domenica, maggio 17, 2015

Punti notevoli della Bibbia: 2 Samuele 9-10-11-12 > Scuola di Ministero Teocratico

ADS

Scuola di Ministero Teocratico: Informazioni per studio personale

Leggere e ascoltare la lettura della Bibbia in JW.org:

Informazioni per lo studio personale

2 SAMUELE 9:7


“E Davide proseguì, dicendogli: “Non aver timore, poiché immancabilmente eserciterò amorevole benignità verso di te per amore di Gionatan tuo padre; e ti devo ridare tutto il campo di Saul tuo nonno, e tu stesso mangerai pane alla mia tavola di continuo”.”

*** w02 15/5 p. 19 par. 5 Mostrate amorevole benignità a quelli che sono nel bisogno ***
5 Per contro, considerate l’ospitalità che il re Davide mostrò a Mefiboset, figlio del suo amico Gionatan. Davide disse a Mefiboset: “Tu stesso mangerai pane alla mia tavola di continuo”. Spiegando perché aveva deciso così, Davide gli disse: “Immancabilmente eserciterò amorevole benignità verso di te per amore di Gionatan tuo padre”. (2 Samuele 9:6, 7, 13) L’ospitalità di Davide, che durò nel tempo, è giustamente definita amorevole benignità, non semplice benignità, perché fu una dimostrazione della sua lealtà nei confronti di un rapporto preesistente. (1 Samuele 18:3; 20:15, 42)

2 SAMUELE 9:8


“Allora egli si prostrò e disse: “Che cos’è il tuo servitore, che tu rivolga la faccia al cane morto quale io sono?””

*** it-1 p. 411 Cane ***
Similmente Mefiboset, figlio di Gionatan, parlando a Davide si paragonò a un “cane morto”, la più umile condizione possibile. (2Sa 9:8; vedi anche 2Sa 3:8; 16:9; 2Re 8:13).

2 SAMUELE 9:11


“Ziba disse dunque al re: “Secondo tutto ciò che il mio signore il re comanda al suo servitore il tuo servitore farà; ma Mefiboset mangia alla mia tavola come uno dei figli del re”.”

*** it-2 pp. 1230-1231 Ziba ***
ZIBA
Servitore della casa di Saul da cui Davide, interrogandolo, seppe dell’esistenza di Mefiboset, figlio zoppo di Gionatan. Davide fece portare Mefiboset a Gerusalemme e incaricò Ziba, i suoi 15 figli e 20 servitori, di occuparsi dell’eredità di Mefiboset. (2Sa 9:2-12 [il riferimento alla “mia tavola” nel versetto 11 è generalmente ritenuto un errore di trascrizione per “tavola di Davide”; un’altra possibilità è che Ziba abbia ripetuto le esatte parole di Davide]).

2 SAMUELE 9:12


“Ora Mefiboset aveva un figlio giovane il cui nome era Mica, e tutti quelli che dimoravano nella casa di Ziba erano servitori di Mefiboset.”

*** it-2 p. 262 Merib-Baal ***
In 1 Cronache 9:40 il nome Merib-Baal ricorre due volte con grafia ebraica leggermente diversa (Merìv bàʽal e Meri-vàʽal). La prima forma è usata anche in 1 Cronache 8:34. Il fatto che sia Mefiboset che Merib-Baal avessero un figlio di nome Mica fa pensare che fossero la stessa persona. (Cfr. 2Sa 9:12 con 1Cr 9:40). In ebraico anche la grafia del primo “Mica” è leggermente diversa da quella del secondo.

2 SAMUELE 10:4


“Anun prese dunque i servitori di Davide e rase loro mezza barba e tagliò le loro vesti a metà fino alle natiche e li mandò via.”

*** it-1 p. 290 Barba ***
quando Anun re di Ammon insultò gravemente gli ambasciatori di Davide tagliando loro metà della barba, Davide fu comprensivo e disse ai suoi uomini di restare a Gerico finché la loro barba fosse ricresciuta abbondante. Gli ammoniti, sapendo che questo era un grave insulto e che erano diventati un fetore per Davide, si prepararono per la guerra. — 2Sa 10:4-6; 1Cr 19:1-6.

