Chi era: Sargon II | Sua Origine e storia.

di Joshua J. Mark
clip_image009
Sargon II (regnò dal 722-705 A.C.) fu uno dei sovrani più importanti dell'Impero Neo-assiro come fondatore della dinastia Sargonid che avrebbe governato l'impero per il prossimo secolo fino alla sua caduta. Fu un grande leader militare, tattico, patrono delle arti e della cultura e un costruttore prolifico di monumenti, templi e persino una città. Suo più grande progetto di costruzione era la città di Dur-Sharrukin ('Fortezza di Sargon', l'odierna Khorsabad, Iraq) che divenne la capitale dell'Impero assiro sotto il suo regno.
Egli era il figlio di Tiglath Pileser III (regnò dal 745-727 A.C.) e, eventualmente, il fratello minore di Shalmaneser V (regnò 727-722 A.C.). Non era l'erede prescelto, ma prese il trono da suo fratello in circostanze che rimangono poco chiari. È probabile, tuttavia, che ha orchestrato un colpo di stato dopo che egli aveva stancato di ciò che vedeva come inetto Regno di suo fratello. Come il grande Sargon di Akkad (2334-2279 A.C.), che ha modellato se stesso dopo, il suo nome di trono di Sargon significa 'vero re', che gli studiosi hanno interpretato come suo mezzo per legittimare se stesso dopo il colpo di stato. Il suo nome di nascita è sconosciuto, come è qualunque posizione ha tenuto presso la Corte prima di assumere il trono. Anche se le regioni dell'impero si ribellò quando ha preso il controllo, e lui non sembra avere avuto il sostegno della Corte, Sargon II mantenne le politiche e strategie, iniziate da suo padre, migliorato il militare e l'economia e ha portato l'impero assiro fino alla sua massima altezza, politicamente e militarmente. Suo regno è considerato il picco dell'Impero Neo-assiro.

Conquiste & Regno iniziale

Sargon II era mezza età quando egli salì al trono. Quale ruolo ha giocato nell'amministrazione del padre è sconosciuto come nessun iscrizioni identificano il figlio minore di Tiglath Pileser III di nome. L'unica ragione gli studiosi sanno che Sargon II era figlio di Tiglath Pileser III è da Corte documenti e iscrizioni di Sargon II proprio dal suo regno. Sargon II si riferisce anche a Shalmaneser V come suo fratello di sangue e non 'fratello' come un titolo onorifico. Shalmaneser V cercato difficile tenere insieme impero di suo padre ed espandere su di esso, che riuscì a ad un grado, ma le sue imprese militari non sono stati effettuati con la velocità e l'efficienza che aveva caratterizzato il Regno di suo padre e sua fiscalità e politiche del lavoro erano impopolari con la gente. I record assiri tacciono su come è morto. Lo storico Susan Wise Bauer commenti su questo, scrivendo:
A questo punto [nella storia] i resoconti assiri inizia a lampeggiare. Quando si riapre, Shalmaneser V – solo cinque anni sul trono e portando avanti due assedi contemporaneamente – è morto. Un nuovo re ha preso il trono con il nome reale di Sargon II. Se Shalmaneser era morto in battaglia [record] avrebbe probabilmente detto così. Molto probabilmente il suo successore Sargon II era il figlio minore di Tiglath Pileser, approfittando della debolezza del fratello per impadronirsi del potere; quelle apparentemente inutili e lunghi assedi non sono stati popolari con l'esercito e Shalmaneser V si era anche fatto impopolare retro casa cercando di introdurre l'obbligo del lavoro forzato alla gente di Assur. Questo non aveva superato bene (374).
Sargon II ha portato l'impero assiro fino alla sua massima altezza, politicamente e militarmente.
Sargon II salì al trono, abolito la tassazione e le politiche del lavoro e si è conclusa l'amministrazione di suo fratello aveva prolungato di assedi. Conquistò la Samaria e distrutto il Regno di Israele. Record di iscrizioni di Sargon che egli deportato 27.290 Israeliti dalla loro patria e reinsediandosi li alle regioni in tutto l'impero dall'Anatolia attraverso ai monti Zagros. In tal modo, stava semplicemente seguendo assiro procedura politica e militare, che era stata iniziata dal re Adad-Nirari I (1307-1275 A.C.) e praticato fin da allora. Questo particolare incidente che coinvolge la politica di reinsediamento assiro ha provocato la famosa perdita delle dieci tribù di Israele. Bauer rileva che, comunque ben curato i deportati possono o possono non sono stati trattati,
Deportazione era una sorta di genocidio, omicidio, non delle persone, ma di senso di una nazione di se stessa. Questi Israeliti divennero noto come le dieci tribù perdute, non perché la gente essi stessi sono stati persa, ma perché la loro identità come discendenti di Abramo e adoratori del Signore è stata dissipata in nuove aree selvagge, dove ora sono stati costretti a rendere le loro case. (375)
Con Israele conquistata e campagne militari di suo fratello, ha portati ad una conclusione, Sargon II rivolse la sua attenzione verso le regioni dell'impero che si era ribellato contro di lui.
clip_image010
Impero neo-assiro

