lunedì, maggio 04, 2015

Chi era: Euripide | Sua Origine e storia.

ADS

da Mark Cartwright
clip_image004
Euripide (c. 484-407 A.C.) fu uno dei più grandi autori della tragedia greca. Nel v secolo A.C. Atene suo classico funziona come Medeia cementato la sua reputazione per dialoghi intelligenti, bene testi corali e un grintoso realismo nel suo testo e la fase di presentazioni. Lo scrittore di alcuni 90 giochi, Euripide era famosa anche per la posa di domande imbarazzanti, inquietante il suo pubblico con un trattamento stimolante di temi comuni e speziatura la storia con personaggi completamente immorale. Questo è probabilmente perché Euripide ha vinto solo pochi concorsi festival rispetto ai suoi rivali del grande tragico Eschilo e Sofocle, anche se era enormemente popolare con il pubblico. La popolarità dell'opera di Euripide non è mai diminuita e le sue opere continuano ad essere rappresentate nei teatri di oggi.

Vita di Euripide

Nato a c. Atene 484 A.C. da una famiglia benestante, Euripide era il più giovane della città di altri drammaturghi della grande tragedia; Eschilo e Sofocle. Nella sua gioventù Euripide eseguita anche come attore, ma come la sua voce non era abbastanza forte per portare sul retro di un tipico teatro greco 14.000 posti, si concentrò sul suo ruolo come drammaturgo. Nella tragedia greca questo significava anche essere produttore e regista della commedia.
Una tragedia greca in genere è stata effettuata presso importanti feste religiose come il Dionysia città dove tre drammaturghi ogni tre tragici ha scritto opere teatrali e un satiro giocare per competere per un premio. Tragedia ascolti sono stati limitati da certe convenzioni:
  • Il tema era mitologico con elementi della religione e affari di famiglia.
  • Un massimo di tre attori potrebbe avere ruoli di lingua (anche se potevano giocare più personaggi).
  • Un coro è composta da 12 o 15 cantanti.
  • Tutti gli attori erano maschi indossando maschere.
Tuttavia, nonostante queste restrizioni Euripide riuscì ad appello attraverso la presentazione di temi universali di pertinenza al suo pubblico, temi come la giustizia contro la vendetta, la regola della legge contro la volontà dei e la lotta tra ragione e passione. I caratteri nella tragedia greca erano solitamente elite della società e la storia spesso affrontato questioni di stato, tuttavia, Euripide ha dato importanti ruoli di personaggi femminili intelligente e incluse parti significative per i cittadini più comuni nelle sue opere. Questo si riflette in un commento a lui attribuito di Aristofane, nella sua commedia rane: "ho fatto tragedia più democratica ". Euripide rimossi anche i ruoli precedentemente prominenti di divinità greche e generalmente limitato il loro aspetto solo all'inizio o la fine delle sue commedie.
Euripide è stato accreditato di essere su un intellettuale pari con filosofi e suoi personaggi sono dato grandi capacità retoriche.
Tradizione tiene che Euripide era qualcosa di un recluso impopolare che evitato di risate e scritto suoi giochi in una grotta vicino a Salamina circondato dalla sua vasta biblioteca. La realtà, però, era che il pubblico amava suoi allestimenti innovativi e controversi temi. Euripide è stato accreditato di essere su un intellettuale pari con filosofi e suoi personaggi sono dato grandi capacità retoriche (talvolta anche nei discorsi cantate, precedentemente il ruolo esclusivo del coro) e trame sono fatti intricati e imprevedibile. Miti familiari vengono trattati con colpi di scena non convenzionale e alterato le cronologie per rinfrescare i racconti e garantire che il pubblico era attanagliato dalla storia.
Nelle competizioni Euripide non ebbe particolare successo. Anzi, la trilogia di concorrenza molto prima, eseguita nel 455 A.C., giunse nel terzo e ultimo posto. Della sua 90 gioca solo quattro ha vinto il primo premio, rispetto ad una percentuale di vincita del 50% per Aeschylus e Sofocle. D'altra parte, forse una statistica più eloquente è il fatto che gli ateniesi finanziato sue produzioni oltre 90 volte e pensiero così chiaramente il suo lavoro di merito, indipendentemente dalla loro posizione finale alla fine del festival.
Euripide trascorse anni finale alla Corte di Archelao, re di Macedonia. Il grande drammaturgo morì nel c. 407 A.C. ma non prima che egli ha scritto l'ormai perduta gioca Archelao , che si è occupato con il mitico fondatore della dinastia reale. Molte delle opere teatrali di Euripide sono stati presentati postumo, tra cui le Baccanti. Il fatto che il drammaturgo celebre commedia Aristofane costantemente fatto riferimenti a Euripide (e pertanto previsto il suo pubblico ad avere familiarità con il suo lavoro) illustra la sua fama quando era vivo. Ulteriormente, la selezione di diverse delle sue commedie per materiale di studio come parte di una formazione greca arrotondata significava che tragedie di Euripide vissero per secoli. Il loro studio continua nel mondo accademico e prestazioni normali nel mondo moderno hanno perpetuato solo la lunga tradizione della tragedia greca e il nome di uno dei suoi più grandi protagonisti.
clip_image006
Maschera di tragedia greca

