Göbekli Tepe > L'origine e la storia.

Göbekli Tepe: Definizione e origine

Ronnie Jones III
clip_image015
"Göbekli Tepe" ("Collina con un ombelico" o "Collina Potbelly") si trova circa 16 km (10 miglia) nordest di Şanlıurfa, antica città della Turchia sud-orientale, una volta denominato "Edessa" e conosciuto come "la città dei profeti". Mentre questa città vicina ha una ricca storia religiosa, quanto lontano religione allungato in questa regione era sconosciuta fino alla scoperta del "Göbekli Tepe".

Architettura & arte

Il sito è il più antico luogo antropizzato di culto ancora scoperto, risalente al 10.000 A.C.. I templi sono stati scoperti da un archeologo tedesco (Klaus Schmidt) che in precedenza aveva lavorato sul sito abitazioni Çori e scavare, che ora è conosciuto per essere precedettero di Göbekli Tepe. I templi contengono 3 pilastri metri (10 piedi), situati a tutto tondo. Ogni pilastro calcareo monolitico a forma di T contiene rilievi scolpiti degli animali – gazzelle, serpenti, volpi e leoni – così come le icone e caratteri astratti. Ossa che è stati scoperti nel sito suggerisce che la collina fu utilizzata per feste e sacrifici rituali.
Gobekli Tepe è il più antico luogo antropizzato di culto ancora scoperto, risalente al 10.000 A.C..
Trovati nella culla della civiltà, "Göbekli Tepe" (collina Potbelly in inglese) è giustamente chiamato. Come si guida attraverso i villaggi circostanti (Derman Köyü, Göktepe Köyü e Örencik Köyü), uno dei due modi per raggiungere il sito, sono diretti al tempio antico di segni spray sul muro. Allora guidare lentamente su per le colline tra campi che sono stati lavorati dai contadini per secoli fino a quando si vede che, come un uomo di mezza età sdraiato sulla schiena con la camicia fuori, "Collina Potbelly" stand come il punto più alto della zona.
I cacciatori-raccoglitori che costruì il tempio ha vissuto in un mondo che precede la scrittura, metallo o ceramica e in un momento quando gli archeologi pensavano l'umanità aveva ancora raggruppare insieme al culto con sacerdoti e sacrifici, eppure questi adoratori del neolitici in qualche modo si organizzarono e trovano un modo per tagliare e trasportare questi pilastri di pietra di 16 tonnellate su una collina e disporle in una circolare , modello ritualistica.
La collina era disseminata di un'enorme quantità di strumenti di selce neolitica – coltelli, elicotteri, e punti del proiettile. Questi strumenti non sono fuori dal comune, ma il numero di essi è qualcosa di un fenomeno e il fatto che essi sono stati utilizzati per costruire un sito religioso, in un tempo quando molti storici ed archeologi hanno creduto templi e le pratiche religiose di questo tipo non hanno ancora esiste, questo fa una scoperta ancora più interessante.
clip_image016

Importanza nel comprendere lo sviluppo della religione

Lo storico K.Schmidt ha creduto che quello che lui chiamava "questa cattedrale su una collina" fu meta di pellegrinaggio, attirando fedeli fino a 160 km (100 miglia) di distanza. La scoperta di Göbekli Tepe "suggerisce, almeno per gli archeologi lavorano lì, [...] che il senso umano del sacro — e l'amore umano di un buon spettacolo — potrebbe hanno dato origine alla civiltà stessa. " Come messo escavatore Klaus Schmidt, "la prima volta il tempio, poi la città." Schmidt ritiene che rosa non a causa di ragioni ecologiche, civiltà, come è stato il consenso, ma piuttosto che "la civiltà è il prodotto della mente umana," una teoria che avrebbe cambiato l'archeologia del paesaggio e la nostra comprensione della storia.
Le nuove scoperte sono finalmente inizio a rimodellare il consenso lento dell'archeologia. Göbekli Tepe è "incredibilmente grande e stupefacente, a una data in anticipo ridicolmente," secondo Ian Hodder, direttore del programma di archeologia di Stanford. Entusiasmante sul "enormi pietre grandi e fantastici, altamente raffinata arte" a Göbekli, Hodder — che ha trascorso decenni su siti neolitici rivale — dice: "molti pensano che cambia tutto... Ribalta l'intero carrello apple." [Se questo è vero, quindi, come Hodder mette] "Tutte le nostre teorie erano sbagliate." (Newsweek)
Anche con queste nuove teorie e cambiamenti nel comprendere lo sviluppo della civiltà, la religione e la città, al presente Göbekli Tepe genera ancora più domande per l'archeologia e Preistoria che risponde. Il sito sembra aver perso la sua importanza e fu abbandonato nel VIII millennio A.C., ma chiaramente ha forti implicazioni per la nostra comprensione del mondo antico oggi.
Estratti dal sito Web: Ancient History Encyclopedia sotto licenza Creative Commons.