Che cosa è Strutturalismo in psicologia | Concetti di Psicologia

Lo strutturalismo si avvicinò con l'inglese Edward Bradford Titchener (1867-1927) e ha come base lo studio degli elementi o contenuti mentali e relativo collegamento meccanico, attraverso il processo di associazione, tuttavia, ha respinto l'idea che l'appercezione (processo mentale mediante il quale ogni individuo percepisce e interpreta il mondo) hanno alcuna partecipazione in questo processo.
Sua principale base di studi incentrato sugli elementi stessi e credeva che la psicologia dovrebbe cercare di scoprire la natura dell'esperienza cosciente, elementare per determinare la loro struttura, attraverso l'analisi dei partiti che formano.
Questa esperienza cosciente, secondo Titchener dipende l'individuo che sperimenta, differendo dalla studiata da scienziati provenienti da altre zone. Ad esempio, sia fisicamente e psicologia ha condizioni per studiare la luce o il suono, tuttavia, ogni professionista avrà guida, metodi e obiettivi diversi.
Fisici esaminare i fenomeni dal punto di vista dei processi fisici coinvolti, i psicologi analizzati gli stessi fenomeni sulla base di esperienza e osservazione personale di coloro che hanno esperienza. Le altre scienze non dipendono l'esperienza personale del soggetto che osserva qualche fenomeno, né della sua descrizione dei sentimenti coinvolti. Essi solo osservare e riferire i risultati.
Un esempio di fisica, citato da Titchener è che fatto di una stanza può essere ad una temperatura di 30 ° c, indipendentemente dal fatto o meno qualcuno in questa stanza a sentirlo. In questo caso, anche se non c'è nessuno nella stanza, la temperatura sarà la stessa. Nel fuoco della psicologia, se c'è un soggetto come osservatore di questa stanza, egli può segnalare che si sente un calore scomodo o non, a seconda delle loro esperienze con la sensazione di calore.
Così, psicologia, sempre secondo Titchener, deve avere come oggetto di studio l'esperienza cosciente dell'individuo, dato le varie situazioni in cui è esposto.
Nel suo libro Il libro di testo di psicologia, Titchener cita che "tutta la conoscenza umana deriva da esperienze umane, non c'è nessun altra fonte di conoscenza". Basato su questa affermazione, possiamo concludere che tutte le esperienze umane possono essere analizzate da diversi punti di vista, anche se nessuno di loro necessariamente errati, perché ogni individuo ha le proprie esperienze e, quindi, un proprio repertorio di conoscenze.
Quando ha studiato l'esperienza cosciente, Titchener ha messo in guardia circa la possibilità di un errore, che chiamò l'errore dello stimolo, che genera una confusione tra l'oggetto di osservazione e il processo di pensiero. Ad esempio, se si visualizza una mela a qualcuno e chiedere che la persona per descrivere quello che si vede, molto probabilmente dirà che è un Apple, non descrivendo le caratteristiche, quali colore, forma e luminosità.
Questa mancanza di descrizione degli elementi componenti della mela è cosa Titchener chiamato errore di stimolo, dato che le caratteristiche sono stati messi da parte in favore della descrizione più semplice e conosciute. In questo caso, l'osservatore è interpretare l'oggetto piuttosto che esso analizzando.
Titchener definita coscienza come la somma delle esperienze esistenti a un certo punto e la mente come la somma delle esperienze accumulate nel tempo. Per lui, il solo legittimo scopo della psicologia dovrebbe essere scoprendo i fatti della mente strutturali e studiarli.
SCHULTZ, Duane p.-storia della psicologia moderna/Duane p. Schultz, Sydney Ellen Schultz; Traduzione Saruccia Murai Cuccio. -São Paulo: Cengage Learning, 2009.
Pubblicato per scopi didattici
Cultura e scienza