Campagne militari

Nel 720 A.C. Egli marciò sulla città di Hamat (regione della Siria) e lo distrusse. Continuò quindi a schiacciare le altre città che avevano aderito alla ribellione, Damasco e Arpad, alla battaglia di Qarqar. Con ordine restaurato nelle regioni siriane, Egli marciò verso la sua capitale a Kalhu e ordinò la deportazione e il reinsediamento di quelle comunità assira nella regione che non era riuscito a sostenere la sua ascesa al trono o attivamente si ribellarono contro di lui. Oltre 6.000 «cittadini ingrati» furono deportati in Siria per ricostruire Hamat e altri insediamenti e città distrutte nella campagna di Sargon II.
In questo momento, la parola raggiunto la Corte che la regola di un capo tribù denominata Merodach-Baladan aveva grippato la città di Babilonia. Sargon II lasciò Kalhu alla testa del suo esercito e ha incontrato le forze combinate di Babilonia ed Elam in battaglia sulle pianure di fuori della città di Dur. Esercito di Sargon II fu respinto dagli Elamiti (babilonesi arrivarono troppo tardi per avere alcun effetto) e ha lasciato il campo; e così ha perso la città di Babilonia e le regioni del sud.
Sargon II nuovamente tornato a Kalhu e impostare la sua amministrazione in ordine. In c. 717 A.C. ha concepito l'idea della propria capitale costruita su un terreno Vergine e commissionato che esso essere costruito. Questa città sarebbe diventato Dur-Sharrukin, una preoccupazione centrale del re per tutto il suo regno. Lui personalmente progettato la città e scelto il percorso ma poi di nuovo via tracciato dai questioni militari. Nominò suo figlio, il principe ereditario Sennacherib, come suo amministratore e poi partì nella campagna.
La città di Carchemish fu la capitale di un regno molto ricco che aveva a lungo goduto di prosperità grazie alla sua posizione su una rotta commerciale. Nel 717 A.C., Sargon II accusò il re di Carchemish di intrighi con i nemici dell'Assiria e invase la città con il suo esercito intero. Non non c'era nessun esercito a parlare di che potrebbe campo Carchemish e così la città fu facilmente conquistata. Sargon II mandò prigionieri e massiccio tesoro della città torna a Kalhu. Era così ricco questo tesoro in argento che ha "cambiato l'economia assira da una base di bronzo per un'economia finanziaria basata su argento che invocata argento secondo lo standard di Carchemish" (Radner, 1). Nel 716 A.C. conquistò i Mannei (un popolo dell'Iran attuale) e saccheggiato i loro templi e, nel 715 A.C., marciò attraverso i Media, conquistando le città e gli insediamenti e l'invio di ricchezza e prigionieri a Kalhu.
Tutto questo periodo, tuttavia, un problema persistente era stato presentandosi nel nord. Il Regno di Urartu era stata conquistata da suo padre, ma mai completamente così. Durante il Regno di Shalmaneser V Urartu era salito nuovamente e stava facendo incursioni in Assiria da basi lungo il confine. Nel 719 e 717 A.C. Sargon II dovette inviare truppe alle sue frontiere contro urartiani che avevano invaso e istigato il conflitto tra gli insediamenti. Nel 715 A.C. Urartu montato un'invasione su larga scala e ha preso 22 città assira lungo il confine. Sargon II si vendicò prendendo nuovamente la città, guidando le forze di Urartian fuori dalle terre assire e radere le loro province del sud lungo il confine. Ha capito, tuttavia, che questi tipi di invasioni continuerebbe e lui avrebbe ripetutamente spendere tempo e risorse nel trattare con loro. Al fine di garantire il suo impero contro future incursioni, Sargon II aveva decisivamente sconfiggere Urartu. La difficoltà risiede nel loro regno in una posizione strategica che era incastonato ai piedi delle montagne del Tauro e pesantemente difeso. Fu per questo motivo che i precedenti re assiri, che avevano combattuto contro Urartu mai completamente li avevano sconfitto. Le forze di Urartian erano sempre in grado di scivolare via in montagna, dopo un fidanzamento, ri-gruppo e poi tornare a molestare l'impero.
clip_image011
Rilievo di Archer, Khorsabad

La campagna di Urartu di 714 A.C.

