domenica, maggio 10, 2015

Biografia di Raphael

ADS

Raphael è stato un pittore e architetto italiano. Fu una delle figure più importanti del Rinascimento. Un artista molto prolifico che ha lasciato dietro un'enorme collezione di quadri al momento della sua morte prematura all'età di 37, è conosciuto per i suoi quadri della Madonna e per le sue composizioni di grande figura nel Palazzo del Vaticano a Roma. Nato come figlio di un artista, ricevette sua istruzione precoce nell'arte da suo padre che lavorava come pittore di corte al duca. Suo padre era un uomo istruito e colto, e sotto la sua guida giovane Raphael era cresciuto in un ambiente artisticamente e intellettualmente stimolante. Incoraggiato dal padre, Raffaello ha iniziato a dipingere in giovane età e fu posto sotto l'addestramento del maestro umbro Pietro Perugino. Tuttavia, vita inflitto un duro colpo per lui quando entrambi i genitori sono morti entro l'altro lasciandolo orfano all'età di 11 anni. Egli è cresciuto fino a vivere una vita nomade, lavorando in vari centri nel nord Italia, probabilmente spendendo una buona quantità di tempo a Firenze, come l'influenza dell'arte fiorentina è evidente nei suoi dipinti. Ha guadagnato molta acclamazione come artista durante la sua vita, e insieme a Michelangelo e Leonardo da Vinci, egli forma la Trinità tradizionale dei grandi maestri del Rinascimento

Infanzia & adolescenza

  • Raffaello nacque nel 1483 a Urbino, Marche, Italia, come Raffaello Sanzio da Urbino a Giovanni Santi e sua moglie Magia Ciarla. Non ci sono dubbi sulla sua esatta data di nascita. È il 6 aprile o 28 marzo 1483. Suo padre, che era un artista, così come un poeta, fu il pittore di corte al duca.
  • Raphael è cresciuto in un ambiente artisticamente stimolante come sua città natale era un centro per la cultura letteraria.
  • Sua madre morì nel 1491 quando aveva solo otto anni. Suo padre si risposò successivamente, ma anche lui morì nel 1494. Raphael Young, 11 però solo in quel momento, iniziato aiutando la sua matrigna gestire fine laboratorio di suo padre.
  • Aveva iniziato la pittura in età precoce e ha ricevuto la formazione del calibro di Pietro Perugino e Timoteo Viti. Con il tempo che aveva nella sua adolescenza, aveva prodotto un autoritratto notevole. Egli è stato completamente addestrato da 1500.

Carriera

  • Raphael ha ricevuto una Commissione nel 1500 per dipingere una grande pala d'altare dedicato a San Nicola da Tolentino, per la cappella di Baronci nella Chiesa di Sant'Agostino a Città di Castello. Su 13 settembre 1501 fu completato il lavoro sui dipinti.
  • Durante il periodo 1502-1503, dipinse la crocifissione del Mond, originariamente una pala d'altare nella Chiesa di San Domenico, Città di Castello. Il dipinto mostra Gesù sulla Croce, guardando tranquilla anche se sta morendo.
  • Ha speso un sacco di tempo a Firenze tra il 1504 e il 1508 e fu grandemente influenzato dalle opere dei pittori Fra' Bartolommeo, Leonardo da Vinci, Michelangelo e Masaccio. Durante questo periodo ha completato tre grandi pale d'altare, 'Ansidei Madonna', la pala «Baglioni» e la 'Madonna del Baldacchino'.
  • Si trasferisce a Roma nel 1508. Il nuovo papa Julius II gli commissionò ad affresco, che era destinato a diventare la biblioteca privata del Papa al Palazzo Vaticano. Diversi altri artisti già stavano lavorando su diverse stanze della biblioteca e 'la Stanza della segnatura' ("stanza della Segnatura") fu il primo ad essere decorato da affreschi di Raffaello.
  • Tra il 1512 e il 1514 dipinse 'La messa di Bolsena'. Un autoritratto di Raffaello come uno delle guardie svizzere in basso a destra dell'affresco è presente nella pittura.
  • Uno dei suoi quadri più famosi, 'La donna velata' ("la donna con il velo"), fu completata nel 1514-15. Il dipinto ritrae una giovane donna bellissima, tradizionalmente identificata come sua padrona romana, vestita in fronzoli, raffigurante l'opulenza.
  • Egli fu commissionato dal monastero siciliano di Santa Maria dello Spasimo a Palermo a dipingere 'Cristo cadendo sulla via al Calvario', un'opera che completò nel 1517. Noto anche come 'Lo Spasimo' o 'Il Spasimo di Sicilia', il dipinto è considerato un po' controverso.
  • Ha istituito un laboratorio e aveva circa 50 allievi e assistenti. Egli è accreditato per il suo laboratorio sono stati eseguiti nel modo più efficiente e molti dei suoi allievi divennero famosi artisti nella loro propria destra.
  • Egli era anche un altamente qualificato architetto che ha progettato diversi edifici e aveva fama di essere uno dei più importanti architetti a Roma durante la metà-vita privata.
  • Suo ultimo dipinto fu 'La trasfigurazione' nel 1520. Il dipinto si distingue come un'allegoria della natura trasformativa della rappresentazione ed esemplifica lo sviluppo di Raffaello come artista.

Principali opere

  • 'Stanze di Raffaello', nel Palazzo Apostolico in Vaticano, è considerato il suo capolavoro più grande. Una parte della Commissione di decorare la biblioteca privata del Papa, i dipinti che realizzò includono 'La scuola di Atene', 'The Parnassus' e la 'Disputa' che riflettono i temi di filosofia, teologia, giurisprudenza e arti poetiche.

Eredità & vita personale

  • Egli era ricco e famoso e ha vissuto una vita piuttosto grande. Egli non si sposò mai anche se ha avuto numerosi amanti, tra cui la sua amante a lungo termine, Margherita Luti. Una volta è stato impegnato a Maria Bibbiena, nipote di Bibbiena cardinale Medici, anche se il matrimonio non ebbe mai luogo.
  • Cadde gravemente ammalato dopo il suo compleanno e morì pochi giorni più tardi 6 aprile 1520.
Pubblicato per scopi didattici
Biografie di personaggi famosi e storici

Contenuto consigliato