Opere di Euripide

Di circa 90 gioca solo 18 complete tragedie e sopravvivere un satiro-play, l'ultimo che è un genere di commedia oscena che ha riguardato storie di mitologia greca e che aveva un coro di satiri, i seguaci del Dio del vino e della baldoria Dionysos. Un altro gioco, il fattore RH, è disputato da studiosi come scritto da lui. Diversi frammenti, qualche sostanziale, sopravvivere da 9 altri giochi. Senza dubbio il gioco più famoso è Medeia, mentre i critici più grande stima sua Baccanti. Più spesso l'elemento tragico dei giochi deriva dalla sofferenza del personaggio principale e la loro incapacità, non importa quello che cercano, per migliorare la loro situazione. Nelle parole di Aristotele: "Euripide è più intensamente tragico di tutti i poeti". (Poetica, Cap. 14).
  • Alceste (438 A.C.) - dove Alcestis sacrifica se stessa per salvare il marito, ma in definitiva è salvata da Eracle dalla figura soprannaturale della morte.
  • Medeia (431 A.C.) - dove Jason, di fama il vello d'oro, abbandona il personaggio del titolo per la figlia del re di Corinto, con la conseguenza che Medeia uccide i suoi figli nella vendetta.
  • I figli di Ercole (aka Heraclidae, c. 430 A.C.) - con l'eterno conflitto tra potere e giustizia come tema centrale.
  • Ippolito (428 A.C.) - dove tiene di uno principi conduce alla distruzione per Fedra e Ippolito.
  • Andromaca (c. 425 A.C.) - dove, dopo la guerra di Troia e ora schiavo, Andromaca battaglie con Hermione, la moglie del suo padrone.
  • Ecabe (c. 423 A.C.) - dove la regina di Troia cerca vendetta per la morte di suo figlio Polidoro.
  • Donne supplichevole (c. 423 A.C.) - dove le madri dei sette contro Tebe appello a Atene affinché i Tebani permetterà la sepoltura dei loro figli.
  • Ercole (c. 417 A.C.) - che fare con la follia che ha spinto Hercules a uccidere sua moglie e i figli.
  • Electra (c. 417 o 414 A.C.) - dove Elettra e Oreste cospirano per distruggere la loro madre.
  • Troiane (415 A.C.) - con Ecabe nuovamente il carattere chiave in mezzo a un catalogo di miseria Trojan.
  • Ion (412 o 410 A.C.) - che esamina le discrepanze tra fede religiosa e la condizione umana.
  • Ifigenia fra i Taurians (c. 412 A.C.) - dove Ifigenia e Oreste battaglia i dèi e il destino con una sorprendente lieto fine.
  • Helen (412 A.C.) - che descrive la riconciliazione di Elena e Menelao.
  • Ciclope (412 o 408 A.C.) - un satiro giocare che descrive l'incontro di Ulisse con il Ciclope nel suo viaggio lungo ritorno a Itaca dopo la guerra di Troia. È il gioco di Satiro superstite solo completa dal teatro greco.
  • Donne fenicie (aka Phoenissae, 409 A.C.) - dove un gruppo di donne innocenti, viaggiando a Delfi sono intrappolati in Tebe.
  • Oreste (c. 408 A.C.) - dove Oreste uccide la propria madre e cerca, senza successo, per vendicarsi di sua zia Helen.
  • Ifigenia in Aulide (dopo il 406 A.C. e prodotto postumo) - dove Agamennone deve sacrificare Ifigenia per il bene della spedizione greca contro Troia.
  • Baccanti (dopo il 406 A.C.) - in cui vi è una corsa in conflitto fra Penteo, re di Tebe e un Dionysos demoniaco.
Giochi incompleti, spesso soli frammenti di che sopravvivono: Telefo, cretesi, Cresphontes, Eretteo, Phaethon, Alexander, Edipo, Ipsipilee Archelao.

