Cose meravigliose: Scoperta di Howard Carter della tomba di Tutankhamon | Sua Origine e storia.

di Ben Morales-Correa
Il grande scopritore di tesori del re Tutankhamun, Howard Carter, è nato il 9 maggio 1874 CE da Samuel John e Martha Joyce (sabbie) Carter a Kensington, in Inghilterra. Un bambino malato, scolarizzati, Carter ha imparato a disegnare e dipingere da suo padre, un artista vittoriano compiuto. Queste abilità ha aiutato Howard Carter nella sua carriera come un archeologo, lavorando in un momento quando la fotografia a colori era inesistente.
clip_image013
Howard Carter
La sua passione per l'Egittologia fu svegliato nella sua gioventù, dopo aver assistito a una grande collezione di antichità egizie, ospitato nel Palazzo di Lord Amherst, che lo conoscono a Percy Edward Newberry, membro dell'Egypt Exploration Fund londinese. Newberry era a quel tempo alla ricerca di un artista per copiare l'arte all'interno delle tombe egiziane per conto del fondo.
Howard Carter prima visitato Egitto in ottobre 1891 CE, arrivando ad Alessandria all'età di 17. Ha iniziato a lavorare presso le tombe del Medio Regno in Beni Hasan. Tre mesi dopo, il giovane artista stava imparando le discipline del campo archeologico e scavo dal grande Flinders Petrie. Sotto Petrie, Howard Carter è andato da artista di diventare un'egittologa.
Tuttavia, carriera Howard Carter decollò a una fulminea ritmo, diventando il principale disegnatore e sorvegliante presso il sito di Mortuary tempio di Hatshepsut a Deir-el-Bahari a Luxor e nominato all'età di 25 anni come ispettore generale dei monumenti per alto Egitto dal direttore del servizio di antichità egiziane, Gaston Maspero.
clip_image014

Tempio di Hatshepsut

Questo è il tempo quando le cose hanno preso una svolta per il peggio per egittologo Howard Carter. La personalità "testardo" e le singole viste della propria carriera e metodologie lo misero in contrasto con funzionari e colleghi archeologi. Nel 1905 CE, dopo una disputa amara con alcuni facoltosi turisti francesi, che si lamentò con autorità superiori, Carter fu ordinato di scusarsi e rifiutato. Il suo rifiuto lo portò ad essere assegnati a compiti meno importanti, che ha spinto le sue dimissioni. L'egittologo promettente ha dovuto ricorrere al suo talento artistico a sostenere se stesso, piuttosto meagerly.
Maspero non ha dimenticato di Howard Carter, tuttavia e lo presentò a George Edward Stanhope Molyneux Herbert, quinto Conte di Carnarvon, circa 1908 CE. Lord Carnarvon era prescritto visite annuali inverno in Egitto dal suo medico per aiutare in un disturbo polmonare.
Era straordinario rapporto di questi due uomini, la determinazione incrollabile dell'egittologo e la fiducia conferita dal suo sponsor, che ha prodotto la scoperta archeologica più famosa di tutti i tempi.
Howard Carter ha intrapreso la supervisione degli scavi sponsorizzati di Carnarvon e dal 1914 CE aveva assicurato alcune antichità per la collezione personale del suo patrono. Ma il suo vero sogno era quello di trovare la tomba di un antico Faraone giovane della XVIII dinastia, un glorioso periodo di storia egiziana.
Prima il nome di Tutankhamon, o re Tut, è diventata una parola di famiglia, questo faraone era conosciuto prima attraverso una piccola tazza di faience incisa con il nome del re trovato da American egittologo Theodore Davis nel 1905 CE. Davis ha pensato che aveva trovato la tomba di Tutankhamon saccheggiata dopo aver scoperto un vuoto monocamera (KV58) che contengono solo una piccola cache di lamine d'oro con i nomi di Tutankhamon e suo successore Ay.
Sia Carter e Carnarvon sospetta che Davies era sbagliato nel ritenere che la KV58 era in realtà la tomba sono stati dopo, dato che la mummia di Tutankhamon non è stato trovato sia tra la cache delle mummie reali, scoperto nel 1881 CE a Deir el Bahari o presso KV35 (Amenhotep II) nel 1898 CE. Il corpo manca di Tutankhamon potrebbe solo significa che la sua tomba non fu disturbato quando i sacerdoti antichi assemblato le mummie reali per protezione. Inoltre, è stato anche possibile posizione della tomba fu dimenticato e, pertanto, non derubato nell'antichità.
Stagione dopo stagione è andato fino a quando, non più in grado di sostenere un'altra ricerca, Lord Carnarvon ha dato la speranza e ritornò in Gran Bretagna. Carter, tuttavia, non vuoi rinunciare e persuase suo patrono per un'ultima possibilità.
Solo tre giorni dopo la stagione di scavo iniziato nel 1° novembre 1922 CE, Howard Carter ha fatto un passo su una piattaforma che ha trovato dopo antico detriti dalla costruzione di tombe di compensazione. Questo è stato il primo passo di una scala incassata che, dopo lo scavo lento e attento, ha condotto la squadra a testimoniare i sigilli intatti reali di re Tutankhamun per la prima volta. Il telegramma Carter invia al suo patrono leggere: "finalmente hanno fatto meravigliosa scoperta nella valle; una magnifica tomba con sigilli intatti; stesso ricoperta nuovamente per il vostro arrivo; Congratulazione."
clip_image015
Maschera funeraria di Tutankhamon
Howard Carter ha dovuto sopportare 15 giorni terribilmente ansiosi aspettando l'arrivo di Lord Carnarvon per essere lì con lui per questo evento nelle loro vite. Lavoro di compensazione è stato ripreso e nel pomeriggio del 26 novembre, Howard Carter ha fatto un piccolo foro sulla porta sigillata, inserito una candela e guardò nella tomba oscura. L'attesa vale la pena, per quello che giaceva dietro i sigilli della tomba reale erano "cose meravigliose" infatti.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.