Passa ai contenuti principali

Chi era: Plinio il vecchio

ADSBYGOOGLE

Plinio il vecchio

di Donald L. Wasson
clip_image033
A parte il solita contributi dei suoi nobili politici e comandanti militari, la storia di una nazione registra anche l'inestimabile influenze letterarie dei suoi poeti, drammaturghi e storici. La lunga storia dell'Impero romano non è diversa, poiché esso può vantare delle celebri opere di tali uomini come Ovidio, Virgilio, Svetonio e Tacito. Tuttavia, un individuo spesso non riconosciuto da lettori attuali supera tutti gli altri - storia semplicemente lo ricorda come Pliny il Elder. Era più che solo un autore, un amministratore di successo, il comandante e scienziato. Anche se non considerato un filosofo, era un uomo di intensa curiosità cui opere sarebbe raccogliere anche il rispetto della chiesa medievale. Purtroppo, questa curiosità appassionata porterebbe ad una morte precoce.
Gaius Plinius Secundus nacque da una ricca famiglia equestre, una famiglia con forti connessioni politiche, nella Gallia Cisalpina (Italia settentrionale) nel o 23 o 24 D.C. durante il Regno dell'imperatore Tiberius, un uomo Pliny definirei più tardi hominum tristissimus - la più triste e più cupa degli uomini. Storici, come pure suo nipote e figlio adottivo di Plinio il giovane, raffigurano Pliny come essendo un eccentrico, uno stacanovista che aveva temuto di sprecare tempo, scrivendo spesso tarda notte. Egli dedicò la sua vita alla sua scrittura, mai sposarsi né avere figli. Poiché egli considerato camminare una perdita di tempo, ha viaggiato intorno a Roma una portantina, accompagnato da un segretario, camminando a fianco di prendere appunti; in realtà una gola infiammata ha reso difficile la respirazione per lui e pregiudicata la sua capacità di camminare. In inverno, egli avrebbe indossato una tunica a maniche lunghe per scaldarsi le braccia, ancora così egli poteva scrivere come ha guidato. Un uomo di studio intenso, egli afferma di aver letto oltre 2.000 volumi di oltre 100 autori, più di 20.000 fatti di catalogazione.
Curiosità appassionata di Plinio, purtroppo, condurrebbe ad una morte precoce.
A causa di connessioni genitori a Roma, la città dove egli avrebbe completato la sua formazione, Pliny ha potuto ottenere un comando militare, lasciando il comfort di Roma nel 47 CE a combattere in Germania, servendo come ufficiale cadetto sul Reno e alla fine passando alla funzione di prefetto del comandante successivo di un'ala di cavalleria e fanteria ausiliaria. Alcune storie contemporanee registrano che potrebbe essere stato coinvolto nell'invasione della Gran Bretagna. Durante il Dynasty di Flavian, egli avrebbe resuscitare carriera militare quando servì come un ammiraglio responsabile Mar Mediterraneo occidentale. Egli ha approfittato del suo tempo in Germania all'autore un piccolo trattato sulla difficile arte di gettare una lancia da cavallo; si devono ricordare che la staffa non era stata inventata. Successivamente, scrive una storia di 20 volumi delle guerre germaniche: Bella Germaniae. Lo storico Tacito utilizzato questi libri come fonte per la propria annali. Era inoltre in Germania che Pliny è diventato amici con il futuro imperatore romano Vespasiano, un'amicizia che vuoi raccogliere frutti ricchi più tardi. Entrambi gli uomini soffrivano di insonnia e vuoi trascorrere molte ore fino a tarda notte in conversazione.
Dopo aver completato il suo tempo in Germania, Pliny tornò a Roma e la sua residenza sulla collina di Equiline, dove stanco di praticare legge e dedicato il suo tempo alla scrittura di trattati su vari argomenti, tra le sue opinioni su imperatori, passato e presente. Ha riconosciuto il comportamento dell'imperatore Gaius Caligula piuttosto stravagante, ma non ha ritenuto notevole per il tempo, e mentre egli rispettato imperatore Claudius e considerato come uno degli autori più da studioso della sua epoca, Pliny ha fatto commenti sulla moglie dell'imperatore Messalina e lei molte indiscrezioni. Tuttavia, tra i suoi argomenti più interessanti, a parte la grammatica (ha scritto una serie di otto volumi) e oratorio, fu il suo Consiglio sui cosmetici delle donne. Latte di asini rimosso le rughe, mentre burro mescolato con bianco di piombo era utile contro l'acne e placenta di mucca caldo potrebbe rimuovere ulcere facciali.
Durante il tempo dell'imperatore Nerone e temendo possibili ripercussioni, Pliny ha evitato qualsiasi incarichi amministrativi, evitando discussioni politiche nei suoi scritti. Rabbi Josephus, amico e ammiratore di Nerone, accusato di Pliny, così come altri autori di nutrire un odio intenso e mentire circa l'imperatore decaduto. Atteggiamento di Plinio verso la casa imperiale presto cambiato quando il suo amico Vespasiano assunse il trono dall'imperatore Vitellius in 69 CE. Vespasiano premiati Pliny con la posizione del procuratore imperiale in Spagna, Gallia e Belgio, dove era responsabile per le finanze di ciascuna provincia. Fu durante questo periodo che egli ha continuato a raccogliere i fatti che più tardi avrebbe usato nei suoi scritti, specialmente la sua opera più famosa (iniziata circa 77 CE)-il libro 37 (10 volumi) Naturalis Historia o storia naturale. Questa impresa di immensa, che ancora sopravvive, comprendeva una grande varietà di argomenti, dalla botanica, geografia, biologia e matematica, agricoltura, le arti e antropologia. Purtroppo, era incapace di rivederla prima della sua morte prematura.
Nell'agosto del 79 CE, tutta l'Italia fu scioccato quando il Vesuvio eruttò, seppellendo le città di Pompei ed Ercolano. Fu durante questo periodo che Pliny era in servizio come comandante della Flotta Misenense nella vicina Campania. La sua intensa curiosità scientifica, così come la sua compassione naturale ha portato alla suo conduzione soccorsi per l'evacuazione dei cittadini di Pompei. Purtroppo, i suoi valorosi sforzi ha portato alla sua morte; l'aria intorno a Pompei era spessa con cenere e dando gli ordini per aiutare, semplicemente stabilire sul ponte della sua barca e morì. Lo storico Tacito contattato nipote di Plinio e chiesto la morte di suo zio. Ricevette questa risposta:
La richiesta che ti manderei un resoconto della morte di mio zio... merita il mio riconoscimento, per, se questo incidente deve essere celebrato da penna, la gloria, bene sono sicuro, sarà reso per sempre illustre. E nonostante egli perì per disgrazia... sembra promettere un ricordo eterno di lui... ha lo stesso compose molti e durata funziona... (che) contribuirà notevolmente a rendere immortale il suo nome.
Purtroppo, il nome di Plinio non è diventato come duraturo come suo nipote aveva previsto. Mentre ricordato da alcuni, non ha ottenuto la fama goduta da scrittori come Ovidio e Virgilio. La maggior parte delle sue opere sono andate perduta; nostra conoscenza di lui proviene principalmente attraverso gli scritti degli altri. Tuttavia, sua intensa curiosità e una montagna di lavoro lo colloca tra il più grande impero mai prodotto.
Pubblicato per scopi didattici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