Citazioni

Qui sotto c'è una selezione di estratti da opere di Euripide:
O Zeus, che cosa sono io per dire? Guardi negli uomini o sono siamo stolti, ciechi folli per crederci, ed è esso che supervisiona gli sforzi dell'uomo Tutte le possibilità? Ecabe 488-91
Siamo sciocchi in amore - è abbastanza - pianura aggrappati a questo glitter qui sulla terra perché non sappiamo che qualsiasi altra vita e non hanno visto ciò che si trova di sotto. Ippolito 189-96
Amici miei, ho deciso di agire subito. Ucciderà i bambini e quindi uscire da questa terra. Non ritardare e quindi consegnarli alle altri mani a versare il loro sangue più avidamente. Essi devono essere uccisi; non non c'è nessun altro modo. E poiché essi devono, io prenderò la loro vita, I che diede loro la vita. Vieni, mio cuore, mettere sulla vostra armatura! Medea 1240-42
Come per essere un re, è sopravvalutato. Royalty nasconde una vita di tormento dietro una facciata piacevole. Vivere nella paura oraria, guardando sopra la spalla per l'assassino - è che il paradiso? È anche buona fortuna? Mi dia la felicità di un uomo normale, non la vita di un re, che ama riempire la sua corte di criminali e odia gli uomini onesti per paura della morte. Ione 613-18
Così qui in Egitto ho vissuto, mentre il mio povero marito raccolse un esercito e nel perseguimento della sua moglie rubate ha navigato verso la fortezza di Troia. Molte anime di uomini morirono per amor mio dal fiume Scamandro; e, al centro di questi tragici eventi, sto denominato con maledizioni, come il traditore di mio marito, che ha portato sulla Grecia la pestilenza della guerra. Helen 49-54
Blest è l'uomo che trucchi mare tempestoso
E Mori in modo sicuro al lato banchina ripariale;
Così, Benedetto è colui che trionfa su trial.
Un uomo, con vari mezzi, nella ricchezza o forza
Sorpassa il suo prossimo; Spero in un migliaio di cuori
Sogni diversi migliaia di colori; a lunghezza
Alcuni trovano un adempimento caro, qualche smentita.
Ma questo dire,
Che colui che meglio
Gode ogni giorno che passa
È veramente benedetta.
Baccanti 902-12
Eros, se troppo violento, non porta buona reputazione
per gli uomini, né virtù. Se si tratta di Afrodite con moderazione,
Lei è un dono divino, incommensurabile.
O dea, ti prego non mi spari con la freccia del desiderio,
la freccia ineludibile dal tuo arco dorato.
Medea 627-33
Pubblicato per scopi didattici

Contenuto consigliato