Il Regno di Urartu (noto anche come il biblico Regno di Ararat e Unito di Van) fosse cresciuto in potenza per tutto il XIII al XI secolo A.C.. Il tempio di Haldi, nella città Santa di Mushashir, in Urartu, era stato un centro importante di pellegrinaggio dal 3 ° millennio A.C. e le offerte da re, principi, Nobiltà, e mercanti riempito del suo tesoro. Urartiani erano cresciuto nella ricchezza da commercio e da carovane di pellegrini venuti a visitare Mushashir. Per garantire la continua prosperità, urartiani tentò di tenere pianura intorno loro regno sotto il loro controllo. Dalla loro fortezza nelle montagne hanno fatto irruzione e continuamente annesse i territori della pianura. Urartiani erano feroci guerrieri che ha creato alcuni dei migliori cavalli nella regione e li generato specificamente per il combattimento. Shalmaneser I (1274-1245 A.C.) per la prima volta Urartu nelle iscrizioni assire correlando la sua conquista del Regno, ma, dal suo tempo, urartiani si dimostrarono resiliente e intraprendente che, ogni volta che sono stati picchiati, hanno aumentato ancora. Sargon II scrive di loro rispettosamente, anche se erano suoi nemici, come notato da Bauer:
Conti di Sargon parlano con ammirazione la Urartian re Rusa e la rete di canali e pozzi che ha costruito; delle mandrie di cavalli ben allevati e custoditi, allevati nelle valli protette finché sono stati necessari per la guerra; dell'efficienza della comunicazione di Urartu, con torri di avvistamento costruite in alto sulle cime di montagna, splendida guardia cumuli di combustibile che poteva essere acceso in preavviso un momento di. Un faro, illuminato, divampata sulla sua cima di montagna in un enorme falò che appariva come una scintilla per il successivo posto lontano, dove il prossimo falò potrebbe quindi essere illuminato. Hanno brillato come stelle' sulle vette,' nelle parole di Sargon, e diffusione di notizie di invasione più veloce di un messaggero potrebbero guidare (376).
Sargon II ha capito che l'unico modo per sconfiggerli sarebbe per sorprenderli. Ha lanciato la sua invasione di Urartu nel 714 A.C.. Capo dell'esercito stesso, marciò verso est, costeggiando la roccaforte di Urartu e sperando di portare le sue forze, inosservato, fino attraverso le terre piatte a sorpresa Urartu dalla parte posteriore. Gli Assiri erano un popolo di pianura senza esperienza nella guerra di montagna. I precedenti re assiri, che avevano combattuto Urartu li cacciò dalla pianura ma mai salito le piste in montagna. Le forze di Sargon II incontrato "incombente e non conosce pendii coperti di fitti boschi dove sconosciuti nemici aspettati... Le foreste di cedro su pendii montani, come quelli in cui Gilgamesh aveva osato tanti anni fa, al riparo di un nemico che era più terrificante, perché era invisibile"(Bauer, 376). Sargon II, pertanto, impostare l'avanguardia del suo esercito per sgombrare un percorso per le sue forze per procedere. Sargon II descrive se stesso in una lettera che scrisse alla Ashur Dio in cui egli inoltre chiarisce le grandi sfide che ha affrontato nella sua campagna:
Monte Simirria, un picco di montagna grande che punta verso l'alto come la lama di una lancia, solleva la testa sopra la montagna dove vive la dea Belet-ili, in cui due picchi appoggiano contro il cielo alto, cui basi raggiungono in mezzo del netherworld qui sotto, che, come la parte posteriore di un pesce, non ha nessuna strada da un lato a altro e la cui ascesa è difficile da anteriore o posteriore , burroni e voragini sono profondamente tagliati nel suo lato e visti da lontano, si è avvolta nella paura, non è buono a salire in un carro o con cavalli al galoppo ed è molto difficile fare la fanteria progressi in esso; ancora, con l'intelligenza e la saggezza che la divinità Ea e Belet-ili destinata per me e che ha ampliato il mio passo a livello terra nemica, ho fatto il mio ingegneri trasportano pesanti asce di bronzo, e hanno fracassato i picchi della montagna alta, come se si trattasse di calcare e fatti strada liscia. Ho preso la testa del mio esercito e fatto i carri, cavalleria e truppe battaglia che mi accompagnano volare sopra esso come aquile. Ho fatto le truppe di sostegno e saldanti piedi seguiranno, cammelli e muli confezione saltarono sopra le cime come capre allevate in montagna. Ho fatto l'alluvione impeto di assiri facilmente attraversare la sua altezza difficile e in cima a quella montagna impostare il campo (Van De Mieroop, 216).
L'esercito aveva, all'epoca, stato marciando attraverso il terreno difficile all'inizio dell'estate e, anche se era stato riforniti e annaffiati da Medes precedentemente conquistate, essi sono stati esauriti con il tempo che hanno fatto finale camp. Sargon scrive come, "morale trasformato ammutinato. Ho non potuto dare nessun facilità per la stanchezza, senza acqua per soddisfare la loro sete." Ha selezionato un campo di battaglia e ha schierato le sue truppe come re Rusas arrivò con le sue forze per la battaglia; ma l'esercito di Sargon non avrebbe combattuto. Avevano viaggiato lontano e ha sopportato troppo in marcia e ora, con l'obiettivo prima di loro, hanno rifiutato di impegnare il nemico.
Sargon II era venuto troppo lontane ed esaurite troppe risorse per semplicemente ritirarsi o arrendersi. Ha chiamato il suo bodyguard personale intorno a lui e poi, come Bauer scrive:
Li condusse in un attacco suicidario e frenetico l'ala più vicina della forza di rusa. L'ala ha dato la terra a fronte della sua ferocia disperata; e secondo il suo racconto, esercito di Sargon, vedendolo fling se stesso nella linea, ha preso coraggio e lo seguì in. L'esercito urartiano ha vacillato, ha rotto e ha cominciato a ritirarsi. La ritirata si trasformò in una disfatta. L'esercito assiro inseguito il disintegrando nemici ad ovest, passato il lago di Urmia e nel loro territorio. Rusa abbandonato qualsiasi tentativo di tenere la propria capitale, Turushpa e fuggì verso le montagne (377).
Con Urartu sconfitto e temendo che le sue truppe avrebbe ammutinamento se egli li ha ulteriormente in montagna all'inseguimento, Sargon II voltò le sue forze e si diresse verso Assiria. In pausa presso la città di Mushashir, tuttavia, saccheggiarono e saccheggiarono il tempio sacro di Haldi, portando fuori letteralmente tonnellate di oro, argento e gemme preziose. Sargon scrive che, quando re Rusas sentito parlare del sacco di Mushashir, "lo splendore di Assur travolto lui e con il suo pugnale di ferro ha pugnalato se stesso attraverso il cuore, come un maiale e finì la sua vita". Urartiani furono sconfitti e in meno di sei mesi della campagna, e così Sargon II ritornò a Kalhu alla testa del suo esercito nella gloria, portando con sé l'immensa ricchezza di Mushashir.
clip_image012
Servi a Dur-Sharukkin (Khorsabad)