Punti notevoli del libro di Primo Cronache | Lettura della Bibbia: 1 Cronache

Punti notevoli della lettura della Bibbia: 1 Cronache | Testi spiegati e lezioni pratiche
CRONACHE, I LIBRI DELLE Due libri ispirati delle Scritture Ebraiche che si ritiene formassero un solo volume nel canone ebraico originale. I masoreti li consideravano un’opera unica, e sono contati come un solo libro nel computo che vuole le Scritture Ebraiche suddivise in 22 o 24 libri, e come due in quello che porta i libri a 39. La divisione in due libri pare sia stata adottata dai traduttori della Settanta greca. Nei manoscritti ebraici questa divisione non compare fino al XV secolo. Nella Bibbia ebraica Cronache si trova alla fine della parte chiamata gli Scritti. Il nome ebraico, Divrèh Haiyamìm, significa “i fatti dei giorni”. Girolamo suggerì il nome Chronicon, da cui deriva “Cronache” nelle Bibbie italiane. Una cronaca è la narrazione storica di certi fatti nell’ordine in cui sono avvenuti. Il titolo greco (nella Settanta) è Paraleipomènon, che significa “cose tralasciate (non dette; om…

Biografia di Emiliano Zapata | Rivoluzionario messicano

(San Miguel Anenecuilco, Messico, 1879 - Morelos, 1919) Rivoluzionario messicano. Il complesso sviluppo della rivoluzione messicana del 1910, i leader del partito agrario chiamati raccolti le giuste aspirazioni delle classi rurali più umili, che erano state condannate alla miseria di un arbitrario CAP che desposeía loro dalle loro terre. Di tutti loro, Emiliano Zapata è ancora il più ammirato.

Emiliano Zapata Contro l'ambizione senza scrupoli o l'incoerenza ideologica di Pancho Villa e Pascual Orozco e un'idea di rivoluzione più legato alla guerra per il potere di trasformazione sociale, Emiliano Zapata è rimasto fedele ai suoi ideali di giustizia e ha dato priorità assoluta ai successi efficaci. Purtroppo, che la stessa fermezza e perseveranza contro la confusione si snoda del rivoluzionario determinato suo isolamento in stato di Morelos, dove intraprese riforme feconde da una posizione di indipendenza virtuale che nessun governo può tollerare. Omicidio, ist…