Biografia di Jean Moulin

Jean Moulin è stato una figura importante della resistenza francese durante la seconda guerra mondiale. Ricordato come un eroe del movimento di resistenza e un martire che pose la sua vita per la causa che ha creduto in, egli è accreditato per l'attività partigiana francese sotto Charles de Gaulle contro l'occupazione tedesca si sono Uniti. Era un'anima molto coraggiosa e coraggiosa che dopo la sua tortura e la morte per mano della Gestapo, la polizia segreta della Germania nazista — raggiunto uno status leggendario nella storia francese. Nato come figlio di un professore di storia, si arruolò nell'esercito nel 1918, ma la prima guerra mondiale si è conclusa prima che avesse la possibilità di vedere l'azione. Poi entrò nel servizio civile e salì rapidamente la gerarchia, diventando il più giovane prefetto in Francia presso il dipartimento di Eure-et-Loire. Un avvocato qualificato, aveva un vivo interesse nel disegno e ha disegnato le vignette politiche per un giornale. Era un uomo di forte coscienza e si rifiutò di firmare un documento tedesco che falsamente incolpato truppe dell'esercito francese Senegalese di massacri di civili. Il suo rifiuto ha portato al suo arresto e la tortura dalle forze tedesche dopo che è diventato attivo nella resistenza francese. Ha giocato un ruolo di primo piano nel coordinare tutte le forze di resistenza sparse in Francia per formare il Mouvements Unis de la Résistance (MUR). Tuttavia, alla fine fu arrestato dalla Gestapo e morì in circostanze misteriose

Infanzia & adolescenza

  • Jean Moulin è nato il 20 giugno 1899 a Béziers, Francia. Suo padre Antonin Moulin era un professore di storia e fu un convinto repubblicano. Suo padre anche servito come Presidente della sezione locale della lega di diritti dell'uomo (La Ligue des Droits de l'Homme) ed è stato attivamente coinvolto nel partito socialista radicale locale.
  • Jean aveva un fratello e una sorella, e i bambini hanno avuto un'infanzia tranquilla e confortevole. Sotto l'influenza di suo padre ha sviluppato troppo forti convinzioni repubblicane.
  • Nel 1917 si iscrive all'Istituto legge di Montpellier e ha iniziato a lavorare presso la prefettura dell'Hérault.
  • Ha arruolato nell'esercito francese nell'aprile 1918 e fu addestrato come ingegnere militare. Fu inviato nel 2 ° reggimento ingegnere e anche servito come un carpentiere e un operatore telefonico. Tuttavia, non ha mai visto azione come un soldato e questo rimpianto rimase con lui per lungo tempo.

Carriera

  • Egli è stato de-mobilitato dall'esercito nel novembre 1919 seguendo che ha applicato per la prefettura di Montpellier. Inoltre egli riprese i suoi studi e ottenuto una laurea in legge nel 1921.
  • Egli possedeva eccellenti competenze amministrative e progredito rapidamente attraverso le fila come un funzionario della prefettura, l'amministrazione prefettizia gabinetto del prefetto della Savoia nel 1922 e diventando il sous-préfet di Albertville nel 1925. Egli era più giovane sous-préfet di Francia al momento.
  • Divenne amico di Pierre Cot, politico socialista radicale che lo chiamata il cuoco aggiunto al suo gabinetto degli esteri sotto la Presidenza di Paul Doumer nel 1932. L'anno successivo fu assegnato la responsabilità aggiuntiva di servire come sous-préfet di Thonon-les-Bains.
  • Nel 1937, divenne il più giovane prefetto in Francia quando nominò il préfet nel dipartimento di Aveyron, sede nel comune di Rodez.
  • La seconda guerra mondiale era in piena attività nel 1940, quando le forze tedesche occuparono la regione e ha iniziato a commettere atrocità contro i francesi. I tedeschi poi cercato per "dimostrare" che si trattava di soldati senegalesi che hanno commesso questi crimini e tentò di fare Jean Moulin a firmare un documento accusando falsamente le truppe dell'esercito francese Senegalese per massacri di civili.
  • Un uomo di forte coscienza, Moulin rifiutò e fu fatto prigioniero dai tedeschi. Ha cercato di suicidarsi di taglio la propria gola ma sopravvisse. Più tardi egli è stato licenziato dal suo successivo post che è diventato attivo nella resistenza francese contro i tedeschi.
  • Poi fuggì in Inghilterra e ha incontrato il generale Charles de Gaulle, il capo della Francia libera, che gli assegnò la responsabilità di unificare i vari gruppi di resistenza. Così Moulin si è incontrato con gli altri leader francese come Henri Frenay, Jean-Pierre Levy, Pierre Villon e Emmanuel Astier.
  • Persuase poi l'otto gruppi principali di resistenza di unirsi e formare il Conseil National de la resistenza (CNR). Per volere di de Gaulle, Jean Moulin assume la direzione di questo nuovo gruppo, diventando il suo Presidente e ha tenuto la prima riunione congiunta nel maggio 1943.
  • Era in un incontro con il leader della resistenza compagni nella casa del dottor Frédéric Dugoujon a Caluire-et-Cuire su 21 giugno 1943 quando la Gestapo lo arrestò insieme agli altri. I capi della resistenza furono mandati in prigione Montluc a Lione dove fu detenuto Moulin fino all'inizio di luglio.
  • Fu interrogato estesamente da Klaus Barbie, capo della Gestapo e brutalmente torturato quando si rifiutò di perdere qualsiasi informazioni preziose. La Gestapo aumentato l'intensità delle loro torture ancora Jean Moulin è rimasto fedele al suo paese e mai rivelato nulla.

Eredità & vita personale

  • Nel settembre 1926 sposò Marguerite Cerruti, ma questa Unione non durò a lungo e la coppia divorziata nel 1928.
  • Egli fu una figura importante nella resistenza francese e dopo la sua cattura per mano della Gestapo è stato brutalmente torturato. Ma essendo un uomo di convinzione, si rifiutò di rivelare qualsiasi informazione vitale ai suoi carcerieri. E ' morto in un treno mentre viene portato in Germania, su 8 luglio 1943 sia da lesioni subite durante la tortura o di suicidarsi. La vera causa della sua morte non potrebbe essere accertata.
  • Ha raggiunto lo status leggendario come un eroe della resistenza alla sua morte; Egli è venerato come un vero patriota e un uomo di grande coraggio e forza d'animo. Numerose scuole, Università, strade e piazze sono chiamati dopo lui in Francia.
Pubblicato per scopi didattici
Biografie di personaggi famosi e storici