Dur-Sharrukin & Babilonia

Per celebrare la sua vittoria e creare un monumento duraturo alla sua campagna, ha rivolto la sua attenzione per la costruzione e l'ornamento della sua città Dur-Sharrukin nell'anno 713 A.C.. La città sarebbe essere decorata con rilievi raffiguranti le conquiste di Sargon II e, soprattutto, il sacco di Mushashir. Ha preso un interesse personale in ogni aspetto della costruzione della città. Le sue lettere ufficiali, che sono state trovate negli archivi di Kalhu e Ninive, fare il livello del suo coinvolgimento nel progetto chiaro. In una lettera scrive:
Parola del re al governatore di Kalhu: 700 balle di paglia e 700 fasci di reed, ogni fascio più di un asino può portare, devono arrivare a Dur-Sharrukin dal primo del mese di Kislev. Dovrebbe un giorno passano, tu morirai.
Per tre anni Sargon II supervisionò la costruzione di Dur-Sharrukin mentre intrattenere anche gli inviati dall'Egitto, Nubia e altre nazioni nel suo palazzo di Kalhu. Ha controllato l'intero a nord della Mesopotamia, Anatolia e aveva sottomesso il Regno di Urartu; ma non aveva ancora preso Babilonia e le terre del sud indietro da Merodach-Baladan. L'ultima volta, Egli marciò su Babilonia e i suoi alleati di Elamite aveva adottato un approccio diretto e stato sconfitto; Questa volta ha deciso un'altra tattica.
Nel 710 A.C., Sargon II lasciò l'edificio di Dur-Sharrukin e l'amministrazione dell'impero nelle mani di Sennacherib e marciò alla testa del suo Oriente esercito in Elam. Egli laici i villaggi e le città di rifiuti e poi trasformato in un semicerchio di venire a Babilonia da sud-est. Merodach-Baladan fuggì dalla città con ricchezze come molti come lui poteva trasportare compreso i suoi mobili royal: un letto d'argento, trono, tabella, l'abluzione-lanciatore reale e propria collana (Bauer, 379). Questi come regali inviò al re di Elam chiedendo per il santuario. Iscrizione di Sargon II per quanto riguarda ciò che seguì si legge: "la canaglia elamita accettato la sua bustarella ma temuto il mio potere militare; così ha bloccato la strada di Merodach-Baladan e gli proibì di andare in Elam." Merodach-Baladan fuggì nella sua città natale di Bit-Yakin sul Golfo Persico, dove le forze di Sargon II lo seguirono, attaccarono e distrussero la città. Rapporti di Sargon II, "bruciato con il fuoco e anche le sue fondamenta sono state strappate in su." Ha permesso di vivere, Merodach-Baladan, e questa decisione ha mistificato da allora gli storici e studiosi. Questo stesso capo caldeo uscirebbe più tardi per causare problemi per il successore di Sargon II, Sennacherib.