2 SAMUELE 10:5


“Più tardi delle persone lo riferirono a Davide, ed egli subito mandò loro incontro, perché gli uomini si sentivano molto umiliati; e il re diceva: “Dimorate a Gerico finché le vostre barbe non siano cresciute abbondantemente. Quindi dovete tornare”.”

*** it-1 p. 290 Barba ***
quando Anun re di Ammon insultò gravemente gli ambasciatori di Davide tagliando loro metà della barba, Davide fu comprensivo e disse ai suoi uomini di restare a Gerico finché la loro barba fosse ricresciuta abbondante. Gli ammoniti, sapendo che questo era un grave insulto e che erano diventati un fetore per Davide, si prepararono per la guerra. — 2Sa 10:4-6; 1Cr 19:1-6.

2 SAMUELE 10:6


“A suo tempo i figli di Ammon videro che erano divenuti un fetore per Davide, e i figli di Ammon mandavano ad assoldare i siri di Bet-Reob e i siri di Zoba, ventimila uomini a piedi, e il re di Maaca, mille uomini, e Istob, dodicimila uomini.”

*** it-1 p. 172 Aram ***
Aram-Maaca compare insieme a Zoba, Reob e Istob fra i regni aramei da cui gli ammoniti assoldarono cavalieri e carri per far guerra a Davide. Il re di Aram-Maaca si unì a queste forze mercenarie, che l’esercito di Davide mise subito in fuga. (1Cr 19:6-15; 2Sa 10:6-14) Il regno di Maaca probabilmente si trovava a E del Giordano e aveva a N il monte Ermon. — Gsè 12:5; 13:11.

2 SAMUELE 10:16


“Adadezer dunque mandò e fece uscire i siri che erano nella regione del Fiume; e quindi essi giunsero a Helam con Sobac capo dell’esercito di Adadezer davanti a loro.”

*** it-1 p. 59 Adadezer ***
Dopo che i siri assoldati dagli ammoniti per combattere contro Davide erano stati sconfitti, Adadezer rafforzò il suo esercito arruolando altri siri della regione dell’Eufrate. (2Sa 10:6, 15, 16; 1Cr 19:16) A questo allude forse 2 Samuele 8:3 (cfr. 1Cr 18:3), dove sembra si faccia riferimento al fatto che Adadezer cercava di riprendere il controllo presso l’Eufrate. In proposito il Commentary di F. C. Cook osserva che il termine ebraico significa letteralmente “far tornare la sua mano” e prosegue: “L’esatto significato della metafora deve . . . essere determinato dal contesto. Se, com’è assai probabile, questo versetto si riferisce alle circostanze più dettagliate [di 2Sa 10:15-19], qui il senso della frase sarà quando egli (Adadezer) andò a rinnovare il suo attacco (contro Israele), o a rinnovare le sue forze contro Israele, presso il fiume Eufrate”.

2 SAMUELE 10:18


“E i siri si diedero alla fuga d’innanzi a Israele; e Davide uccideva dei siri settecento guidatori di carri e quarantamila cavalieri, e abbatté Sobac capo del loro esercito così che morì lì.”

*** it-1 p. 59 Adadezer ***
A Helam l’esercito di Adadezer al comando di Sobac (Sofac) affrontò quello di Davide e fu sconfitto. Immediatamente i vassalli di Adadezer fecero la pace con Israele. (2Sa 10:17-19; 1Cr 19:17-19) Nel conflitto furono uccisi 40.000 cavalieri siri. Forse per trovare scampo su terreno impervio, questi cavalieri erano scesi da cavallo e poi erano stati uccisi mentre erano appiedati. Ciò potrebbe spiegare perché sono chiamati “cavalieri” in 2 Samuele 10:18 e “uomini a piedi” in 1 Cronache 19:18. La differenza nel numero dei guidatori di carri siri uccisi in battaglia di solito è attribuita a un errore di copiatura, e la cifra inferiore, 700 guidatori di carri, è considerata quella corretta.

Clicca sull'immagine per Scaricare informazioni complete in file digitale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Contenuto consigliato