua famiglia e al suo nome. Tuttavia covò verso Amnon un odio omicida, controllandosi esteriormente in attesa del momento propizio per vendicarsi a modo suo. (Cfr. Pr 26:24-26; Le 19:17). Da allora in poi la sua vita, che occupa la maggior parte di sei capitoli di 2 Samuele, fu un classico esempio di perfidia. — 2Sa 13:21, 22.

2 SAMUELE 13:22


“E Absalom non parlò con Amnon né in male né in bene; poiché Absalom odiava Amnon per il fatto che aveva umiliato Tamar sua sorella.”

*** it-1 p. 39 Absalom ***
Absalom può aver preferito che non si facesse una questione della violazione da parte di Amnon della legge contenuta nel libro di Levitico (Le 18:9; 20:17), per evitare spiacevole pubblicità alla sua famiglia e al suo nome. Tuttavia covò verso Amnon un odio omicida, controllandosi esteriormente in attesa del momento propizio per vendicarsi a modo suo. (Cfr. Pr 26:24-26; Le 19:17). Da allora in poi la sua vita, che occupa la maggior parte di sei capitoli di 2 Samuele, fu un classico esempio di perfidia. — 2Sa 13:21, 22.

2 SAMUELE 13:23


“E dopo due anni interi avvenne che Absalom aveva i tosatori di pecore a Baal-Hazor, che è presso Efraim; e Absalom invitava tutti i figli del re.”

*** it-1 pp. 782-783 Efraim ***
3. Città comunemente identificata con l’Efrain sottratta da Abia re di Giuda a Geroboamo re d’Israele. (2Cr 13:19) Nel I secolo E.V., quando i capi religiosi tennero consiglio per uccidere Gesù Cristo, questi con i suoi discepoli andò a Efraim nel paese presso il deserto. (Gv 11:53, 54) L’ubicazione generalmente proposta per questa città è il villaggio di et-Taiyiba, 6 km a ENE di Betel e 3 km a ESE del luogo in cui si pensa sorgesse Baal-Hazor. (2Sa 13:23)

2 SAMUELE 13:27


“E Absalom lo sollecitava, tanto che egli mandò con lui Amnon e tutti i figli del re.”

*** it-1 p. 39 Absalom ***
Passarono due anni. Giunse il tempo della tosatura delle pecore, un’occasione festosa, e Absalom preparò una festa a Baal-Hazor, circa 22 km a NNE di Gerusalemme, invitando i figli del re e Davide stesso. Quando suo padre declinò l’invito, Absalom insisté perché in vece sua mandasse Amnon, il primogenito. (Pr 10:18) Alla festa, quando Amnon era “allegro per il vino”, Absalom ordinò ai suoi servitori di ucciderlo. Gli altri figli tornarono a Gerusalemme, e Absalom andò in esilio presso il nonno siro nel regno di Ghesur, a E del Mar di Galilea. (2Sa 13:23-38)

2 SAMUELE 13:28


“Absalom comandò quindi ai suoi servitori, dicendo: “Vedete, vi prego, che non appena il cuore di Amnon è allegro per il vino, e io certamente vi dirò: ‘Abbattete Amnon!’ allora lo dovete mettere a morte. Non abbiate timore. Non vi ho comandato io stesso? Siate forti e mostratevi uomini valorosi”.”

*** it-1 p. 118 Amnon ***
Absalom, fratello di Tamar, odiava Amnon per quest’azione e due anni più tardi, durante una festa in occasione della tosatura delle pecore, lo fece uccidere dai suoi servitori mentre era “allegro per il vino”. (2Sa 13:20-29) Dato che Amnon, figlio maggiore di Davide, era il legittimo erede al trono, la sua morte poté essere desiderata da Absalom anche per accrescere le sue possibilità di ottenere il regno. Con questo avvenimento cominciò ad adempiersi la profezia pronunciata da Natan dopo l’adulterio di Davide con la moglie di Uria. — 2Sa 12:10; vedi ABSALOM.

Clicca sull'immagine per Scaricare informazioni complete in file digitale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…