Eredità & anni finali

Dopo aver conquistato il sud, Sargon II marciò su Babilonia e ha sostenuto la regalità. Egli ora governato tutti della Mesopotamia e l'impero assiro era al suo apogeo, la ricchezza e potrebbe fino ad oggi. Ha scelto di risiedere a Babilonia e intrattenuto gli inviati di altri re e le nazioni, comprese quelle di Mita re di Frigia, identificato da alcuni studiosi come re Mida, famosa per il suo tocco d'oro. Per tre anni, che Sargon II rimase in Babilonia, ricevere regolarmente gli aggiornamenti da Sennacherib indietro a Kalhu sui progressi di Dur-Sharrukin e poi, nel 707 A.C., ricevette la parola che sua città è stato completato. Lasciò Babilonia e spostato nel suo palazzo a Dur-Sharrukin nel 706 A.C.. Fece la sua nuova città capitale assira e impegnati in progetti di costruzione, messa in opera d'arte e scrittura delle sue conquiste. Bauer note come, il "i rilievi nel suo nuovo palazzo a [Dur-Sharrukin] Visualizza la grandezza; la sua enorme figura spinge anche le forme degli dèi in background. Egli era il secondo Sargon, il secondo fondatore dell'Impero, il re una seconda Assiria con nuovi confini, una nuova capitale e una nuovo temibile potenza"(381). Ha infine avuto la città che egli aveva voluto e costruita in suo onore; ma lui non sarebbe piaciuto a lungo.
Il popolo di Tabal, una provincia dell'Anatolia centrale, aveva rotto dall'Impero e Sargon II necessari per riportare la regione sotto controllo. Invece di mandare qualcun altro a gestire la campagna, Sargon II nuovamente affidata al governo di Sennacherib e condusse il suo esercito attraverso la Mesopotamia e in Anatolia. Tabal mettere una forte resistenza alle forze assire e Sargon II fu ucciso in battaglia. Il combattimento era così feroce che il suo corpo non poteva essere estratto ed è stato perso al nemico. Gli assiri furono scacciati dalla casa di campo e restituita senza il loro leader.
La morte del re e la perdita del suo corpo erano considerate un'enorme tragedia e un presagio di male. In qualche modo, si è pensato, Sargon II aveva commesso qualche peccato in modo che i dèi hanno abbandonato lui così completamente sul campo di battaglia. Dur-Sharrukin fu abbandonato immediatamente e la capitale trasferita a Ninive dal successore di Sargon, Sennacherib. Il nuovo re, che aveva più volte stato lasciato a casa mentre Sargon II ha intrapreso campagne gloriosi, risentì chiaramente suo padre come lui ha scritto nulla e costruito nulla per onorare la sua memoria. Nessuna delle iscrizioni di Sennacherib menzionare il suo padre a tutti e nessun edificio o monumento fu eretta in suo nome. Abilità di Sargon come un capo militare e politico ingrandito l'impero assiro e ha portato al suo picco come il più grande impero del vicino Oriente, e ancora la sua morte in battaglia, e il rifiuto del figlio a riconoscere lui dopo la sua morte segnata sue realizzazioni per coloro che sono venuti dopo di lui. Con i suoi numerosi rilievi e dipinti Dur-Sharrukin si trovava vuoto come tutto ciò che poteva essere spostato è stato portato a Ninive. È da iscrizioni di Sargon e scritti di cronisti successivi che le gesta e le realizzazioni del re Sargon II sono conosciuti oggi e sono da questi che la sua eredità come un grande re è venuto essere riconosciuto. Direttamente dopo la sua morte, tuttavia, le persone sembrano essere stati incoraggiati a dimenticare che un tale re aveva regnato mai.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.