domenica, aprile 19, 2015

Studio Biblico di Congregazione ‒ Settimana del 20 aprile

ADS

Studiare le informazioni per il libro: Accostiamoci a Geova

cl cap. 23 §§ 10-18 (30 min)


CAPITOLO 23

“Egli per primo amò noi”


Definizione dell’amore di Dio


10. Qual è un bisogno dell’uomo, e cosa è accaduto al significato della parola “amore”?

10 Cosa significa la parola “amore”? L’amore è stato definito il più grande bisogno dell’uomo. Dalla culla alla tomba gli esseri umani rincorrono l’amore, fioriscono al suo calore, languiscono e persino muoiono se ne sono privati. Tuttavia è sorprendente come sia difficile da definire. Certo se ne parla molto. Un’infinità di libri, canzoni e poesie ne parlano, ma non sempre aiutano a chiarirne il significato. Se mai si abusa di questa parola al punto che il suo vero significato sfugge sempre più.

11, 12. (a) Dove possiamo imparare molto riguardo all’amore, e perché? (b) Quali tipi di amore erano specificati nel greco antico, e quale termine per “amore” è usato più spesso nelle Scritture Greche Cristiane? (Vedi anche la nota in calce). (c) Cos’è l’agàpe?

11 La Bibbia invece insegna chiaramente cos’è l’amore. Nell’Expository Dictionary of New Testament Words,Vine osserva: “L’amore si può riconoscere solo dalle azioni che determina”. Quello che dice la Bibbia delle azioni di Geova ci insegna molto riguardo al suo amore, al benevolo affetto che prova per le sue creature. Per esempio, cosa potrebbe rivelare maggiormente questa qualità se non il supremo atto di amore di Geova descritto sopra? Nei prossimi capitoli sono riportati molti altri esempi concreti dell’amore di Geova. Inoltre possiamo farci un’idea più chiara esaminando i termini originali per “amore” usati nella Bibbia. Nel greco antico esistevano quattro termini per “amore”.* Di questi, quello usato più spesso nelle Scritture Greche Cristiane è agàpe. Un dizionario biblico lo definisce “il termine più vigoroso che si possa immaginare per amore”. Perché?

12 Agàpe si riferisce all’amore guidato dal principio. Quindi è più che una semplice reazione emotiva. Ha una portata più ampia, fondamentalmente è più riflessivo e ponderato. Soprattutto l’agàpe è totalmente altruistico. Per esempio, esaminiamo di nuovo Giovanni 3:16. Cos’è “il mondo” che Dio ha tanto amato da essere disposto a dare il suo Figlio unigenito? È il mondo del genere umano redimibile, di cui fanno parte molti che hanno un comportamento peccaminoso. Geova considera ciascuno un amico, amandolo come amò il fedele Abraamo? (Giacomo 2:23) No, ma mostra amorevolmente bontà a tutti, anche se gli è costato molto. Vuole che tutti si pentano e cambino strada. (2 Pietro 3:9) Molti lo fanno ed egli è felice di accoglierli come amici.
par. 12 (Giov. 3:16) “Poiché Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque esercita fede in lui non sia distrutto ma abbia vita eterna.
par. 12 (Giac. 2:23) e si adempì la scrittura che dice: “Abraamo ripose fede in Geova e gli fu attribuito a giustizia”, e fu chiamato “amico di Geova”.
par. 12 (2 Piet. 3:9) Geova non è lento riguardo alla sua promessa, come alcuni considerano la lentezza, ma è paziente verso di voi perché non desidera che alcuno sia distrutto ma desidera che tutti pervengano al pentimento.

Clicca sull'immagine per Scaricare informazioni complete in file digitale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Contenuto consigliato